Scegliere i mezzi di trasporto a Torino è il modo migliore per visitare questa città ricca di storia e cultura. Scopri i consigli di Visit Italy

tickets banner

Torino è una città talmente ricca di punti di interesse e attrazioni, che una visita si rende quasi obbligatoria! Torino è la capitale del cioccolato, oltre ad essere una vera e propria città reale, che si dice sia legata alla magia.

Polo culturale, giovanile e storico, può vantare la presenza del museo egizio più importante al mondo al di fuori dell’Egitto dopo quello de Il Cairo.

Tutto ciò senza menzionare poi, la cappella della Sindone di Torino o la Mole Antonelliana, dove ha sede il Museo Nazionale del Cinema, per gli appassionati della settima arte.

Muoversi tra le sue strade in cerca delle chiese, dei monumenti e delle sue magnifiche piazze potrebbe magari rivelarsi difficoltoso se si adoperano mezzi propri, soprattutto se non si conosce bene la città. Perché non affidarsi, dunque, ai mezzi pubblici, da cui Torino è ben servita? 

Il trasporto pubblico a Torino

Mappa Torino

A gestire il trasporto pubblico urbano a Torino è la società GTT-Gruppo Torinese Trasporti Spa. Il trasporto della GTT viene utilizzato ogni giorno da oltre 640.000 persone. In città quindi, per spostarsi con i mezzi pubblici, ci si può servire di una linea metropolitana, che ha anche il vanto di essere stata la prima automatica in Italia (si tratta di mezzi leggeri, frequenti e privi di conducente), oppure di 8 linee tranviarie e più di 80 linee di autobus.

GTT serve sia la città di Torino che i comuni della prima cintura: Alpignano, Beinasco, Borgaretto, Borgaro, Cambiano, Candiolo, Chieri, Collegno, Druento, Grugliasco, Leinì, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Pecetto, Pianezza, Pino, Revigliasco, Rivalta, Rivoli, San Mauro, Santena, Settimo, Trofarello, Venaria, Vinovo.

Come arrivare a Torino dall’aeroporto di Caselle usando il trasporto pubblico

Aeroporto di Torino-Caselle

Per giungere a Torino da fuori città, è probabile che tu decida di prendere un aereo. L’aeroporto internazionale Sandro Pertini di Torino si trova in località Caselle e dista circa 20 chilometri dal centro della città.

Per poter agevolmente raggiungere Torino in breve tempo, puoi utilizzare la stazione dell’aeroporto che si trova proprio di fronte l’area Arrivi dei voli: qui potrai scegliere facilmente tra servizi di treno metropolitano, autobus, taxi o servizi di car-sharing.

Raggiungendo la stazione ferroviaria di Caselle Aeroporto potrai prendere un treno della linea SFMA del Servio ferroviario metropolitano di Torino, collegato alle stazioni di Rigola- Stadio, Madonna di Campagna e Torino Dora. Attualmente a causa dei lavori sul tunnel di collegamento con il passante ferroviario, la linea del treno opera soltanto tra le stazioni di Ceres e Venaria, con un servizio sostitutivo fornito dai bus della linea SF2 per raggiungere il centro di Torino. Per questo tipo di tratta è previsto un biglietto integrato di tipo B, del costo di 4 euro, da poter utilizzare su entrambe le reti ferroviarie GTT e Trenitalia e sulla linea metropolitana.

Il servizio di trasporti in autobus dall’aeroporto è garantito dalla compagnia Arriva, con corse che partono ogni 15 o 30 minuti in base alla fascia oraria, fermandosi nelle stazioni di Torino Porta Susa, Torino Porta Nuova, corso Umbria, piazza Stampalia e via Borgaro. La tariffa è di 7,50 euro a corsa, mentre di 6,50 euro per i possessori della Torino+Piemonte Card. Puoi acquistare i biglietti presso i distributori automatici, le rivendite autorizzate, tramite la app di Arriva Italia o direttamente a bordo dell’autobus.

L’aeroporto è inoltre provvisto di ben tre servizi di car-sharing per permetterti di recarti a Torino in totale libertà, noleggiando un’auto che poi potrai comodamente riconsegnare in una delle stazioni dedicate in città. Si tratta di un’alternativa molto più economica rispetto al taxi, le cui tariffe dall’aeroporto si aggirano sulla cifra di circa 30 euro a corsa. 

Come spostarsi a Torino con i mezzi pubblici

metro-torino

Autobus e tram circolano dalle cinque del mattino fino alle ore 24:00 e collegano la città di Torino ai comuni più vicini. Il servizio di trasporto pubblico è ulteriormente potenziato nel weekend, poiché ogni venerdì, sabato e prefestivi, è stato istituito il servizio notturno GTT Night Buster, una rete di 10 linee che collegano la periferia con Piazza Vittorio Veneto, con una serie di fermate strategiche accanto ai più importanti locali notturni. Dalle aree periferiche le corse cominciano alle 0.30 e terminano alle 4.30. La prima partenza da piazza Vittorio invece è all’1.00 e l’ultima alle 5.00.

Quali biglietti procurarsi

Torino

I biglietti sono vari, a seconda del percorso e delle esigenze di viaggio di ognuno. Sia a Torino che in Piemonte ci si può servire del sistema di bigliettazione elettronica BIP – Biglietto Integrato Piemonte che con una smart card contactless ricaricabile consente di scegliere l’abbonamento o il biglietto di cui si ha bisogno. I turisti hanno ulteriori vantaggi e sconti, poiché possono richiedere la Torino+Piemonte Card che permette di acquistare a tariffa promozionale i biglietti dei trasporti pubblici di GTT. Secondo le leggi vigenti, sui mezzi GTT è attualmente obbligatorio l’utilizzo di una mascherina FFP2. 

Come muoversi col tram a Torino

Tram a Torino

La città di Torino vanta il primato della rete di tram più antica d’Italia: nel 1871 cominciarono a circolare le prime carrozze trainate da cavalli, per poi svilupparsi già vent’anni dopo con una rete effettiva di mezzi elettrificati. Oggi la rete tranviaria di Torino conta ben 10 linee, per un totale di 220 chilometri di binari singoli. In particolare, due di queste linee formano un percorso circolare (la 16C e la 16D) mentre la linea 9/ è dedicata agli eventi sportivi verso lo stadio Allianz Stadium.

La linea 7 è dedicata alla circolazione di ben venti tram storici, rimodernati e adibiti a percorsi turistici lungo le vie del centro secondo la filosofia del “museo in movimento”: queste carrozze sono in servizio la domenica, nei giorni festivi e in occasione di celebrazioni come il Natale e la Pasqua. È inoltre possibile prenotare un posto sui cosiddetti “ristotram”, due vetture sulle quali partecipare ad aperitivi, cene e pranzi per un’esperienza di trasporto pubblico unica nel suo genere.

Di grande interesse turistico è anche il tram a cremagliera che dal borgo di Sassi porta i passeggeri fino alla Basilica di Superga, in un percorso di 3 chilometri in salita che vanta l’uso delle carrozze più antiche ancora in servizio di tutta Europa, già attive a fine Ottocento.

Per utilizzare le linee di tram sono validi gli stessi biglietti della rete GTT della rete urbana e suburbana di Torino, da poter acquistare presso le rivendite autorizzate, le emettitrici automatiche di color rosso, tramite l’apposita app To Move o direttamente a bordo dei mezzi.

Come muoversi a Torino con l'autobus

Autobus a Torino

Se invece pensi di utilizzare l’autobus - che qui viene chiamato comunemente “pullman” - per spostarti lungo i tuoi itinerari turistici a Torino, avrai a disposizione circa 80 linee urbane e suburbane, che ti collegano ai comuni limitrofi. In centro è attiva la linea Star 1 con autobus elettrici, con un percorso che collega i luoghi di interesse principali del centro ad una rete di parcheggi di automobili distribuiti in tutta la città, per consentire meglio il movimento e ridurre il traffico veicolare.

Il sito web ufficiale dell’azienda di trasporti GTT ti offre una serie di mappe interattive con le quali potrai calcolare gli orari e il percorso in autobus più adatti alle tue esigenze, potendo visualizzare facilmente le alternative con altri mezzi pubblici. Consultando poi l’applicazione GTT Mobile puoi monitorare in tempo reale dove si trova il bus che stai aspettando, grazie a un sistema di geolocalizzazione che ti avvisa su quanto tempo ti manca per salire a bordo del mezzo di tuo interesse.

Visit Italy ti segnala anche Venaria Express, un percorso speciale in autobus che porta i passeggeri presso il borgo antico di Venaria Reale, a circa 15 chilometri dal centro di Torino, dove sorge la splendida Reggia circondata dal Parco della Mandria. La reggia è un bene Unesco dal 1997 e costituiva una delle residenze di casa Savoia come base per le battute di caccia nella brughiera torinese. Il servizio è attivo dal martedì alla domenica.

Muoversi a Torino con la metropolitana

Metropolitana a Torino

Torino dispone di un’unica linea di metropolitana, caratterizzata dall’essere attualmente la prima e unica inItalia ad essere automatica e senza conducente. Il servizio è stato progettato per ridurre al massimo i tempi di attesa, arrivando anche a soli 69 secondi tra una corsa e la successiva. La linea si snoda tra la zona centrale diTorino, raggiungendo da un lato lo storico stabilimento del Lingotto e dall’altro il comune di Collegno facente parte dell’area metropolitana. Inoltre è molto ben collegata agli altri servizi di trasporto di superficie a pochi metri dalle stazioni.

Puoi utilizzare dunque la metro di Torino per spostarti velocemente lungo le principali direttrici della città, per poi integrare il tuo percorso con gli altri mezzi fino a raggiungere la destinazione che ti interessa. Ricorda che il circuito GTT comprende una serie di biglietti di vario tipo in base alle tue esigenze: il biglietto City per corsa singola, il Multicity con sei biglietti precaricati, il giornaliero Daily e il settimanale MultiDaily, il biglietto speciale Tour per 48 o 72 ore, oltre a una serie di abbonamenti suddivisi per fasce d’età e aree di copertura.

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti