Capodanno in Abruzzo? Scopri con noi i migliori posti dove festeggiarlo. 

tickets banner

L’Abruzzo è una regione fuori dalle rotte del turismo di massa, dove è possibile trovare un territorio vergine tra alti picchi montuosi, come il Gran Sasso, la Maiella, il Monte Velino e il panorama suggestivo del Parco Nazionale d’Abruzzo, qui è possibile incontrare l’orso bruno Marsicano e il lupo. Se sei pronto a scoprire questi scenari magnifici che regalano il profumo della natura incontaminata e i sapori delle antiche tradizioni culinarie, allora ti suggeriamo di passare il Capodanno in Abruzzo.

L’Abruzzo si trova nel cuore verde d’Italia ed è attraversato dal Massiccio montuoso dell’Appennino centrale che taglia in due la regione, dividendola tra la parte interna, avvolta dalle fasce montane e quella costiera caratterizzata da un clima più mite. In questo articolo scoprirai come e dove festeggiare il Capodanno in Abruzzo.

Capodanno in Abruzzo 2024: come e dove festeggiarlo

Capodanno in Abruzzo 2024, come e dove festeggiarlo

La conformazione territoriale dell’Abruzzo diviso tra la fascia montana e quella costiera ti offre l’opportunità di scegliere varie opzioni per il tuo Capodanno a seconda se desideri più un tipico Capodanno invernale al caldo del fuoco di una baita, o preferisci un clima più mite in una città della costa, magari approfittando del tuo tempo per fare un tour tra le cantine vinicole della zona.

Se ami il freddo, quello che arrossa le guance e ispira un forte appetito, ti suggeriamo di passare l’ultimo dell’anno in un rifugio ad alta quota, nel biancore della neve a Ovindoli o nella splendida Roccaraso. Se la tua invece è un’anima cittadina, allora sarà un ottimo motivo per visitare e festeggiare in una città d’arte come l’Aquila o Sulmona, famosa per i suoi confetti. Se invece vuoi vedere di che colore è il mare d’inverno ti consigliamo la vivace città di Pescara, qui potrai approfittare di un fantastico cenone a base di pesce, come nella più diffusa tradizione italiana. Per arrivare in Abruzzo l’opzione più semplice è in automobile provenendo da Roma, se vieni dalla capitale prenditi due giorni all’andata o al ritorno per visitare Roma e poi prosegui per l’Abruzzo. Continua nella lettura e scopri con noi come e dove festeggiare il Capodanno in Abruzzo.

Capodanno sulla neve: Roccaraso

Capodanno sulla neve, montagne

Situata ai margini meridionali dell’Altopiano delle Cinquemiglia, Roccaraso insieme a Pescocostanzo, Pescasseroli e Rivisondoli fanno parte di uno dei più grandi comprensori sciistici dell’Alto Sangro, con ben 130 km di piste. Qui si può praticare sci alpino e sci di fondo, con il vantaggio che queste piste sono notevolmente più economiche rispetto a quelle del Trentino e della Lombardia. Ma se sei più temerario e per il tuo Capodanno in Abruzzo, vuoi osare delle discese fuori pista, qui è possibile fare anche snowboard o snowkite, attività che richiedono spazi aperti e innevati.

Per il tuo Capodanno in Abruzzo in queste località ti consigliamo di prenotare con largo anticipo. Se non vuoi passare sugli scii l’attesa dell’ultimo dell’anno o se sei con qualcuno che ti ha accompagnato, ma non ama sciare allora è altamente suggerita una passeggiata al Mercatino di Natale di Roccaraso lungo Via Roma e in Piazza Leone. A Roccaraso fa tappa la transiberiana d’Abruzzo, il treno che gira tra le principali località abruzzesi dove sono allestiti i mercatini di Natale. In questo periodo è aperto anche il palaghiaccio G. Bolino per una bella pattinata sul ghiaccio, sono inoltre previste escursioni e ciaspolate per scoprire il meraviglioso territorio circostante. Dopo gli scii, la passeggiata al mercatino, la pattinata o ciaspolata, prenota per tempo il cenone in albergo o in un ristorante per assaggiare le specialità della zona, come la pasta fatta in casa e la carne di agnello, pecora e i famosi arrosticini. Dopo cena nella piazza centrale del paese (Piazza Leone) i fuochi d’artificio daranno il benvenuto al nuovo anno.

Il 31 dicembre in un rifugio ad alta quota ad Ovindoli

Capodanno in Abruzzo, neve

Grande fascino e successo riscuote l’idea di passare il Capodanno in una baita o in un hotel ad alta quota. Se per il tuo Capodanno in Abruzzo vuoi fare questa esperienza hai due possibilità. Se sei più alla ricerca di silenzio e natura, panorami di montagna al di là della finestra di legno, il tepore del focolare e l’intimità della famiglia o degli amici ti suggeriamo di fare una scelta fuori dal comune, affittare una baita di montagna. In particolare, ti suggeriamo una tipica baita con vista sul Monte Magnola. Passare l’ultimo dell’anno in una tranquilla baita di montagna, può risultare una scelta speciale, romantica se sei in coppia.

Se invece vuoi più socialità e più agi ti suggeriamo un hotel ad alta quota in cui poter approfittare anche della struttura benessere, goderti i tepori delle acque calde, mentre fuori nevica. Sempre meglio organizzarsi e prenotare per tempo soprattutto il cenone di Capodanno. Dopo la lauta cena esci e passeggia nel freddo invernale, in attesa dei fuochi artificiali che stando in vetta, vedrai a valle.

Capodanno nel capoluogo: l’Aquila

capodanno in Abruzzo, arrosticini

L’Aquila è il capoluogo dell’Abruzzo, una città unica che per le feste di Natale si veste di luce e calore, offre tante iniziative interessanti. Se hai deciso di passare qui la notte di San Silvestro, ti consigliamo di fare una bella passeggiata culturale per la città. Verso sera avvicinatevi verso la Piazza centrale per attendere insieme a cittadini e turisti il count-down per la mezzanotte, ma prima di quel momento musica e live show del concerto di piazza allieteranno l’attesa.

Nel centro storico della città potrete camminare tra i banchi dei mercatini di Natale, in Piazza Duomo potrai ammirare il Presepe artistico in pietra e sulla scalinata del Parco del Castello il presepe tradizionale, sempre al Parco del Castello presso l’Auditorium un ricchissimo calendario di eventi musicali. Tanti i borghi nei dintorni dell’Aquila in cui potrai spostarti per il primo giorno dell’anno all’insegna della tradizione.

L’ultimo dell’anno nella città dei confetti: Sulmona

Capodanno in Abruzzo, parrozzo

Sulmona si trova nel Parco della Maiella, il centro storico della città è un vero gioiello, ricco d’arte, di storia e cultura. Sulmona è famosa per la sua produzione di confetti e per aver dato i natali al celebre Ovidio. È da qui che parte il treno dei mercatini di Natale, la famosa Transiberiana d’Abruzzo, che fa tappa nelle principali località abruzzesi, dove sono allestiti i mercatini di Natale.

Da queste parti ci sono varie specialità che puoi gustare per il tradizionale cenone di fine anno, come i tradizionali arrosticini di pecora, le lenticchie di Santo Stefano di Sessanio, che secondo la tradizione culinaria italiana vanno mangiate alla mezzanotte dell’ultimo dell’anno per portare ricchezza nel nuovo anno e gli spaghetti alla chitarra fatti a mano o la polenta abruzzese; per finire una specialità tipica del posto è il torrone con i fichi secchi o il parrozzo, tipica specialità abruzzese, è uno zuccotto alle mandorle ricoperto di cioccolato. Un’eccellenza culinaria della città è l’aglio rosso di Sulmona, introvabile in altre regioni. Anche a Sulmona il Capodanno si festeggia in piazza, in convivialità ed allegria.

Capodanno in Abruzzo sulla costa: Pescara

Capodanno in Abruzzo, Pescara

Pescara è una vivace e bella cittadina di mare, ricca di eventi e allegria, qui il clima è mite vista la vicinanza dal mare. In attesa della notte ti consigliamo una bella passeggiata per le vie del centro decorato e illuminato, spingiti fino sul lungomare, il mare d’inverno fa sempre un bell’effetto poetico. Se preferisci stare al chiuso ti segnaliamo che fino al 31 dicembre è aperta la mostra dedicata a Mario Schifano, uno dei più importanti artisti italiani e internazionali degli anni ’70 e ’80, personalità emblematica e fondamentale riferimento per la pop art; la mostra è allestita presso l’Imago Museum, il titolo è Il trionfo della Pop Art italiana. La mostra è aperta fino alle 20, un ottimo orario che ti permetterà di passare piacevolmente il pomeriggio.

Per cena regalati un cenone a base di pesce, da queste parti è possibile ordinare il pescato del giorno e per l’ultimo dell’anno i cuochi vi sbalordiranno. Dopo potrai allietarti con il concerto, in piazza della Rinascita. I concerti di piazza sono una tipica attività in tutte le città italiane, sono gratuiti e aperti a tutti, per finire osserva i fuochi d’artificio sulla spiaggia, è un magnifico spettacolo.

Una chicca, per cominciare in bellezza i primi giorni del nuovo anno, ti suggeriamo un tour delle cantine storiche dell’Abruzzo con degustazione. Avrai la possibilità di imparare i metodi di invecchiamento del vino e assaggiare diverse tipologie. Questo era il nostro ultimo consiglio su come e dove festeggiare il Capodanno in Abruzzo.

Potrebbe interessarti


Potrebbe interessarti