L'Italia è bellissima in ogni stagione e ognuna regala colori e sapori diversi. Per assaporare appieno l'autunno, ecco 10 fra le sagre e gli eventi più importanti all'insegna dei prodotti locali.

Alla domanda: "Qual è il momento migliore per visitare l'Italia?" non esiste una risposta univoca, ma l'autunno sicuramente ha tantissimo da offrire in ogni regione, nessuna esclusa. Il grande afflusso dei vacanzieri estivi è ormai alle spalle e i borghi e le città tornano alla loro vita di tutti i giorni, quindi si svelano agli occhi del visitatore in una veste veramente autentica. Nel frattempo tutto il mondo intorno cambia colore: la natura si tinge delle mille sfumature calde che vanno dal rosso, al giallo, al marrone, e i prodotti tipici stagionali appaiono sulle tavole delle varie regioni, ognuna diversa dall'altra nella sua offerta di cibi e pietanze locali. Proprio per esaltare queste primizie, nel tempo sono nate sagre paesane e numerosi appuntamenti sparsi in tutta la penisola che possono farci vivere l'autunno nella sua veste più "gustosa". Ecco una selezione di alcuni fra gli eventi più importanti del 2021. 

Sapori che ricordano odori. Che riportano a luoghi. La magia di certi piatti.

Fabrizio Caramagna

10. Pomaria, la festa della mela DOP della Val di Non

20211115131315apple-plant-fruit-food-produce-health-781337-pxhere.com.jpg

Iniziamo dalle montagne del nord in Trentino Alto Adige, più precisamente dalla Val di Non e dalla Val di Sole. Qui il frutto proibito dell'Eden è celebre e amatissimo: ecco perché una festa dedicata a lui era d'obbligo, e così è nata Pomaria, una rassegna dedicata al mondo della mela che vi aspetta dall'1 al 17 ottobre per celebrare l'arrivo dell'autunno e la fine del raccolto. L'edizione di quest'anno si chiama "Pomaria on the road" e animerà ben 20 location differenti in tutto il territorio delle due Valli con una proposta di circa 100 appuntamenti dedicati al mondo della mela.

Un programma speciale di eventi è previsto nei borghi che hanno ospitato Pomaria nelle scorse edizioni, ovvero Cles, Livo e Sanzeno di Casez. Pomaria, però, non è solo "mela": propone anche degustazioni di vini, grappe e formaggi oltre a laboratori per adulti e bambini, mostre, itinerari tematici e incontri.

9. Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba

20211115132317White truffles for sale at the truffle festival in Alba Italy.jpg

Il Tartufo Bianco d’Alba è una rinomatissima eccellenza piemontese. Dal 9 ottobre al 5 dicembre ad Alba, in provincia di Cuneo, una serie di cene tematiche e corsi di cucina con chef stellati sapranno deliziare anche i palati più fini grazie all'abbinamento del tartufo con altri celebri prodotti d'eccellenza. Le cene regaleranno ad un ristretto pubblico di curiosi e appassionati una vera e propria esperienza sensoriale di contaminazione tra storia, cultura, arte ed enogastronomia all'interno della prestigiosa cornice della pertinenza del Castello di Roddi.

Il cuore storico della manifestazione, però, è il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, un elegante allestimento a cielo aperto di oltre 2.000 metri quadrati all’interno del Cortile della Maddalena, nel centro storico di Alba. Questo è il luogo ideale per acquistare magnifici esemplari di Tuber magnatum Pico accuratamente selezionati dai giudici; imperdibili sono anche l'Alba Truffle Show con i suoi Foodies Moments (i Cooking Show che celebrano l'unione tra la grande cucina e il Tartufo Bianco d’Alba), la Wine Tasting Experience, le Analisi Sensoriali del Tartufo e gli Atelier della Pasta Fresca.

8. Weekend dei Sapori d'Autunno di Teglio

20211115133209pizzoccheri - picture by lewty92.jpg

La Valtellina è una regione alpina che si trova nella provincia di Sondrio, in Lombardia, meta perfetta per gli amanti della natura, della montagna e della buona cucina. Uno dei piatti tipici più famosi qui sono i "pizzoccheri", una varietà di pasta a forma di rettangolo allungato, preparata con farina di grano saraceno miscelata con altri sfarinati. La località di Teglio è considerata la patria di questa specialità culinaria e, nei mesi autunnali (l'edizione 2021 si svolgerà dal 4 settembre al 28 novembre), propone i Weekend dei Sapori d'Autunno, una rassegna enogastronomica nei ristoranti e agriturismi aderenti all'iniziativa. Qui, durante i weekend, è possibile assaggiare i pizzoccheri preparati dall'Accademia del Pizzocchero e altre specialità della tradizione locale come funghi e selvaggina.

7. Festa dell'Olio Nuovo di Imperia

20211115154418olive oil.jpg

La città di Imperia, in Liguria, ha una lunga storia che la collega a un olio di eccellenza. Fin dal VII secolo le sue colline, così come quelle di tutto il Ponente Ligure, sono cosparse di ulivi che producono olive taggiasche e questo frutto pregiato ha influenzato da sempre la vita, l’economia e la cucina. Per celebrare l'olio extravergine, Imperia ospita ogni anno Olioliva, una grande manifestazione che offre il meglio della gastronomia locale, ma anche vari momenti dedicati all'intrattenimento e alla cultura.

Durante il secondo weekend di novembre (nel 2021 la manifestazione si terrà dal 5 al 7 novembre) la città di Imperia si trasforma in un grande expo a cielo aperto dove oltre 150 espositori propongono squisitezze liguri; il programma prevede anche il coinvolgimento di alcuni ristoranti che elaborano ogni anno menù studiati per esaltare il profumo e il gusto dell’olio extravergine. Sono previsti anche molti incontri culturali, oltre ad approfondimenti, mostre, laboratori di cucina e intrattenimenti per grandi e piccini.

6. Fiera del Formaggio di Fossa di Talamello

20211115155112The village of Talamello, Italy - picture by Harald Biebel.jpg

Sulle alture della Romagna sorge un suggestivo borgo medioevale di nome Talamello che, oltre alla bellezza del centro storico, offre la possibilità di fare bellissime passeggiate alla scoperta della natura circostante. Il paese è famoso per la produzione del formaggio di fossa, prelibatezza che deriva da una tradizione introdotta nel Medioevo. Il nome di questo prodotto tipico caseario deriva dal fatto che, durante il mese di agosto, il formaggio viene messo a stagionare in fosse sotterranee scavate nella roccia e poi tirato fuori a novembre, proprio in occasione della Fiera del Formaggio di Fossa.

L'edizione 2021 si terrà il 14 e 21 novembre. In questi giorni le vie del borgo si animeranno di stand gastronomici che offrono prodotti tipici di qualità di ogni parte d’Italia e, per i curiosi, sarà possibile assistere alla “sfossatura” del formaggio.

5. Sagra del Cinghiale di Chianni

20211115155505tagliatelle with wild boar sauce - picture by Filippo Bacci.jpg

In un territorio circondato da basse montagne e da boschi di castagni sorge Chianni, paese in provincia di Pisa. In queste foreste è diffusa la caccia al cinghiale e dal 1976 nel mese di novembre si festeggia ogni anno una sagra tra le più sentite della Toscana. La Sagra del Cinghiale, arrivata alla sua 45esima edizione, avrà luogo da giovedì 11 a domenica 14 novembre e dal 18 al 21 novembre. Il programma prevede una serie di pranzi e cene per valorizzare il territorio di Chianni e la sua cucina, legata alla caccia e all'agricoltura, e nelle giornate di domenica 14, sabato 20 e domenica 21 per le vie del borgo si potrà godere di sapori della tradizione, sfilate folcloristiche e musica dal vivo.

4. Festa del Torrone di Cremona

20211115155853nougat - picture by  pixelshot.jpg

Cremona è una città della Lombardia che vanta un bellissimo centro storico ed è famosa per la tradizione artigianale del violino (bellissima la collezione Stradivari presso il Museo Violino che testimonia il patrimonio culturale della città) e per la produzione del torrone. Una delle rassegne più amate dell'anno è dedicata a questa leccornia iconica della gastronomia regionale: la Festa del Torrone. In questa occasione dal 13 al 21 novembre si esibiranno maestri e produttori provenienti da tutta Italia, in una 9 giorni ricca di appuntamenti, sfide gastronomiche, degustazioni guidate, mostre fotografiche, performance di artisti di strada e spettacoli. Sarà anche possibile vedere costruzioni giganti e installazioni dedicate al torrone e alle sue innumerevoli varianti. 

3. Festa d'Autunno del Porcino e della Chianina di Castelfranco di Sotto

20211115160446Italian Chianina meat steak - picture by  wizgeoffrey.jpg

Torniamo in Toscana, questa volta nel comune di Castelfranco di Sotto in provincia di Pisa. Qui si svolge l'ormai celebre Sagra del Porcino e della Chianina, nata per salvaguardare le tradizioni gastronomiche in una zona dove la vocazione industriale si sta affermando sempre di più. Quest'anno la "Festa d'Autunno" (questo il nome dell'edizione 2021) si terrà nei giorni 20-21, 27-28 novembre e 4-5 dicembre in una versione un po' ridotta rispetto alle scorse edizioni. Non c'è occasione migliore per assaggiare gustosissimi piatti della tradizione quasi tutti a base di chianina, come tortelli freschi e vari tipi di pasta al ragù di chianina, l'hamburger di chianina, il roast-beef di chianina oltre a numerose pietanze a base di porcini.

2. Bagna Cauda Day di Asti

20211115160702bagna cauda.jpg

La bagna cauda è una specialità gastronomica del Piemonte il cui nome si può tradurre in "salsa calda". È un piatto tipico dell'autunno e dell'inverno e ha una preparazione a base di aglio e acciughe dissalate e diliscate; viene cotta a fuoco lento in olio d'oliva, in modo da trasformare il tutto in una salsa che si consuma intingendovi vari tipi di verdure di stagione crude e cotte.

Nella città di Asti durante l'autunno ha luogo il Bagna Cauda Day, manifestazione che nel 2021 vede coinvolti oltre 130 locali e che avrà luogo dal 26 al 28 novembre e dal 3 al 5 dicembre.

1. Festa del Mandorlato di Cologna Veneta

20211115161210almonds -.jpg

Cologna Veneta è un comune della provincia di Verona in Veneto, conosciuto in Italia e all'estero per il suo mandorlato, un raffinato dolce natalizio le cui origini risalgono alla prima metà dell'800. La sua invenzione è merito di uno speziale che, attorno al 1840, ebbe l'intuizione di amalgamare insieme il miele, lo zucchero, l'albume d'uovo e delle mandorle sbucciate. Ricetta, tempi di lavorazione e tecniche rimangono uguali ancora oggi e negli ultimi anni si sono aggiunti numerosi dolci morbidi arricchiti da diversi gusti, a base di mandorlato.

Cologna Veneta celebra il suo dolce più famoso con la Festa del Mandorlato che quest'anno si svolgerà il 5, 8 e 12 dicembre. Sarà un evento dove, oltre a questa ghiottoneria raffinata, troveranno spazio anche altri prodotti tipici del territorio quali la patata e il radicchio rosso, ma anche artigianato, musica e spettacoli per grandi e piccini.

La storia della cucina è la storia del mondo.

Anon.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti