L'Abruzzo è una delle regioni italiane dove è possibile ammirare la spettacolare forza di Madre Natura. Laghi, fiumi montagne, riserve naturali. Ma la regione abruzzese è anche una terra ricca di storia, importante baluardo del Regno di Napoli ai confini con i possedimenti pontifici. Allora siete pronti, per il nostro avventuroso viaggio?

1 - Il Cuore dell'Abruzzo: il lago di Scanno

Se siete in Abruzzo e volete visitare un luogo da favola, la vostra tappa ideale è sicuramente il lago di Scanno (L'Aquila), incastonato tra i monti Marsicani e la valle del fiume Sagittario. Qui sentirete la presenza divina della Natura come in nessun altro posto, qui ritroverete voi stessi, in contemplazione di tali meraviglie. E se fate attenzione, vedrete che il lago ha forma di Cuore...

2 - La Riserva Naturale dei Calanchi di Atri: le ferite dell'Abruzzo

Tra le tante meraviglie che l'Abruzzo ci regala, tra le più caratteristiche, c'è la Riserva Naturale dei Calanchi di Atri, in provincia di Teramo. I Calanchi sono un particolare fenomeno di erosione del terreno, e si presentano come enormi e profondi solchi sul fianco di monti e colline. Ma a dispetto dell'arida conformazione, i Calanchi sono ricchi di specie animali e di vegetazione: tassi, istrici, tamerici, liquirizie, etc...

 

3 - Nelle viscere dell'Abruzzo: le grotte di Stiffe

Se volete penetrare nelle viscere più profonde della regione abruzzese, per coglierne appieno il vitale respiro, dovete assolutamente visitare le Grotte di Stiffe (L'Aquila). Tra i fenomeni carsici più importanti della Penisola, le Grotte di Stiffe hanno centinaia di migliaia di anni d'età, e hanno una profondità di parecchie centinaia di metri... Armatevi di bussole e coraggio e fate buon viaggio!

4 - Il Museo Nazionale d'Abruzzo: storia di una regione

Per chi volesse conoscere in maniera approfondita la storia della regione abruzzese, tappa obbligatoria sarà una visita al MuNDA, Museo Nazionale d'Abruzzo. Il museo è oggi temporaneamente ospitato presso l'ex-mattatoio di Borgo Rivera, al cospetto della magniloquente Fontana delle 99 cannelle, in attesa che siano ultimati i lavori di restauro della sede originale: il Castello Cinquecentesco dell'Aquila, soprannominato il Forte Spagnolo, dove, nelle sue 41 sale, si raccontava la storia di un'intera regione. 

5 - La forza dello spirito: l'eremo di San Bartolomeo in Legio

L'eremo di San Bartolomeo in Legio è uno dei luoghi più suggestivi e mistici della regione abruzzese. L'eremo si trova nel territorio del comune di Roccamorice (Pescara) circondato dai boschi della Maiella e del Morrone. L'edificio fu costruito nel XIII secolo da Pietro da Morrone, il futuro papa Celestino V, che vi dimorò con alcuni discepoli tra il 1274 ed il 1276. Qui avvertirete profondamente la forza dello spirito e della fede...

6 - Il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise: nel rispetto della natura

Il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, è una delle riserve naturali più importanti ed antiche della penisola italiana. La sua storia, infatti, inizia nel lontano 1917, per arrivare fino ai nostri giorni. La sua missione? Preservare, valorizzare e promuovere il prezioso patrimonio naturalistico abruzzese. Cosa aspettate allora? Zaino in spalla e merenda al sacco, ed occhio all'orso marsicano!

7 - L'abbazia di San Giovanni in Venere: il trionfo del Cristianesimo

Per gli amanti dell'arte e dei monumenti, il viaggio in Abruzzo avrà sicuramente come meta l'Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia, in provincia di Chieti. Il grande complesso monastico, che deve il suo nome ad un preesistente tempio pagano dedicato a Venere, ha una ricca ed articolata storia costruttiva, dagli interventi promossi dall'eremita Martino nel VI secolo, a quelli sponsorizzati dall'abate Oderisio nel XII.

8 - Il Parco Nazionale della Majella: tra Storia e Natura

Il Parco Nazionale della Majella è un'altro imperdibile appuntamento per gli appassionati della natura in viaggio in Abruzzo. Il parco, istituito tra il 1991 ed il 1995, si estende tra le provincie di Chieti, L'Aquila e Pescara ed offre un vasto campionario di attrattive. Dalle bellezze paesaggistiche dell'Appennino, a quelle storiche ed archeologiche, il parco offre uno spaccato vivo e profondo della Storia e della Natura abruzzese.

9 - Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga: la forza della natura

Per gli appassionati della natura e delle escursioni, la meta ideale da raggiungere è il Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, il terzo in Italia per estensione. Qui potrete ammirare le specie animali tipiche del luogo, come il lupo appenninico, il camoscio d'Abruzzo e l'orso bruno marsicano. Qui potrete dimenticarvi del caos della metropoli, tra vette innevate e prati sconfinati...

10 - La Fortezza di Civitella del Tronto: ai confini del regno

La Fortezza di Civitella del Tronto (Teramo) è una delle opere ingegneristiche più importanti della penisola italiana. Costruita a partire dal XV secolo dagli Aragonesi, la Fortezza, in seguito, fu ampliata e modificata dagli Asburgo spagnoli e dai Borbone, rappresentando un importante baluardo al confine tra Viceregno Spagnolo e Stato Pontificio. Attualmente la struttura è interamente percorribile ed ospita al suo interno un interessante Museo d'Armi.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti