Scopri con noi il bellissimo borgo di Pietrapertosa, un luogo incantevole tra le Dolomiti Lucane dove vivere lo sport, l’avventura e il folklore.

tickets banner

Esistono luoghi talmente belli e affascinanti, sospesi su una linea sottile tra passato e presente, da essere quasi impossibili da comprendere nel profondo della loro natura con gli occhi della contemporaneità. Luoghi racchiusi in cornici paesaggistiche mozzafiato, custodi di una storia ricca di emozioni, dove vivere esperienze incredibili riscoprendo ciò che ci lega alla terra e alla sua energia. Uno di essi è Pietrapertosa, un fantastico borgo da scoprire nel cuore della Basilicata.

Preparati per un viaggio emozionante là dove la natura regna ancora sovrana, in una tavolozza di colori dove si incontrano in perfetta armonia il grigio pallido delle Dolomiti Lucane, il verde dei boschi e il blu del vicino Lago di Camastra, una terra dove ancora oggi si celebrano antichi riti arborei legati al folklore locale, dove i più coraggiosi potranno sperimentare l’avventura di un volo in zipline tra le montagne. Tutto questo è Pietrapertosa, la nostra prossima tappa in Basilicata. Scoprila con noi in questo bellissimo viaggio, partiamo subito!

Pietrapertosa, una fantastica gemma da scoprire nel cuore della Basilicata

Pietrapertosa Basilicata

Benvenuto a Pietrapertosa, uno dei borghi più belli e suggestivi da visitare nel tuo prossimo viaggio in Basilicata, scelto anche dalla CNN tra i migliori da non perdere in tutta Italia. Un riconoscimento certamente meritato, perché un viaggio in questa perla delle Dolomiti Lucane è una vera e propria esperienza alla scoperta di se stessi e del proprio legame con la natura, che proprio in questa regione manifesta tutto il suo fascino.

Situato ad oltre 1000 metri di altitudine arroccandosi sul fianco dei monti e oggi popolato solo da poche centinaia di abitanti, Pietrapertosa è il posto ideale per concedersi una passeggiata rilassante tra i vicoli e gli edifici storici, immersi nella spettacolare scenografia montana. Non è un caso che una location così particolare sia diventata anche fonte di ispirazione per la cultura pop, comparendo addirittura in un romanzo di Stephen King e in un promo dedicato alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Nella tua passeggiata nel borgo ci sono alcune attrazioni da non perdere assolutamente, come l’antichissimo Castello Normanno che offre una vista panoramica impressionante dalle sue terrazze e l’Arabata, un suggestivo quartiere proprio ai piedi della fortezza fatto di piccole case che formano un vero e proprio labirinto di vicoletti in salita e di scalette. Visita anche la Chiesa di San Giacomo Maggiore e il Convento di San Francesco, le strutture religiose più importanti del territorio, entrambe erette a cavallo tra medioevo e rinascimento e custodi di piccoli capolavori di arte sacra, in particolare affreschi e dipinti.

Pietrapertosa è inoltre nota per il suo artigianato legato alla lavorazione del legno, in particolare per la creazione di mobili e per l'intaglio artistico.

Dove si trova Pietrapertosa e come arrivarci

Dove si trova Pietrapertosa

Il borgo di Pietrapertosa si trova esattamente al centro geografico della Basilicata, nel cuore della catena montuosa conosciuta come Dolomiti Lucane, precisamente sul confine tra la provincia di Potenza (della quale fa parte da un punto di vista amministrativo) e la provincia di Matera.

Per raggiungere Pietrapertosa da Potenza è consigliabile spostarsi in automobile, guidando sulla SS 407 Basentana e proseguendo infine sulla SP 13 fino a destinazione (sulla stessa strada si raggiunge la vicina località di Castelmezzano). Per raggiungere Pietrapertosa da Matera, sempre in automobile, il percorso ideale prevede di guidare sulla SS 7 fino a Ferrandina proseguendo poi sulla SS 407 Basentana e infine sulle strade provinciali fino a destinazione. Entrambi i percorsi impiegano meno di un’ora.

Purtroppo, non è possibile raggiungere Pietrapertosa tramite mezzi pubblici, rendendo il viaggio verso questa gemma nascosta impegnativo. Tuttavia, nonostante le difficoltà, vale assolutamente la pena visitare Pietrapertosa...scopri perché nei prossimi paragrafi!

Pietrapertosa e sport: un volo mozzafiato tra le montagne

Pietrapertosa Zipline

Se ami lo sport e sei sempre alla ricerca di esperienze adrenaliniche da vivere durante i tuoi viaggi, allora Pietrapertosa è una delle destinazioni perfette per te. Infatti, una delle attrazioni del borgo più belle e amate da turisti e appassionati è la spettacolare zipline che unisce Pietrapertosa a Castelmezzano.

Di cosa si tratta? Molto semplice: la zipline è un’installazione che consente di unire due punti precisi tramite robusti cavi d’acciaio, progettati appositamente per consentire ai più avventurosi di vivere un’emozione davvero mozzafiato rimanendo sospesi a mezz’aria e scivolando lungo la corda metallica a picchi di velocità addirittura superiori a 100 chilometri orari, godendo di un panorama pazzesco e vivendo le vivide sensazioni dell’adrenalina in aumento. Forte, vero?

La zipline di Pietrapertosa e Castelmezzano viaggia lungo un percorso di circa 1500 metri, sospesa ad un’altezza media di 400 metri e con un tempo di percorrenza di meno di 2 minuti alla massima velocità; puoi vivere questa strepitosa esperienza da soli oppure in coppia, per un ricordo davvero unico della tua vacanza in Basilicata!

Sapevi che anche in altre zone del sud Italia è possibile vivere un volo mozzafiato tra le montagne in zipline? Per saperne di più, dai un’occhiata qui sotto!

Vivi l'adrenalina di un volo in zipline

Pietrapertosa e avventura: alla scoperta delle Dolomiti Lucane

Pietrapertosa Dolomiti Lucane

A proposito di montagne...oltre alla magica esperienza del volo in zipline, qui a Pietrapertosa e dintorni puoi soddisfare la tua voglia di avventura esplorando i bellissimi paesaggi delle Dolomiti Lucane, una particolare catena montuosa che costituisce un vero e proprio parco naturale ricco di biodiversità.

La natura selvaggia di questa terra rende il territorio una destinazione ideale da scoprire con la bella stagione, tra primavera ed estate, con la possibilità per i viaggiatori più sportivi di avventurarsi alla scoperta di percorsi guidati e sentieri in cerca di scorci stupendi da fotografare, ma anche di aree dove rilassarsi, meditare e godere del contatto diretto con la natura, come ad esempio il Lago di Camastra.

Pietrapertosa e folklore: la magia degli antichi riti arborei

Quando si tratta di contatto diretto e profondo tra uomo e natura, qui a Pietrapertosa così come in tante altre località della Basilicata non si scherza. Infatti, ancora oggi dopo secoli e secoli di storia, tradizione e folklore, in questa regione vengono celebrati antichi ed affascinanti riti arborei che ripercorrono il legame indissolubile che ci lega alla terra e alla fede.

In particolare, a Pietrapertosa si celebra ogni anno la domenica successiva alla celebrazione di Sant’Antonio (13 giugno) la Festa del Mascio, un rito arboreo associato alla fede religiosa che riempie di suggestione il bosco di Montepiano (nella vicina Accettura) e le vie del borgo. Il rito prevede innanzitutto l’individuazione di un cerro e di un agrifoglio accuratamente selezionati all’interno del bosco, allo scopo di unire il tronco del primo con la cima del secondo.

Il taglio degli alberi è un'occasione di festa, dove solitamente vengono consumati cibi freschi e tipici del territorio (in particolare carne e ortaggi di stagione); le porzioni tagliate dei due alberi vengono successivamente trasportate su carri trainati dai buoi fino in paese. Il giorno successivo avviene il momento più solenne di tutto il rito arboreo, quando il cerro e l’agrifoglio vengono innestati l'uno sull'altro e innalzati al cielo, inscenando una vera e propria unione armoniosa e allegorica tra cielo e terra accompagnata dalla processione con la statua del santo per le vie di Pietrapertosa.

Nell’essenza di questi particolari riti arborei, ancora oggi, si riscopre l’identità di un luogo che non dimentica le sue radici, di una terra accogliente e rigogliosa, di emozioni e sensazioni difficili da poter spiegare semplicemente a parole. Per scoprirle e vivere tutto ciò sulla tua pelle, non ti resta che organizzare subito il tuo prossimo viaggio in Basilicata!

Un piccolo itinerario in Basilicata: da Pietrapertosa alla Città dei Sassi

Cosa vedere a Pietrapertosa e dintorni

Se ti stai preparando per un viaggio avventuroso ed emozionante in Basilicata, e dopo aver scoperto insieme a noi le meraviglie di Pietrapertosa hai già inserito la gemma delle Dolomiti Lucane nel tuo itinerario, è il momento di dare un’occhiata agli altri fantastici posti che è possibile visitare in questa magica regione.

Tra posti imperdibili da scoprire e bellissimi borghi da esplorare, come la città fantasma di Craco e il suggestivo belvedere sullo Ionio di Rotondella, la Basilicata è una regione che sa come accogliere e soddisfare anche i turisti più esigenti, con un incantevole equilibrio paesaggistico tra mare e montagna e un territorio wild perfetto per un viaggio on the road.

Impossibile poi escludere Matera, l’iconica e unica Città dei Sassi simbolo di storia e cultura, un patrimonio tutto da scoprire e amare. Scopri come farlo qui sotto!

Prenota la tua visita guidata nel centro storico di Matera

Potrebbe interessarti


Potrebbe interessarti