I Siti Unesco in Italia sono davvero tantissimi, ben 58. Sappiamo quanto sia bello il nostro paese ma è un onore poter annoverare così tanti luoghi. Quali di questi non avete ancora visto?

tickets banner

Vi condurremo in un fantastico viaggio attraverso le meraviglie dei 58 siti Unesco Italiani: si tratta 53 Siti Culturali e 5 Naturali. A questi si aggiungono ben 14 Patrimoni Culturali Immateriali. Inoltre i Siti Unesco sono in continua crescita: basti pensare che fino al 2020 erano 55 totali! 

Si tratta, quindi, di un viaggio interminabile che riserva continuamente grandi sorprese ed emozioni soprattutto per chi è appassionato di storia, archeologia, luoghi naturali particolari e ovviamente di Siti Unesco!

Siti Unesco in Campania

Benevento, la Chiesa di Santa Sofia

Siti Unesco in Campania benevento Chiesa di Santa Sofia

Testimonianza della presenza dei Longobardi in Italia, fu voluta nel 758 dC. dal Duca Longobardo Arechi II. Presenta la stessa pianta della Chiesa di Costantinopoli e i frammenti di due affreschi dipinti dagli allievi della Scuola di miniatura beneventana.

Caserta, Il Palazzo Reale, L’Acquedotto Vanvitelliano e il Complesso di San Leucio

Siti Unesco in Campania, la reggia di Caserta e il complesso di San Leucio

La Reggia di Caserta fu commissionata nel 1751 dal Re di Napoli Carlo di Borbone. È la residenza reale più grande del mondo, con un'estensione complessiva di circa 47.000 mq.

Il borgo di San Leucio, voluto da Ferdinando IV re di Napoli, ospitava una comunità autogestita di operai impiegati nella fabbrica della seta. Lo scopo era quello di creare una comunità felice.

L’Acquedotto Carolino, conosciuto anche come Acquedotto di Vanvitelli, è imponente e maestoso e nacque per alimentare sia il borgo di San Leucio che la Reggia di Caserta.

Cilento, Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, Paestum, Velia e la Certosa di Padula

siti unesco in campania Cilento, Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, Paestum, Velia e la Certosa di Padula

Il Cilento si trova tra tra il Golfo di Salerno e il Golfo di Policastro, a sud di Napoli, e comprende il Parco Nazionale e del Vallo di Diano, i siti archeologici di Paestum e Velia e la Certosa di Padula.

La spettacolarità di questo territorio è dovuta soprattutto alla varietà del paesaggio caratterizzato da scogliere, borghi, spiagge e montagne, dai siti archeologici di Paestum e Velia e dalla barocca Certosa di Padula. È per questo motivo che nel 1998 il Cilento è diventato Patrimonio dell’Umanità UNESCO e dal 2010 il Primo Geoparco Italiano UNESCO. 

La Costiera Amalfitana

siti unesco in Italia: Campania, Cilento, Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, Paestum, Velia e la Certosa di Padula

Chi è che non ne ha mai sentito parlare? La Costiera Amalfitana è famosa per il suo bellissimo paesaggio marino e per il meraviglioso fascino storico. I 16 comuni che ne fanno parte sono: Amalfi, Atrani, Cava de' Tirreni, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Raito, Ravello, Sant'Egidio del Monte Albino, Scala, Tramonti, Vietri sul Mare. 

È diventata Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1997 e sarebbe stato impossibile non annoverarla, vista la quantità di cose da vedere.

Centro Storico di Napoli

siti UNESCO in Italia: campania, centro storico di Napoli

Tra i siti italiani Patrimonio dell’UNESCO dal 1995 c’è anche il Centro Storico di Napoli. Gli eventi storici che si sono alternati a Napoli la rendono una città piena di risorse artistiche. Si contano infatti più di 200 chiese.

Le macchine dei Santi: i gigli di Nola

siti UNESCO in Italia: campania, Gigli di Nola

I Gigli di Nola sono obelischi finemente decorati con opere in cartapesta lavorate dagli artigiani del luogo, specializzati in questa arte. La loro bellezza, l’originalità e la tradizione e la cultura che si portano dietro li hanno fatti diventare, nel 2013, Patrimonio Culturale dell’UNESCO.

Pompei, Ercolano e Torre Annunziata, le aree archeologiche

siti UNESCO in Italia: campania, le aree archeologiche

L’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., raccontata in modo molto dettagliato da Plinio il Vecchio, fu spaventosa e devastante. Ma la lava che ricoprì le città ai piedi del vulcano e le persone ha permesso a noi, dopo secoli, di trovarne i resti quasi intatti. Girare per le aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata è come fare un tuffo nel passato e non potevano non diventare Patrimonio dell’Umanità UNESCO. 

Siti Unesco in Emilia Romagna

siti unesco in Emilia Romagna

i 12 luoghi dell’ Emilia-Romagna già presenti nella lista mondiale Unesco.

Modena: Cattedrale, Torre Civica e Piazza Grande

Siti Unesco in Emilia Romagna: Modena

La cattedrale, la Torre Civica e Piazza Grande di Modena sono un sito UNESCO dal 1997. Sono testimonianze dello stile Romanico europeo, particolare per i disegni fantastici e per le statue e i capitelli articolati.

Ferrara e il Delta del Po

Siti Unesco in Emilia Romagna: Ferrara

Ferrara e il Delta del Po sono siti UNESCO rispettivamente dal 1995 e dal 1999. Ferrara, simbolo del Rinascimento, è un esempio di armonia e bellezza architettonica. 

Il Delta del Po, che i duchi d’Este vollero trasformare da zona paludosa a tenute agricole di pregio, è famoso per i palazzi e le ville delle famiglie aristocratiche.

Monumenti paleocristiani di Ravenna

Siti Unesco in Emilia Romagna: Ravenna

Ravenna è sito UNESCO dal 1996. Qui si possono visitare la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, il Mausoleo di Teodorico, la Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, Sant'Apollinare in Classe, il Battistero degli Ariani, il Battistero Neoniano e la Cappella di Sant'Andrea. Inoltre a Ravenna è sepolto Dante Alighieri.

Foresta di Sasso Fratino

La Foresta di Sasso Fratino è composta da circa 800 ettari di bosco. Le faggete qui presenti sono tra le più antiche d'Europa, di quasi 600 anni di età. 

Biblioteca Malatestiana di Cesena (XV secolo)

Siti Unesco in Emilia Romagna: Biblioteca Malatestiana di Cesena (XV secolo)

La Biblioteca Malatestiana di Cesena è sito UNESCO dal 2005 ed è nel Registro della Memoria del Mondo in quanto unica biblioteca monastica umanistica rimasta intatta e usufruibile dai cittadini.

L’Abbazia di Santa Cecilia della Croara

L’Abbazia di Santa Cecilia della Croara è Patrimonio dell’UNESCO dal 2005. Si trova a poca distanza da Bologna, a San Lazzaro di Savena, ed era parte di un antico convento

Bologna Città Creativa della Musica

Siti Unesco Emilia Romagna: Bologna Città Creativa della Musica

Bologna è stata dichiarata dall’UNESCO Città Creativa della Musica dal 2006 per aver ospitato grandi musicisti come Mozart, Rossini e Liszt

La Chiusa di Casalecchio di Reno

La Chiusa di Casalecchio di Reno è sito dell’UNESCO dal 2010. È un'opera medievale idraulica, la più antica in Europa ancora in funzione.  

MIC – Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza è Patrimonio dell’UNESCO (Monumento Testimone di una Cultura di Pace) dal 2000, e ricompone la storia millenaria di questa nobile arte che ha reso la città famosa nel mondo

Parma City of Gastronomy

Siti Unesco in Emilia Romagna: Parma City of Gastronomy

Parma è sito UNESCO dal 2015. È stata nominata Città Creativa della Gastronomia sia per la tradizione gastronomica che per la presenza dell’EFSA e di Alma, una scuola di cucina internazionale.

La Riserva MAB Unesco del Parco Delta del Po

La Riserva MAB Unesco del Parco Delta del Po

La Riserva del Parco del Delta del Po è sito UNESCO DAL 2015. Se volete ammirare lo spettacolo offerto da 10.000 fenicotteri rosa, non potete non visitare questo luogo abitato da circa 360 specie di uccelli.

Il corso del Fiume Po

Siti Unesco: il corso del Fiume Po

Il corso del Fiume Po è Patrimonio dell’Unesco dal 2019. È un’area di grande valore perché è un misto di borghi, spiagge e boschi fluviali. 

Siti Unesco in Friuli

siti unesco in Friuli

Cividale del Friuli

Siti Unesco in Friuli: Cividale del Friuli

Cividale del Friuli è Patrimonio dell’UNESCO perché fu fondata da Giulio Cesare divenendo poi il primo ducato longobardo.

Aquileia

siti unesco in friuli: aquilea

Aquileia è Patrimonio dell’umanità dal 1998 per essere stata una sede dell’Impero romano e centro di diffusione del cristianesimo. Oggi si possono visitare le suggestive aree archeologiche e la Basilica, ricca di affreschi e mosaici risalenti ad epoche diverse.

Palmanova

siti unesco in friuli: palmanova

Palmanova è Patrimonio dell’UNESCO dal 2017. È famosa per la sua pianta di stella a nove punte ed è infatti nominata la Città Stellata. 

Dolomiti Friulane

siti unesco in friuli: dolomiti friulane

Per chi ama le escursioni, le Dolomiti Friulane sono l’ideale perché presentano sentieri che portano da rifugio a rifugio creando suggestivi itinerari.

Palù di Livenza

siti unesco in friuli: Palù di Livenza

Raro esempio di palafitte risalenti al Paleolitico in stato di buona conservazione.

Siti Unesco nel Lazio

siti unesco nel Lazio

Il centro storico di Roma

Siti Unesco nel Lazio: Roma

Tra i più importanti siti UNESCO in Italia troviamo il centro Storico di Roma, Patrimonio dell’UNESCO dal 2013. Una città ricchissima di testimonianze artistiche, tra cui il Colosseo, la Fontana di Trevi e la Basilica di Santa Cecilia in Trastevere.

Villa Adriana a Tivoli

Siti Unesco nel Lazio: Villa Adriana

Villa Adriana è Patrimonio mondiale del’UNESCO dal 1999. È un complesso di monumenti maestosi e perfettamente studiati per costituire una struttura architettonica ideale.

Villa d'Este a Tivoli

Siti Unesco nel Lazio: Villa d'Este

Villa d’Este è Patrimonio mondiale UNESCO dal 2001. Rappresenta il connubio perfetto tra architettura e ingegneria idraulica: sono infatti le sue fontane a renderla strabiliante e assolutamente imperdibile.

Le Necropoli etrusche di Cerveteri e Tarquinia

Siti Unesco nel Lazio: necropoli etrusche di Cerveteri e Tarquinia

Le Necropoli etrusche di Cerveteri e Tarquinia sono Patrimonio dell’UNESCO dal 2004 e sono testimonianza della presenza degli Etruschi nel Lazio.

Macchina di S. Rosa a Viterbo

La Macchina di Santa Rosa è il simbolo della festa che ogni anno, il 3 settembre, si tiene a Viterbo. È una torre illuminata di 5 tonnellate alta circa 30 metri portata in processione a spalle dai Facchini di Santa Rosa, un centinaio di uomini che si muovono talvolta anche tra strade molto strette.

Siti Unesco in Liguria

siti unesco in Liguria

Portovenere, le Cinque Terre e le Isole

Siti Unesco in Liguria: Portovenere, le Cinque Terre e le Isole

Portovenere e le Cinque Terre sono Patrimonio dell’Unesco dal 1996. Questi piccoli borghi che affacciano sul mare sono un esempio di storia e natura che mescolati compongono un paesaggio che lascia senza fiato.

Le Strade Nuove e i Palazzi dei Rolli, Genova

Siti Unesco in Liguria: Strade Nuove e i Palazzi dei Rolli, Genova

I Palazzi dei Rolli sono palazzi nobiliari di grande prestigio che si trovano tra le stradine strette di Genova. 

Il Parco del Beigua

Siti Unesco in Liguria: Parco del Beigua

Il Parco Naturale del Monte Beigua è l’area naturale più estesa della Liguria, dove si incontrano mare e montagne. È un Geoparco Unesco dal 2015.

Siti Unesco in Lombardia

siti unesco in Lombardia

Mantova e Sabbioneta

Siti Unesco in Lombardia: Mantova

Mantova e Sabbioneta sono patrimonio dell’Unesco dal 2008 per essere i simboli del Rinascimento italiano ed europeo.

Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri della Valle Camonica

Il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri è Patrimonio dell’UNESCO dal 1979 ed è costituito da complessi di rocce con incisioni preistoriche e protostoriche della Valle Camonica. 

Ultima Cena di Leonardo da Vinci e Chiesa e Convento domenicano di Santa Maria delle Grazie

Siti Unesco in Lombardia: Ultima Cena di Leonardo da Vinci e Chiesa e Convento domenicano di Santa Maria delle Grazie

La Chiesa e Convento domenicano di Santa Maria delle Grazie e l’Ultima Cena, sono Patrimonio dell’UNESCO dal 1980. La struttura architettonica, costruita in due fasi, ha resistito a diversi restauri e a bombardamenti ed ospita uno dei dipinti più celebri dell’artista più geniale di tutti i i tempi, Leonardo da Vinci

Il villaggio operaio di Crespi d’Adda

Siti Unesco in Lombardia: il villaggio operaio di Crespi d’Adda

Il Villaggio di Crespi d’Adda è Patrimonio dell’UNESCO dal 1985, un villaggio operaio costruito tra l’800 e il ‘900 e perfettamente conservato.

Sacri Monti di Piemonte e Lombardia

Siti Unesco in Lombardia: Sacri Monti di Piemonte e Lombardia

I Sacri Monti di Piemonte e Lombardia sono Patrimonio dell’UNESCO dal 2003. Oltre ad essere luoghi spirituali e simboli della fede cristiana, rappresentano l’integrazione tra natura e architettura.

Ferrovia retica: trenino rosso Bernina Express

È il trenino che collega il Nord e il Sud Europa attraversando le Alpi: un viaggio spettacolare e per questo Patrimonio dell’UNESCO.

Monte San Giorgio

Siti Unesco in Lombardia: Monte San Giorgio

Monte San Giorgio, diventato Patrimonio dell’UNESCO nel 2010, è la testimonianza della vita marina qui presente circa 240 milioni di anni fa. 

I Longobardi in Italia. I luoghi del potere

I Luoghi del Potere sono Patrimonio dell’UNESCO dal 2011, una serie di siti che testimoniano la presenza dei Longobardi in Italia.

Siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino

Esistono 111 siti palafitticoli e l’Italia ne ospita 19. In Lombardia ne sono presenti 10 e rappresentano un periodo preistorico che va dal neolitico all’Età del ferro.

Le mura venete di Bergamo – Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo

Le mura venete di Bergamo. Sito Unesco in Lombardia

Le mura venete di Bergamo sono Patrimonio dell’UNESCO dal 2017, e sono parte di fortificazioni veneziane risalenti al XVII secolo. 

Siti Unesco nelle Marche

20211230151046marche urbino-2.jpg

Centro storico di Urbino

Siti Unesco nelle Marche: Urbino

Il Centro Storico di Urbino è diventato Patrimonio dell’umanità UNESCO nel 1998 perché ancora oggi sembra di passeggiare tra le vie della città così com’era nel XV secolo

Siti Unesco in Piemonte

siti unesco in Piemonte

Le Residenze Sabaude

Siti Unesco in Piemonte: Residenze sabaude

Le Residenze Sabaude sono Patrimonio dell’UNESCO dal 1997 perché rappresentano il potere sabaudo con le fortificazioni volute da Emanuele Filiberto di Savoia. 

I Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato

Siti Unesco in Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato

I Paesaggi di Langhe-Roero e Monferrato sono Patrimonio dell’UNESCO dal 2014 per la viticoltura, per il paesaggio offerto e per la storia tramandata dai pollini di viti ritrovati risalenti al V secolo a.C.

Ivrea Città Industriale del XX Secolo

Siti Unesco Piemonte: Ivrea Città Industriale del XX Secolo

Ivrea è Patrimonio dell’UNESCO DAL 2018 ed è la rappresentazione ideale di città industriale moderna, costruita nel Novecento da grandi architetti e urbanisti italiani per ospitare i dipendenti della Olivetti.

Siti Unesco in Puglia

siti unesco in Puglia

Trulli di Alberobello

Siti Unesco in Puglia: Alberobello

I trulli di Alberobello sono tra i siti UNESCO in Italia dal 1996 e sono strutture in muratura a secco con il tetto dalla forma conica, costruiti per ospitare i proprietari terrieri e i lavoratori della terra. 

Castel del Monte, Patrimonio Unesco dal 1996

Siti Unesco Puglia: Castel del Monte

Castel del Monte è Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 1996. È un’opera voluta dall’Imperatore Federico II di Svevia ed è il simbolo della perfezione sia dal punto di vista geometrico che dal punto di vista architettonico. Viene considerato un capolavoro dell’architettura medievale.

Siti Unesco in Sardegna

siti unesco in Sardegna

Su Nuraxi di Barumini

Siti Unesco Sardegna: Su Nuraxi di Barumini

Il Villaggio di Barumini è Patrimonio dell’Umanità dal 1997 ed è il sito archeologico più importante della Sardegna, testimonianza di un antico villaggio preistorico risalente all’età del bronzo. I nuraghi, ancora visibili, erano torri di difesa a forma di cono.

Siti Unesco in Sicilia

siti unesco in Sicilia

Le città tardo barocche del Val di Noto

Siti Unesco in Sicilia: le città tardo barocche del Val di Noto

Le città tardo barocche del Val di Noto sono state dichiarate Patrimonio UNESCO nel 2002. Imperdibile la zona che comprende Noto, Caltagirone, Catania, Militello Val di Catania, Modica, Palazzolo Acreide, Ragusa e Scicli per il tardo barocco.

Monte Etna

Siti Unesco in Sicilia: Etna

Il Monte Etna è uno dei vulcani più attivi del mondo ed è stato dichiarato Patrimonio dell’UNESCO nel 2013. 

Siracusa e le necropoli rupestri di Pantalica

Siti Unesco in Sicilia: Siracusa e le necropoli rupestri di Pantalica

Patrimonio UNESCO dal 2005, Siracusa, data la sua invidiabile posizione, è stata dominata da Bizantini, Borboni, Arabi, Normanni e Aragonesi, lasciando testimonianze uniche. 

Isole Eolie

Siti Unesco in Sicilia: Isole Eolie

Sono isole dalla morfologia particolare, modellate nei secoli dai vulcani, dal vento e dal mare. Per questo sono Patrimonio UNESCO dal 2000.

Palermo arabo normanna

Siti Unesco in Sicilia: Palermo arabo normanna

Il percorso arabo normanno a Palermo è stato dichiarato Patrimonio dell’UNESCO nel 2005. I monumenti esempio del risultato di questi due stili a Palermo sono:

il Palazzo Reale o dei Normanni; la Cappella Palatina; la Cattedrale; la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti; la Chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio o della Martorana; la Chiesa di San Cataldo; il Castello della Zisa; il Ponte dell’Ammiraglio.

Si aggiungono inoltre il Duomo e il Chiostro di Monreale e la Cattedrale e il Chiostro di Cefalù.

Siti Unesco in Toscana

siti unesco in Toscana

La Val d’Orcia, in provincia di Siena

Siti Unesco in Toscana: la Val d’Orcia, in provincia di Siena

La Val d’Orcia è Patrimonio UNESCO dal 2004 per via dei suoi paesaggi incantevoli, dei deliziosi borghi rinascimentali e dei vini conosciuti in tutto il mondo.

Pisa con la sua Piazza del Duomo

Siti Unesco in Toscana: Pisa con la sua Piazza del Duomo

La città di Pisa è Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1987, per il valore delle sue opere artistiche e architettoniche, testimonianze dell’epoca medioevale.

Firenze con il suo centro storico

Siti Unesco in Toscana: Firenze

Il Centro storico di Firenze è Patrimonio dell’UNESCO dal 1982, e non sarebbe potuto essere altrimenti visti l’impianto urbanistico e architettonico della città, che sembra essersi fermata nel tempo all’età del Rinascimento.

Siena con il suo centro storico

Siti Unesco in Toscana: Siena

Siena è Patrimonio Mondiale UNESCO dal 1987: bellissima, con la sua piazza del Campo e il suo centro storico, è un insieme di opere artistiche e architettoniche del ‘200 e del Rinascimento.

Pienza

Siti Unesco in Toscana: Pienza

Patrimonio UNESCO dal 1996, Pienza è la Città ideale dal punto di vista dell’urbanistica.

Le Ville e i Giardini Medicei

Le Ville e i Giardini Medicei sono la rappresentazione dello splenodre artistico e culturale voluto dai Medici. Sono in tutto 14, dichiarati Patrimonio dell’UNESCO nel 2013.

Siti Unesco in Umbria

20211230161647umbria assisi.jpg

Assisi

Siti Unesco in Umbria: Assisi

Dal 2000 Assisi è diventata Patrimonio UNESCO per essere direttamente connessa al culto francescano basato su valori di pace e tolleranza.

Siti Unesco in Veneto

siti unesco in Veneto

Venezia e la sua laguna

Siti Unesco in Veneto: Venezia

Patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1987, Venezia e la sua laguna non hanno certo bisogno di presentazioni. Originaria del medioevo, quando cominciò a popolarsi, e rappresenta la possibilità della convivenza dell’uomo con l’acqua. 

Padova: Orto Botanico e Cicli Affrescati del XIV secolo

 Siti Unesco Veneto: orto Botanico di Padova

L'Orto Botanico di Padova, costruito nel 1545 per coltivare piante officinali, è un esempio di avanzamento della scienza medica e di architettura dei giardini. È Patrimonio dell’UNESCO dal 1997.

Nel 2021 la città di Padova ha guadagnato un altro riconoscimento. Infatti, i cicli di affreschi del XIV secolo, ad opera di Giotto, presenti in diversi edifici della città (Cappella degli Scrovegni, Chiesa degli Eremitani, Palazzo della Ragione, Loggia dei Carraresi, Battistero del Duomo) sono diventati Patrimonio UNESCO. 

La città di Verona

Siti Unesco in Veneto: Verona

Patrimonio dell’Umanità dal 2000, Verona è stata da sempre una roccaforte militare ricca di testimonianze risalenti alle dominazioni romana, longobarda e carolingia.

Altri Siti Unesco in Italia

Siti Unesco in Italia: Montecatini

Sono incluse nel Patrimonio mondiale UNESCO anche Montecatini, località apprezzata già dagli antichi Romani per le proprietà delle sue acque che è entrata a far parte delle Grandi Città Termali d'Europa (siti UNESCO), e le faggete italiane presenti in diverse località, tra cui Potenza, Cosenza e Viterbo.

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti