Verona, Capoluogo di provincia del Veneto, è spesso definita la città degli innamorati. Shakespeare ambientò proprio qui il suo capolavoro “Romeo e Giulietta” e sono centinaia le coppie che ogni giorno si mettono in coda per visitare il celeberrimo balcone a cui l’autore si ispirò. Ma Verona ha in realtà ben altre attrazioni in grado di farvene innamorare e che la classificano come Patrimonio UNES

La città

20210910155045ponte.jpg

Verona, fondata già in epoca preromana probabilmente dai Veneti (antico popolo italico), è un concentrato di storia incredibile! Basta passeggiare semplicemente tra le sue strade per innamorarsene perdutamente. I monumenti, la varietà delle architetture, l’arte e le tantissime piazze fanno da sfondo ineguagliabile a innumerevoli locali, osterie e posti tipici dall’aria sempre accogliente e tradizionale. Tra i luoghi imperdibili figurano il Duomo e la Basilica di San Zeno, in splendido stile romanico. E ancora le Arche Scaligere, un complesso funerario del XIV secolo destinato ad alcuni esponenti della famiglia Della Scala, tra i più significativi esempi d’arte gotica. Mentre tra le architetture civili si distingue il Palazzo della Ragione con la sua torre dei Lamberti. Ma il panorama più bello di Verona si ha forse dall’esterno del centro storico, giungendo dal ponte scaligero che si collega direttamente al Castelvecchio solcando l’Adige.

L'Arena

20210910160144verona-3855390_1280.webp

L’Arena di Verona è sicuramente il monumento più famoso e conosciuto, divenuto simbolo della città stessa. Testimonia la magnificenza di Verona in epoca romana, di cui rimangono comunque molte altre testimonianze. Si tratta di un anfiteatro del I secolo d.c., secondo per importanza in Italia solo al Colosseo di Roma. Fin dal ‘500 è stato sottoposto a continui restauri, che gli hanno garantito l’ottimo stato di conservazione in cui si presenta. Non si hanno molte testimonianze sugli eventi che vi si tenevano, ma è probabile che l’anfiteatro rimase in funzione anche per buona parte del Medioevo. Ad ogni modo oggi giorno l’Arena di Verona è uno dei palchi per eventi musicali e teatrali (nonché sportivi) più importanti e frequentati del mondo intero. È stata tappa per i più grandi artisti di sempre, da Frank Sinatra ai Pink Floyd, da Bob Dylan a Paul McCartney ed ospita di continuo manifestazioni di rilevanza internazionale. Quando non ci sono concerti in programma vale la pena entrare per una visita ed ammirarla nella sua affascinante veste archeologica.  

Piazza delle Erbe

20210910160508madonna-verona.jpg

Piazza delle Erbe o Piazza Erbe è la piazza principale di Verona ed è anche la più antica della città. Sorge direttamente sul preesistente Foro Romano, di cui conserva grossomodo la pianta, anche se la maggior parte degli edifici attuali è d’epoca medievale. A caratterizzare la disposizione dell’area ci sono la casa dei Giudici, Palazzo Maffei e le case dei Mazzanti, costruzioni a schiera con degli splendidi affreschi in facciata, sui lati nord e ovest. Mentre sul lato sud si affaccia la Casa dei mercanti. Al centro della piazza si trova Madonna Verona, una fontana trecentesca sormontata dalla statua di una Madonna. È il monumento più antico di Piazza delle Erbe, insieme al Capitello, ovvero un baldacchino in marmo, poco distante. Il nome deriva ovviamente dal mercato che qui si teneva storicamente, come accade per molte altre piazze in Italia. Rimane quel fascino antico che ne fa davvero un luogo incantato, in cui immergersi e da mangiare con gli occhi. Non a caso è una delle piazze italiane più amate al mondo.

Piazza dei Signori

20210910161025piazza-dante.jpg

Subito ad est di quella delle Erbe si trova Piazza dei Signori, separata dalla prima proprio dal Palazzo della Ragione. Costituiscono insieme il cuore pulsante di Verona. Anche Piazza dei Signori è un concentrato unico di arte ed architettura. Qui si trovano altri due importanti palazzi: il Palazzo del Podestà, adiacente alla Chiesa di Santa Maria Antica, costruito dagli Scaligeri; ed il Palazzo di Casignorio, un altro esponente dei Della Scala, che in questo luogo esprimevano il proprio prestigio. C’è poi la Loggia del Consiglio, sede di riunioni voluta dal Comune di Verona. È detta anche Loggia di Fra’ Giocondo, per la presenza di un rilievo raffigurante un frate, tradizionalmente identificato come frate Giovanni Giocondo da Verona. Nel mezzo della piazza vi è poi una bellissima statua dedicata a Dante Alighieri, che soggiornò per un periodo in un palazzo che qui si affaccia. Venne eretta nel 1865 in occasione dei 600 anni dalla nascita del poeta. Proprio per questo motivo Piazza dei Signori è conosciuta anche come Piazza Dante.

Verona Patrimonio UNESCO

20210910161450giulietta.JPG

Verona è inserita dal 2000 nella lista dei siti considerati Patrimonio dell’umanità UNESCO. È annoverata espressamente per l’integrità e l’autenticità delle sue strutture storiche. I criteri coi quali è avvenuto il riconoscimento sono il 2 ed il 4, ovvero lo sviluppo architettonico e artistico di un’area culturale e la rappresentazione di una tipologia di architettura particolarmente rilevante nella storia umana. Nello specifico l’UNESCO descrive Verona come un “eccezionale esempio di città evolutasi progressivamente e ininterrottamente per oltre 2.000 anni, incorporando elementi artistici di altissima qualità da ogni periodo storico” nonché come “esempio di città fortificata in diverse fasi seminali della storia europea.”

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti