Dove andare in primavera in Italia? Da Nord a Sud, ecco 20 idee di viaggio per godersela al meglio. 

tickets banner

La stagione più bella per viaggiare è tornata. Ti piacerebbe intraprendere un entusiasmante tour e vorresti sapere dove andare in primavera in Italia? Trascorrerla nel Bel Paese è forse uno dei regali più dolci che ci si può concedere. Il clima, pur sempre mite, dà il suo meglio, e i paesaggi si accendono di meravigliosi colori.

Se ti stai chiedendo dove andare in primavera in Italia, hai solo l'imbarazzo delle scelta. Dalle città d'arte che tornano a sorridere con il sole tiepido ai paesaggi di mare, laghi e collina, l'Italia offre numerose idee di viaggio con mete suggestive che fioriscono nella stagione primaverile.

Dove andare in primavera in Italia: esplora le mete più affascinanti

Dove andare in primavera in Italia?

La primavera in Italia è stupenda da Nord a Sud. Fioriture, ed alberi che si colorano di nuova luce, le piazze delle città tornano a vivere ed il sole riappare a far risplendere i paesaggi. Insomma, per molti questo è il periodo dell’anno migliore per viaggiare e per godersi panorami e località senza la confusione tipica dell'estate o le temperature rigide dell'inverno.

Sei hai deciso di concederti una fuga di primavera in Italia, avrai bisogno di fare un piccolo plan e noi siamo qui per aiutarti. Abbiamo selezionato per te 20 destinazioni ed idee di viaggio per goderti al meglio la primavera in Italia, da Nord a Sud. Scoprile con noi. 

20. Dove andare in primavera in Italia: la graziosa cittadina costiera di Termoli

Dove andare in primavera in Italia: la graziosa cittadina costiera di Termoli

Termoli è una pittoresca città costiera situata nella regione del Molise, nel centro-sud dell'Italia. La città si affaccia sul Mar Adriatico e offre splendide spiagge di sabbia dorata e acque cristalline, ideali per rilassarsi e prendere il sole. Il centro storico di Termoli, circondato da mura antiche, è caratterizzato da strette stradine, edifici in pietra e angoli suggestivi, come il Castello Svevo, una fortezza medievale risalente all'XI secolo che domina la città dall'alto.

Nel centro storico si trovano anche la Cattedrale di San Basso, una splendida chiesa romanica del XII secolo, e il Museo Civico, che espone reperti archeologici e storici legati alla storia della città. Tra le specialità gastronomiche di Termoli, spiccano i piatti a base di pesce fresco, come il brodetto alla termolese, una zuppa di pesce tipica della zona. Visitarla in primavera è qualcosa di unico nel suo genere.

Beneficia dell’esclusivo ticket di Visit Italy per compiere un viaggio avvincente tra gli scavi archeologici della Termoli sotterranea.

19. Matera, la città dei Sassi, Capitale Europea della Cultura nel 2019

Matera, la città dei Sassi, Capitale Europea della Cultura nel 2019

Matera è una città situata nella regione della Basilicata, nel sud Italia incastonata tra due mari e a metà strada tra Campania e Puglia. Questo luogo è conosciuto anche come la "Città dei Sassi", Matera è famosa per i suoi antichi quartieri di case scavate nella roccia, chiamati appunto "sassi", che sono stati abitati fin dal Paleolitico. Questi quartieri, situati su una collina che domina il fiume Gravina, rappresentano uno dei più antichi e suggestivi esempi di architettura rupestre del mondo.

Matera per questo motivo è stata nominata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1993 e ha attirato l'attenzione internazionale grazie alla sua bellezza e alla sua storia millenaria. La città è anche famosa per la sua cultura enogastronomica, con una vasta gamma di piatti tradizionali della cucina lucana, tra cui il celebre pane di Matera. Matera rappresenta una meta turistica ideale per chi ama la storia, l'architettura e la cultura, offrendo un'esperienza unica e indimenticabile nel cuore del sud Italia. In primavera vi stupirà!

Acquistando il Matera Pass, potresti ammirare gli scenari suggestivi della splendida Matera, ricca di storia e di meravigliose attrattive.

18. La spiaggia di Tropea, una delle più belle della Calabria

La spiaggia di Tropea, una delle più belle della Calabria

La spiaggia di Tropea è una delle mete balneari più famose della Calabria, situata nella provincia di Vibo Valentia. Conosciuta come la "Perla del Tirreno", questa spiaggia offre una vista panoramica mozzafiato sul mare cristallino e sulla costa rocciosa. La spiaggia si trova ai piedi del centro storico di Tropea, un borgo medievale che domina il mare, ed è caratterizzata dalla sabbia bianca e fine e dalle acque trasparenti.

Parliamo di una spiaggia lunga circa 2 chilometri e che offre numerose attività come nuoto, snorkeling, kayak e paddle boarding. La bellezza naturale di Tropea, unita alla ricca storia e alla cultura della città, la rende una meta turistica molto popolare e affascinante per coloro che desiderano trascorrere una vacanza all'insegna del relax e della scoperta delle bellezze del sud Italia. Visitala in Primavera, prima del rush estivo, non te ne pentirai. 

17. Il borgo di Sant'Agata de' Goti, un suggestivo villaggio medievale della Campania

Il borgo di Sant'Agata de' Goti, un suggestivo villaggio medievale della Campania

Sant'Agata dei Goti è un pittoresco borgo medievale situato nella regione Campania, anch'essa nel sud Italia. Caratterizzato da stretti vicoli, archi in pietra, chiese e palazzi storici, questo borgo rappresenta un gioiello nascosto dell'antichità nell'Italia meridionale. Sant'Agata dei Goti si trova a circa 40 chilometri a nord-est di Napoli, sulla cima di una collina che domina la valle del fiume Isclero.

Il borgo è circondato da mura medievali ben conservate, che testimoniano la sua antica storia. Alcuni dei luoghi di interesse di Sant'Agata dei Goti includono la cattedrale romanica del XI secolo, il palazzo vescovile e il Museo del Vino, che presenta una collezione di bottiglie di vini locali. Sapevate che Sant'Agata dei Goti è anche famosa per la sua produzione di formaggi? Tra questi il pregiatissimo formaggio di capra "Caciocavallo". Inoltre La bellezza e la storia di questo borgo lo rendono una meta ideale per gli amanti della storia, dell'arte e della cultura, che desiderano scoprire le bellezze dell'Italia meno conosciuta, soprattutto in primavera.

16. Tour nelle Langhe, tra colline, vino e nocciole

Tour nelle Langhe, tra colline, vino e nocciole

Con il sole che si riflette sulle sconfinate colline ed il profumo della natura che torna a fiorire, le Langhe sono la meta ideale per un viaggio primaverile. La perla del Piemonte, patria del vino, del tartufo e della nocciola, offre una varietà di meraviglie gastronomiche, e non solo, da scoprire e vivere.

Alba è la capitale delle Langhe e nel 2017 è stata riconosciuta dall’UNESCO come “Città creativa per la Gastronomia”. Le colline di questo vasto territorio sono costellate da numerosi borghi ricchi di storia ed interesse culturale. Barbaresco, Barolo, La Morra, Neive, sono tutti antichi centri medievali le cui stradine aspettano di essere esplorate in lunghe e rilassanti passeggiate.

Mezzo ideale per girovagare fra le armoniose colline della zona, in primavera, è sicuramente la bicicletta, utile per godere a pieno degli sconfinati paesaggi fra un paese e l’altro.

E dopo una lunga pedalata, qual modo migliore per rilassarsi se non con un calice dei celebri vini della zona? Gli eccellenti Barbaresco, Barbera, Barolo, Dolcetto, Furmentin, Nebbiolo e Pelaverga (vini DOC e DOCG) vengono esportati in tutto il mondo, ma il luogo migliore per gustarli è nelle numerose cantine della zona che permettono di degustare i prodotti locali in maniera del tutto tradizionale.

E per finire? Nel regno della nocciola è d’obbligo assaggiare la torta alle nocciole (tipica del borgo di Cortemilia) che esalta il gusto di questo celebre prodotto locale.

15. La Val di Non in Trentino Alto Adige

La Val di Non in Trentino Alto Adige

La Val di Non è una valle situata nella provincia di Trento. Essa è nota per la sua bellezza naturale, con le montagne delle Dolomiti che si ergono imponenti sui suoi lati. La valle è attraversata dal fiume Noce e il territorio è caratterizzato da numerosi meleti, vigneti e boschi di conifere. Questa valle è anche famosa per la produzione di mele, con numerose aziende che coltivano questo frutto e lo trasformano in succhi, sidro e altri prodotti tipici.
Tra le attrazioni della zona ci sono anche castelli medievali, come il Castello di Thun e il Castello di San Michele, che offrono una vista panoramica sulla valle. Inoltre, la Val di Non è anche un ottimo punto di partenza per escursioni in montagna e attività all'aria aperta, come il rafting e il parapendio. Visitarla in primavera è qualcosa di meraviglioso.

14. Il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, una meraviglia da conoscere

Il Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, una meraviglia da conoscere

L'arcipelago toscano è un insieme di isole e scogli situato nel mar Tirreno, al largo della costa toscana, in Italia. L'arcipelago comprende sette isole principali: l'Isola d'Elba, l'Isola del Giglio, Giannutri, Montecristo, Pianosa, Capraia e Gorgona, e numerose isolette e scogli minori.

L'arcipelago toscano offre una varietà di paesaggi e attività: dalle spiagge di sabbia bianca alle scogliere rocciose, dalle riserve naturali alle città storiche. Le isole dell'arcipelago sono anche famose per la loro cucina e i loro vini locali, tra cui il famoso vino bianco dell'Isola d'Elba. L'arcipelago toscano rappresenta una meta turistica ideale per chi ama la natura, la cultura e il buon cibo, offrendo una vasta gamma di attività per soddisfare i gusti di tutti i visitatori.

13. La Baia del Silenzio a Sestri Levante

La Baia del Silenzio a Sestri Levante

Sestri Levante è una piccola città costiera situata nella regione Liguria, nel nord ovest Italia. Situata tra Genova e La Spezia, Sestri Levante è famosa per le sue spiagge sabbiose e per la bellezza del suo centro storico. La città si trova in una posizione strategica, con una vista spettacolare sul Mar Ligure e circondata da colline verdi e rigogliose. Il centro storico di Sestri Levante è caratterizzato da vicoli strettissimi, case colorate e antichi edifici in stile genovese.

Tra le principali attrazioni locali ci sono la Baia del Silenzio, una bellissima spiaggia che prende il nome dal suo ambiente tranquillo e silenzioso, e la Baia delle Favole, così chiamata per la sua leggendaria bellezza e il suo ambiente incantato. Sestri Levante rappresenta una meta ideale per chi cerca una vacanza rilassante al mare, combinata con la scoperta di una delle città più belle e autentiche della Liguria, in primavera inoltre potrai godere di una temperatura non troppo alta e della brezza marina.

12. La bellezza del lago d'Iseo, perla della Lombardia

La bellezza del lago d'Iseo, perla della Lombardia

Il Lago d'Iseo, situato nella regione Lombardia, rappresenta una delle gemme nascoste dell'Italia settentrionale. Questo lago, il quarto più grande d'Italia, è circondato da montagne e colline verdi, e offre panorami mozzafiato e una natura incontaminata. Una delle sue principali attrazioni è "Monte Isola", la più grande isola lacustre d'Europa, raggiungibile in traghetto e famosa per le sue pittoresche stradine e la sua architettura storica. Il lago d'Iseo è anche noto per le sue acque cristalline e per le numerose attività che offre, tra cui la vela, il windsurf, il kitesurf e la pesca sportiva. 

Un vero paradiso da visitare sia in estate che in primavera. Ai bordi del lago si trovano piccoli borghi come Iseo, Lovere e Pisogne, dove si possono ammirare chiese romaniche, palazzi storici e musei d'arte. Famosissima è la passerella sul lago, un ponte galleggiante che collega le cittadine di Sulzano e Peschiera Maraglio, che offre una vista unica sul lago e sulle montagne circostanti. Il Lago d'Iseo rappresenta una meta ideale per gli amanti della natura e della tranquillità, che vogliono trascorrere una vacanza rilassante.

Regalati un’indimenticabile crociera tra le bellezze naturalistiche del lago d’Iseo e delle Alpi Orobie e una visita guidata all’incantevole Monte Isola e alla Città Alta di Bergamo con il ticket di Visit Italy.

11. La città di Urbino, luogo dal patrimonio artistico e culturale inestimabile

La città di Urbino, luogo dal patrimonio artistico e culturale inestimabile

Urbino è una città situata nella regione Marche, nel centro Italia. Questa città è stata dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO grazie alla sua architettura rinascimentale e alla sua importanza storica. Urbino è ormai famosa per il suo centro storico, caratterizzato da stradine lastricate, piazze accoglienti e palazzi storici come il Palazzo Ducale, un magnifico esempio di architettura rinascimentale italiana che ospita oggi la Galleria Nazionale delle Marche. La città è stata anche la patria del celebre pittore rinascimentale Raffaello, e il suo contributo artistico si riflette in molte opere d'arte e nei monumenti che si trovano in città.

Tra le altre attrazioni di Urbino ci sono la Cattedrale di Santa Maria Assunta, una magnifica chiesa romanica del XII secolo, e proprio la casa natale di Raffaello, che ospita una collezione di opere d'arte del famoso pittore. Quello che forse non sai è che Urbino è anche una città universitaria, con una vivace vita culturale e numerosi ristoranti, bar e negozi che si affacciano sulle sue strade e piazze. La città è immersa in un bellissimo paesaggio collinare, con viste mozzafiato sulla campagna marchigiana circostante. Urbino è una destinazione ideale per chi cerca una vacanza culturale, nella bellezza della primavera, alla scoperta di una città ricca di storia e di arte.

10. Le Cascate delle Marmore, un'escursione incredibile nel cuore dell'Italia

Le Cascate delle Marmore, un'escursione incredibile nel cuore dell'Italia

Le Cascate delle Marmore sono uno spettacolo naturale unico situato nella regione Umbria, nel pieno centro dell'Italia. Con una caduta di 165 metri, queste cascate sono tra le più alte d'Europa e rappresentano una delle attrazioni turistiche più visitate della regione. Le Cascate delle Marmore sono state create dall'uomo nell'antichità, quando il console romano Marco Curzio cercò di deviare il corso del fiume Velino per salvare la città di Roma dalle inondazioni.

L'acqua della cascata scende in tre livelli separati, creando un'atmosfera magica e surreale. Le Cascate delle Marmore offrono anche una vasta gamma di attività, tra cui rafting, escursioni a piedi e in bicicletta, e visite guidate. In ogni stagione, ma soprattutto in primavera, la bellezza delle cascate e del paesaggio circostante è mozzafiato, rendendo questo luogo un'esperienza indimenticabile per chiunque ami la natura e la bellezza del mondo.

9. Il borgo di Santo Stefano di Sessanio, un incantevole villaggio medievale in Abruzzo

Il borgo di Santo Stefano di Sessanio, un incantevole villaggio medievale in Abruzzo

Santo Stefano di Sessanio è un incantevole borgo medievale situato nella regione dell'Abruzzo, in Italia. Questo antico borgo è caratterizzato da strade strette, edifici in pietra e pittoresche piazze. La sua architettura storica e la posizione privilegiata ai piedi del Gran Sasso rendono Santo Stefano di Sessanio una meta turistica popolare per coloro che cercano una fuga dalla vita urbana.

Nel centro storico del borgo si trovano alcuni dei migliori esempi di architettura medievale della regione, tra cui la Torre Medicea del XVI secolo e la Chiesa di San Lorenzo Martire del XIV secolo. Inoltre, Santo Stefano di Sessanio è famoso per la sua produzione di zafferano, che è stato coltivato nella regione per secoli.

8. Il borgo di Venzone, un'antica città ai piedi delle Alpi Carniche

Il borgo di Venzone, un'antica città ai piedi delle Alpi Carniche

Venzone è un affascinante borgo medievale situato nella regione del Friuli Venezia Giulia, nel nord-est dell'Italia. La città è famosa per il suo bellissimo centro storico, circondato da imponenti mura e torri, e per la sua architettura in stile gotico veneziano.

Una delle principali attrazioni di Venzone è la cattedrale di Santa Maria Assunta, risalente al XIV secolo e con un campanile alto 66 metri, che offre una vista spettacolare sulla città e sui dintorni. Venzone è anche famosa per la sua gastronomia, in particolare per i suoi salumi, come il prosciutto di San Daniele e la pancetta affumicata, e per i vini locali come il Friulano e il Ribolla Gialla.

7. Le Gole dell'Alcantara, un'autentica meraviglia della natura

Le Gole dell'Alcantara, un'autentica meraviglia della natura

Le gole dell'Alcantara sono una meraviglia naturale situata nella parte nord-orientale della Sicilia, in Italia. Si formarono circa 8.000 anni fa quando un'eruzione vulcanica bloccò il fiume Alcantara, facendolo deviare e scavando un canyon di basalto. Le pareti delle gole, alte fino a 50 metri, mostrano le striature caratteristiche della lava solidificata.

L'acqua cristallina del fiume Alcantara scorre tra queste pareti, creando cascate e piscine naturali che rappresentano una popolare attrazione turistica. Le gole dell'Alcantara offrono una vista mozzafiato e rappresentano un perfetto connubio tra natura e paesaggio, rendendole un luogo ideale per rilassarsi e godersi la bellezza della natura.

Goditi un’ avventurosa escursione visitando il parco geologico e botanico alle propaggini dell’Etna e le spettacolari gole dell’Alcantara con il ticket di Visit Italy.

6. L'Isola di San Pietro, una piccola isola della Sardegna da scoprire in primavera

L'Isola di San Pietro, una piccola isola della Sardegna da scoprire in primavera

L'isola di San Pietro è un'isola veramente affascinante situata nella parte sud-occidentale della Sardegna, in Italia. Conosciuta soprattutto per la sua natura incontaminata e per le sue bellissime spiagge, l'isola di San Pietro è qualcosa di sempre più popolare, anno dopo anno, eppure resta un luogo puro e unico.

Con le sue acque cristalline e i colori brillanti delle rocce calcaree che la circondano, l'isola è una destinazione ideale per coloro che desiderano trascorrere del tempo a contatto con la natura e godersi le bellezze del mare. Inoltre, l'isola di San Pietro offre anche una vasta gamma di attività come il trekking, la pesca e l'escursioni in barca, il tutto in un'atmosfera tranquilla e rilassante che la rende una meta imperdibile per chi visita la Sardegna, soprattutto in primavera.

5. La Valle di Champorcher, la bellezza della Val d'Aosta

La Valle di Champorcher, la bellezza della Val d'Aosta

La Valle di Champorcher è una valle alpina situata nella regione autonoma della Valle d'Aosta, in Italia. Conosciuta per la sua natura incontaminata e la bellezza del paesaggio montano, la Valle di Champorcher rappresenta una meta ideale per gli amanti della natura e dell'escursionismo. La valle si trova proprio ai piedi del Gran Paradiso e offre numerose possibilità di escursioni in montagna, trekking, arrampicata e attività invernali come lo sci alpino e lo sci di fondo.

La valle è inoltre un luogo di grande interesse naturalistico, con numerosi percorsi che conducono alla scoperta di paesaggi mozzafiato e di specie animali rare e protette, come il camoscio, lo stambecco e l'aquila reale. In ogni stagione, la bellezza naturale della valle rende questo luogo una meta imperdibile per chi desidera trascorrere del tempo a contatto con la natura e godere delle bellezze del paesaggio alpino della Valle d'Aosta.

4. Le ville palladiane, immersi nei giardini Patrimonio Unesco

Le ville palladiane, immersi nei giardini Patrimonio Unesco: Villa La Rotonda

La stagione perfetta per godere dei meravigliosi giardini delle Ville palladiane del Veneto (Patrimonio Unesco dal 1994) è sicuramente la primavera. Un tour fra le dimore storiche cinquecentesche dall’imponente architettura neoclassica è il modo migliore per immergersi nella storia della zona.

Fra le ville da non perdere abbiamo Villa Capra, detta la Rotonda per la sua pianta a forma circolare, Villa Angarano o Villa Pojana, con i suoi suggestivi affreschi. E ancora Villa Valmarana ai nani (così chiamata per le statue con cui è decorata), la villa-tempio Chiericati e villa Porto Godi con il suo maestoso giardino.

L’architettura palladiana (dal nome di Andrea Palladio, architetto ideatore di questo genere di costruzione e di alcune delle residenze più importanti) si distingue per eleganza e purezza delle forme. Le case, sedi di ozio e divertimento dei nobili dell’epoca, sono tutte corollate da estesi giardini decorati da piante che creano disegni simmetrici e varie specie di fiori locali. Passeggiare in primavera fra queste meraviglie riporta indietro nel tempo, nella quiete di questi luoghi circondati dalla natura.

3. Ravenna, Bologna e Ferrara tra mosaici, torri e castelli

Ravenna, Bologna e Ferrara tra mosaici, torri e castelli

Un’idea di viaggio primaverile adatta agli amanti dell’arte è sicuramente un piccolo tour fra le storiche città di Ravenna, Bologna e Ferrara. I tre centri dell’Emilia Romagna distano più o meno un’ora di auto l’uno dall’altro, ma sono ben collegati fra loro anche dai mezzi pubblici e facilmente raggiungibili. Questa stagione è perfetta per visitare queste celebri città d’arte, il clima mite è l’ideale per passeggiare tranquillamente fra le strade e gli scorci suggestivi dalla tipica architettura in mattoncino.

Ravenna, antica capitale dell’Impero Romano d’Occidente, ancora oggi reca le tracce del suo importante passato: i mosaici bizantini della Basilica di San Vitale, della chiesa di Sant’Apollinare Nuovo e Sant’Apollinare in Classe (situata fuori città nella zona del porto) e quelli del Mausoleo di Galla Placidia sono fra le opere più meravigliose da ammirare nella regione, l’oro e gli sgargianti colori dei tasselli di mosaico contrastano con le architetture semplici degli esterni degli edifici.

E ancora, se si vuole entrare nel pieno della architettura emiliana, impossibile non fare una passeggiata nel capoluogo, Bologna, il cui centro storico è popolato dai tipici portici dipinti con colori caldi, ocra, rosso, giallo e color mattone. La città offre moltissime attrazioni: piazza Maggiore e la Basilica di San Petronio, Piazza Santo Stefano e la Torre della Garisenda e quella degli Asinelli dalla cui cima è possibile godere del panorama dell’intera cittadina e dei verdi dintorni dei colli bolognesi. In ultimo, Ferrara, con il suo celebre castello estense simbolo cittadino e attrazione principale, offre ai visitatori una full immersion nel suo passato i cui vicoli sono popolati da archi e cortili nascosti. Anche la cattedrale della città ed il Palazzo dei Diamanti meritano una visita approfondita prima di rilassarsi gustando una deliziosa cena emiliana nei tipici ristoranti della zona.

Ti piacerebbe intraprendere un magnifico tour guidato a piedi alla scoperta dei principali capolavori artistici del centro storico di Bologna? Potresti usufruire del fantastico ticket di Visit Italy per esplorare angoli pittoreschi.

2. Parco dei Castelli romani e Giardino di Ninfa, una passeggiata su laghi e fiumi

Parco dei Castelli romani e Giardino di Ninfa, una passeggiata su laghi e fiumi

Il Parco dei Castelli romani offre numerose attrazioni dal punto di vista naturalistico e non solo. I borghi (ben 17) e gli scorci da visitare sono vari e numerosi: la celebre Castel Gandolfo, antica residenza estiva papale famosa in tutto il mondo per i suoi bellissimi giardini che ospitano i resti della Villa di Domiziano e la Fattoria Vaticana; Ariccia, patria della porchetta; Nemi con il suo lago, lo “Specchio di Diana”, che ospitò le navi dell'Imperatore Caligola e, in ultimo, Genzano di Roma, celebre per la festa dell’Infiorata (che si svolge per l’appunto nella stagione primaverile) durante la quale viene allestito un immenso tappeto floreale di circa 2.000 metri quadrati! Tutti questi borghi sorgono nei pressi del lago di Albano e del lago di Nemi che con le loro acque splendenti offrono un contorno naturalistico suggestivo ideale da esplorare assieme ai centri storici.

Non lontano dai Castelli è, poi, il Giardino di Ninfa, meta ideale per godere a pieno dell’aria e dei profumi della primavera. Dichiarato Monumento Naturale dalla Regione Lazio nel 2000, questo spazio verde che sorge lungo un pittoresco fiume, ha una storia molto antica: l’origine della rocca, al centro del giardino, risale all’epoca medievale mentre nel XVI secolo il cardinale Nicolò III Caetani, amante della botanica, volle creare a Ninfa un “giardino delle delizie“ e vi fece realizzare un hortus conclusus, un giardino delimitato da mura con impianto regolare, coltivandovi pregiate varietà di agrumi.

Avvaliti del ticket che ti ha riservato Visit Italy per partecipare a un entusiasmante tour in kayak e ammirare gli splendidi paesaggi nei dintorni del lago di Albano.

1. Bisceglie, Trani, Barletta sulle tracce di Federico II

Bisceglie, Trani, Barletta sulle tracce di Federico II

Gli amanti del Medioevo non possono mancare nella visita di questi tre meravigliosi centri del Nord Barese. In ognuna di queste città, affacciate sul mare pugliese, le orme del passato normanno svevo hanno lasciato la propria impronta nelle chiese e nei maestosi castelli.

Bisceglie si presenta come un pittoresco centro medievale: chiese, palazzi nobiliari e monumenti si mostrano in un dedalo di case e vicoletti. Qui spicca la Cattedrale di San Pietro, edificata nel 1295 classico esempio di romanico pugliese.

Anche Trani viene ricordata per la sua splendida cattedrale sul mare, il bianco della tipica pietra si staglia sul blu del mare che avvolge l’intero centro storico ed esalta i colori del porto cittadino, uno dei luoghi più vissuti della città. Qui è possibile gustare le specialità di mare della zona e passeggiare fra le pittoresche barchette. Non lontano da entrambe le città, vicino Andria, si staglia in celebre Castel del Monte, simbolo della storia medievale della regione e antica residenza di Federico II.

In ultimo, Barletta presenta un enorme castello vicino al mare che domina la città passata alla storia per il suo colosso e la famosissima disfida. Il centro storico è ampio e costellato da strade che ricordano la tipica urbanistica del Nord Barese.

La primavera è sicuramente il periodo perfetto per la visita di queste città costiere, prima dell’avvento del turismo estivo e del caldo torrido tipico del sud Italia.

Potrebbe interessarti


Potrebbe interessarti