Esplora per categorie

Arte e cultura della Campania

La Campania, nel corso della loro storia, ha avuto più volte ruoli di primaria importanza in ambito locale e sovraregionale. Questo ha fatto sviluppare un importante connubio tra la cultura popolare e quella artistica. Grazie ai suoi contenuti storici, artistici, archeologici, architettonici, religiosi e grazie all'immenso straordinario patrimonio artistico presente a Napoli, la Campania risulta essere una delle regioni a maggior densità di risorse culturali d'Italia.

Cibo e sapori della Campania

La cucina campana è una delle più apprezzate al mondo potendo esportare numerosi prodotti riconosciuti in ambito nazionale ed europeo. La sua cucina, facente parte della dieta mediterranea è stata protetta dall'UNESCO come patrimonio immateriale dell'umanità.

La Pizza napoletana è il simbolo della cucina regionale (e nazionale) ed è esportata in tutto il mondo, infatti, dal 2017 l'arte del pizzaiuolo napoletano è stata dichiarata dall'UNESCO come patrimonio immateriale dell'umanità. Altri piatti tipici della cucina campana sono: il cardone (piatto tipico della provincia di Benevento), la pasta con fagioli tipico della provincia di Benevento, la caprese (Napoli), la minestra maritata (Benevento), polpi 'alla luciana' (Napoli), spaghetti allo scoglio (Napoli), pasta e faglioli con le cozze (Napoli), i paccheri al ragù (Napoli), le melanzane al cioccolato (Salerno), la maccaronara (Castelvetere sul Calore - Avellino), i crusìcchi (Salerno), il mugnatiello (Benevento). Molto vasta anche la tradizione dolciaria, basti pensare al Babà, Chiacchiere, Delizia al limone, Struffoli, Sfogliatella, Pastiera e Biscotti di Castellammare.

Luoghi e itinerari della Campania

La Campania offre paesaggi e scenari mozzafiato, dai monti alle costiere passando per i laghi e i vulcani. La regione infatti ha ben 4 vulcani, tra cui il più famoso e ancora attivo, Vesuvio. Le più famose isole di Ischia, Capri e Procida sono attrattive per i turisti di tutto il mondo, come la costiera sorrentina e la costiera amalfitana.

La regione include quattro aree storicamente, culturalmente e morfologicamente diverse tra loro. Partendo da nord, le subregioni sono: la Terra di Lavoro, il Sannio, l'Irpinia, ed il Cilento.

Avellino, Benevento, Caserta e Salerno sono solo alcune delle altre mete da visitare in questa magnifica regione.

Storie e tradizioni della Campania

Il popolamento umano della Campania è attestato fin dal Paleolitico. La regione fu soggetto della colonizzazione greca dove furono fondate Pithecusa (Ischia), Parthenope prima e Neapolis poi (Napoli) e tante altre città come Poseidonia (Paestum). Facendo diventare la Campania uno dei centri culturali più importanti della Magna Grecia.

Dopo i greci la regione fu colonizzata dall’Impero Romano e dal punto di vista economico ci fu uno straordinario sviluppo dell'agricoltura e del commercio, la regione era infatti da sempre una delle zone più ricche del mondo classico e romano e ciò gli valse l'appellativo di Campania Felix.

Dopo la guerra di successione polacca e la parentesi austriaca, la Campania passò al regno dei Borbone di Napoli. Durante il Regno delle due Sicilie, in Campania si ottennero primati e innovazioni storiche, portando l’intera regione ad essere una delle più potenti d’Europa. Nel 1861 la regione venne conquistata ed annessa al Regno d'Italia.