Stanchi delle solite vacanze in spiagge sovraffollate? Scoprite le 14 migliori spiagge italiane raggiungibili solo in barca!

Spiagge troppo affollate e neanche un po’ di spazio per rilassarsi. Lotte per chi arriva prima la mattina per accaparrarsi il posto migliore in spiaggia. Tante ore d’auto, per poi arrivare sotto il sole cocente e con la sabbia che brucia i piedi…e nulla, neanche uno spazio per rilassarsi.

C’è chi dice che le cose più belle, siano spesso le più difficili da raggiungere. Si può dire che ciò valga per tutto, in particolare per raggiungere i luoghi più speciali. E a questa regola non fanno di certo eccezione le spiagge raggiungibili solo via mare.

Issate le vele e preparati ad immergerti i uno di questi paradisi terrestri raggiungibili solo in barca!

14. Cala Granara, Arcipelago della Maddalena (Sardegna)

In questo elenco non poteva di certo mancare la Sardegna che in quanto a spiagge ne offre di meravigliose. Fra quelle possibili da raggiungere solo via mare, c’è Cala Granara sull’isola di Spargi, nell’Arcipelago della Maddalena.

Sabbia fine e bianchissima, acqua trasparente e cristallina. Il posto perfetto per chi ama le immersioni, con oltre 15 metri di profondità dei fondali!

È una spiaggia deserta, con nessuna struttura ricettiva nei paraggi. E dove, proprio per questa ragione, è necessario andare lì equipaggiati con acqua e cibo da casa.

Attorniata da una ricca vegetazione dove potersi riparare dal sole durante le ore di punta. Raggiungibile solo via mare, è possibile arrivarci in barca a motore o gommone in 15 minuti partendo dall’isola della Maddalena.

13. Chiaia di Luna, Ponza (Lazio)

Chiaia di Luna, Ponza

Chiusa al pubblico da ormai molti anni a causa della sua inagibilità stradale, per raggiungere la spiaggia di Chiaia di Luna si trova nell’Arcipelago Pontino (di fronte al litorale laziale) ed è attualmente raggiungibile solo via mare. Caratterizzata da sabbia bianca emersa tra le alte scogliere di tufo.

Frequentata già dai tempi degli Antichi Romani e Greci, che la raggiungevano via terra (proprio quella strada attualmente chiusa) attraverso un tunnel. È dunque attualmente possibile arrivarci solo con un’imbarcazione, anche piccola (affittabile dal porticciolo di Ponza), per poter goder del suo mare blu e della sua piccola spiaggetta.

Attenzione però, perché sdraiarsi a prendere il sole in spiaggia ha i suoi rischi, però nulla vieta di fare un bel bagno nelle sue acque cristalline e lasciarsi cullare dal movimento del mare sulla barca o sul gommone.

12. Punta Crena, Finale Ligure (Liguria)

Punta Crena, Finale Ligure

A Varigotti, frazione di Finale Ligure in provincia di Savona, c’è la piccolissima spiaggia di Punta Crena (circa 40x50 metri). Ripide scogliere a picco sul mare, acqua limpida, turchese, fondali affascinanti ed acqua chiara.

È il posto ideale per chi è alla ricerca di un po’ di privacy, si tratta infatti di uno dei punti balneari meno affollati della riviera di Ponente, in Liguria. Riservata ed isolata è raggiungibile solo via mare: è infatti molto frequentata dai naturisti.

Su Punta Crena, a bordo della vostra barca, potrete vivere un’esperienza nautica molto personale e con una diversa prospettiva: un posto da cui osservare l’orizzonte in tutta serenità, direttamente a bordo della vostra barca!

I più coraggiosi potrebbero anche raggiungerla “via terra”, tramite un percorso molto difficoltoso e pericoloso, visto che nell’ultimo tratto bisogna calarsi con una corda (fissa e messa a disposizione di tutti). Un buon compromesso potrebbe essere il raggiungerla con pedalò o canoa noleggiabili sulla vicina spiaggia di Varigotti: un viaggetto di circa 10-15 minuti.

11. Golfo della Mezzaluna, isola di San Pietro a Carloforte (Sardegna)

Torniamo in Sardegna per proporvi il Golfo della Mezzaluna sull’isola di San Pietro a Carloforte. Si tratta di un vero e proprio gioiello della natura, caratterizzato da altissime pareti rocciose a picco sul mare. Puro spettacolo per chi ama i paesaggi brulli e la tranquillità!

La spiaggia e di ciottoli e scogli. Posizionato sul versante orientale del golfo, c’è la scogliera del Bue Marino, dove si trovano le grotte della Mezzaluna, sommerse ed a livello del mare, quindi anche accessibili facilmente. Le calette sono raggiungibili solo via mare: è un luogo imperdibile per chi ama le immersioni subacquee.

Il modo migliore per godere di questo spettacolo naturale è visitandolo con la propria barca oppure noleggiandone una a Cagliari o direttamente a Carloforte.

10. Cala della Sanguinaria, Vieste (Puglia)

Cala della Sanguinaria, Vieste

Lunga 140 km, sulla costa del Gargano si trovano alcune tra le spiagge più belle d’Italia. Il Parco Nazionale del Gargano è un’area nazionale protetta che coincide con l’omonimo promontorio montuoso che si estende nella parte orientale della provincia di Foggia, nella Puglia settentrionale.

Una delle calette più suggestive del Gargano è Cala della Sanguinaria, a 12 km da Vieste, caratterizzata da un fondale di ghiaia bianca che si getta nel mare turchese: la baia è protetta da una falesia carsica di colore bianco latte.

È la spiaggia perfetta per chi ama la solitudine, ideale da raggiungere in barca dalle spiagge vicine. La spiaggia e comunque raggiungibile anche a piedi tramite una passeggiata, partendo dal parcheggio sulla SP54: si tratta di una camminata di circa 15 minuti con un percorso piuttosto ripido, per cui si coniglia di portare delle scarpe adeguate.

9. Cala dei Frati, Isola d'Elba (Toscana)

Cala dei Frati, Isola d'Elba

Sulla splendida isola d’Elba, c’è una caletta davvero suggestiva. Si tratta di Cala di Frati, raggiungibile solo via mare (ma anche a piedi volendo), partendo dalla vicina spiaggia delle Ghiaie, più grande ed attrezzata.

È una minuscola baia dalla sabbia dorata, con alle spalle un alto promontorio roccioso che la ripara dal sole per la maggior parte della giornata.

8. Cala Luna, Golfo degli Orosei (Sardegna)

Cala Luna, Golfo degli Orosei

E torniamo ancora per un’ultima volta in Sardegna (anche se non basterebbe mai) per proporvi la bellissima Cala di Luna, che si chiama così per la sua forma a falce di luna. Si trova nel Golfo degli Orosei, sulla costa est della Sardegna, tra i comuni di Dorgali e Baunei di cui segna il confine.

Cala Luna è una particolare spiaggia di sabbia bianca che si estende tra l’azzurro mare e il lago d’acqua dolce. Ad incorniciarla ci sono grotte ed insenature formatesi dall’erosione del mare su rocce di origine calcarea.

Negli anni la spiaggia è stata anche set cinematografico per diverse pellicole italiane ed internazionali. Fra tutte, il film cult degli anni ’70 “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto”, con Mariangela Melato e Giancarlo Giannini.

Il mare di Cala Luna è l’ideale per lo snorkeling, considerati i suoi fondali bassi, accessibili ai turisti di tutte le fasce d’età. Insomma, una spiaggia un po’ romantica e un po’ selvaggia dove prendervi del tempo per oscillare sulle onde del mare.

È possibile raggiungerla in barca partendo dai porti di Portisco, Cala Gonone, Santa Maria Navarrese, La Caletta ed Arbatax. In realtà esiste anche la possibilità di arrivarci a piedi, ma attraverso sentieri lunghi e difficili.

7. Grotta Campana, Vieste (Puglia)

Grotta Campana, Vieste

Torniamo per un’ultima volta anche nell’incredibile scrigno di bellezze che porta il nome del Gargano. Siamo sempre poco lontano da Vieste ed in mezzo al suo mar turchese si apre difronte ai nostri occhi la splendida Grotta Campana.

Le sue pareti interne sono ricoperte da verde muschio selvatico, che donano all’acqua straordinarie sfumature, soprattutto quando il sole rifulge coi suoi brillanti raggi dall’imboccatura della caverna.

6. Spiaggia delle Due Sorelle, Ancona (Marche)

Spiaggia delle Due Sorelle, Ancona

Nelle Marche, a poche miglia nautiche da Ancona, all’ombra dell’imponente Monte Conero, lungo la frastagliata costa adriatica, e raggiungibile soltanto in barca, sorge la spiaggia delle Due Sorelle. Deve il nome ai due faraglioni bianchi che si ergono dall’azzurro del mare a pochi passi dalla riva e dominano il paesaggio.

La spiaggia è una splendida caletta dal fascino selvaggio. Attualmente la si può raggiungere solo via mare: esiste un sentiero pedonale, ma l’accesso è attualmente proibito a causa della sua pericolosità.

Immaginativi: il sole sta calando e il riflesso del tramonto inebria i tuoi occhi, godetevi il vostro aperitivo a poppa e fatevi cullare dalle onde del mare. Può esistere qualcosa di meglio?!

Torniamo a Ponza, isola maggiore delle Isole Pontine. Se si vuole scoprire questa isola e l’intero arcipelago laziale in un modo insolito, non esiste nulla di meglio della barca a vela. È proprio dal mare che si svelano spiagge inaccessibili (o quasi) a piedi.

Fra queste, c’è Cala Felice: sulla punta nord dell’isola e a pochi minuti di navigazione. Una spiaggia chiara che incanta col suo mix di sabbia e sassi ed un paesaggio che rende magico il paesaggio circostante. Una natura travolgente che avvolge coi suoi colori intensi, regalando un contrasto che fa sognare.

La spiaggia del Buondormire è una delle più belle del Cilento, a pochi passi da Palinuro. È meta di tanti turisti che vogliono godere della sua natura incontaminata.

Si presenta come una piccola mezzaluna fatta di ciottoli bianchi e circondata da immense scogliere che si tuffano a picco sul mare, in acque trasparenti dalle mille sfumature diverse.

Dal mare anche la Calabria regala delle gemme di grande bellezza. Nella parte settentrionale della Costa Viola si nasconde il mare più azzurro della regione.

È qui che troviamo la Spiaggia della Marinella di Palmi. I suoi fondali sono molto amati da chi, direttamente dalla propria barca, decide di tuffarsi per fare immersione o snorkeling. È il posto perfetto per chi è alla ricerca di un po’ di quiete e relax perché, nonostante sia facilmente raggiungibile, è ancora poco frequentata.

Se dalla barca desiderate raggiungere la riva, prendete in considerazione l’idea di poter raggiunge magari il vicino Anfiteatro, dove in estate si svolgono tanti eventi, concerti e manifestazioni.

Dopo averi parlato di due delle spiagge più belle del Gargano, torniamo in Puglia stavolta per ammirare la splendida spiaggia Cala dei Pagliai, nell’isola di San Domino, la più grande delle Isole Tremiti. Qui il litorale roccioso ha dato vita ad un’infinità di calette suggestive.

La spiaggia è una mezzaluna dorata che si apre non distante dal porto principale dell’isola. È circondata da imponenti falesie che si ergono dal mare ed offrono un’incredibile panorama.

1. La Tabaccara, Lampedusa (Sicilia)

La Tabaccara, Lampedusa

Ed è qui che concludiamo il nostro viaggio via mare. A Lampedusa in Sicilia si trova una delle spiagge più affascinanti d’Italia.

Stiamo parlando de La Tabaccara, una vera e propria piscina naturale incastonata tra rocciosi ed imponenti promontori ricoperti da una fitta vegetazione. A due passi da qui anche la celebre spiaggia dei Conigli, una tra le mete più rinomate di tutta l’isola.


Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti