Esplora per categorie

Arte e cultura della Calabria

L'importanza storica, le dominazioni, le influenze straniere sono tutti fattori che hanno influito su Arte e cultura della Calabria.

I bronzi di Riace, tra le opere più importanti legate alla Calabria, testimoniano l'importanza che questa regione ha avuto all'epoca della Magna Grecia, territorio in cui è nato e vissuto Pitagora. Il fermento culturale delle Calabria non si esaurisce, però, in quel periodo e, anzi, arrivano fino a tempi recenti con Umberto Boccioni, celebre artista tra i maggiori esponenti del Futurismo, passando per Tommaso Campanella, filosofo, teologo, poeta e frate domenicano, tra le menti più eccelse del suo tempo.

Cibo e sapori della Calabria

Cibo e sapori della Calabria trovano origine nella sua tradizione contadina: molte ricette tipiche sono legate a precise ricorrenze, spesso religiose.

Particolare importanza nella cucina calabrese ce l'hanno tutti gli alimenti da conservare, come formaggi, insaccati e cibi sott'olio e sotto sale. Spicca, tra questi, la 'Nduja, un insaccato molto piccante a consistenza morbida tipico della Calabria. La 'Nduja non è l'unico prodotto piccante prodotto in Calabria: la cucina calabrese è, in genere, molto piccante e vede una forte presenza di peperoncino.

Luoghi e itinerari della Calabria

I paesaggi del territorio calabrese sono molto variegati: i centri cittadini, dalle province a quelli più piccoli come Lamezia Terme, i piccoli borghi come Gerace, Belmonte Calabro, Stilo (e tanti altri ancora andrebbero citati), i luoghi della natura, come il Parco nazionale della Sila, e ovviamente le meravigliose spiagge, quelle della costa tirrenica (San Nicola Arcella, per citarne una), e quelle della costa ionica (ad esempio Roccella Jonica).

Storie e tradizioni della Calabria

Storie e tradizioni della Calabria sono tante e ben radicate e hanno le origini più disparate. Molte sono legate all'origine greca del territorio, come la tradizione del dialetto "Grecanico", un idioma formatosi dalla lingua greca parlato nella zona di Reggio Calabria, altre, invece, dalla religione cattolica, come la tradizione dei "giganti": due grandi fantocci di cartapesta rappresentanti una donna ed un guerriero che vengono portati in giro durante le ricorrenze cattoliche in molti paesi della Calabria.