tickets banner

Vuoi visitare Verona come un local? Scopri le 7 cose da fare per vivere la città come un vero veronese.

Verona attira ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo per la romantica storia di Romeo e Giulietta scritta da Shakespeare, ma anche per la grande offerta artistica e culturale della città. Assieme a Venezia è una delle città più visitate in Veneto.

Sono moltissime infatti le attività da fare. Tra antichi palazzi, opere teatrali e musicali, mostre ed edifici storici imponenti, la città ha molto da offrire. 

Verona sorge su una delle aree più antiche d’Italia, abitata sin dal neolitico, e infatti presenta moltissimi luoghi di interesse culturale e storico risalenti a diverse epoche, da quella romana, medievale, moderna fino a quella più contemporanea.

Verona però non è solo la sua Arena o il famoso balcone di Romeo e Giulietta. Abbiamo quindi creato una lista con i nostri suggerimenti per farti vivere la città come un veronese doc, per scoprire quelle piccole chicche che renderanno speciale la tua visita. 

Abbiamo raccolto le 7 cose da fare a Verona per godersi la città come un vero local: dalle piazzette nascoste al miglior punto panoramico della città.

7. Scoprire la magia di Giardino Giusti

Verona è una città tranquilla, ma in alcuni momenti di grande afflusso turistico, come può essere durante l’estate, il via vai di persone nel centro storico può diventare un po’ caotico. 

Però, oltre il fiume Adige, nel cuore del quartiere Veronetta, nascosto come un tesoro prezioso, sorge un luogo dove regna la pace, uno dei più splendidi giardini italiani del tardo Rinascimento: il Giardino Giusti.

Il giardino fa parte del cinquecentesco Palazzo Giusti. Il palazzo è costruito con un classico impianto ad U, dal cui retro si accede all’incantevole giardino. 

Il giardino è caratterizzato da innumerevoli aiuole, statue, fontane, scalinate e grotte artificiali. Al suo interno troviamo anche uno dei labirinti più antichi d’Europa. Non puoi assolutamente non vedere questa gemma nascosta!

6. Passare la serata in Piazza delle Erbe

Piazza delle Erbe è la piazza più amata dai veronesi e dai turisti. È infatti la piazza più pittoresca e uno degli angoli più suggestivi della città. 

Questa bellissima piazza è il luogo ideale per coloro che sono alla ricerca di un ottimo aperitivo o di un rinfrescante drink dopo cena. Al calare del sole Piazza delle Erbe si trasforma in un luogo magico.

Piazza delle Erbe sorge dove anticamente era presente il Foro della Verona Romana e da sempre è stata quindi il centro della vita politica ed economica cittadina.

Durante la sera le bancarelle del mercato quotidiano, le quali vendono frutta e verdura, abiti e souvenir ed oggetti di ogni tipo, lasciano spazio alle terrazze dei bar e al via vai di gente. 

Se avrai la possibilità di trascorrere la serata nella magica Verona ti consigliamo di passare per questa piazza e berti una bibita o un cocktail come un vero local.

5. Ammirare Verona dal Belvedere del Santuario Nostra Signora di Lourdes

Sono diversi i punti panoramici da cui poter ammirare la bellissima Verona. Il più conosciuto è certamente Castel San Pietro, ​​meta preferita dai turisti e dai veronesi per godere di una bellissima e tranquilla vista sulla città.

Oggi, però, noi ti porteremo in un luogo di preghiera per i pellegrini e ritrovo per tutti coloro che desiderano ammirare un posto incantevole, dominato da un rispettoso e religioso silenzio. Siamo sul Colle San Leonardo dove si trova uno dei santuari più belli d’Italia: il Santuario Nostra Signora di Lourdes

Il Santuario sorge lì dove un tempo era situato l’ex Forte di San Leonardo, un fortilizio austriaco. Nel 1958 l’ex forte fu trasformato in Santuario, per ospitare la statua della Madonna, recuperata dalla precedente Chiesa di Santa Teresa alle Stimate. 

Mentre la Chiesa fu distrutta durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, la statua della Madonna rimase miracolosamente intatta tra le rovine bombardate.

Dal grande piazzale posto di fronte al santuario, circondato dai cipressi, si gode di una vista panoramica di Verona mozzafiato. Qui sarai immerso in un'atmosfera magica e trascendentale. Potrai trovare la gioia e il piacere di fermarti, di respirare per vivere momenti di rara bellezza, lontano dal caos cittadino. 

4. Rilassarsi in ​​Piazza San Zeno

San Zeno è uno dei quartieri più amati ed apprezzati dai veronesi. È situato vicino al centro storico ma allo stesso tempo fuori dal caos. Si trova in una posizione ottimale che consente di raggiungere in tempi brevi il centro.

Piazza San Zeno è dominata dalla Basilica di San Zeno Maggiore. La Basilica è un capolavoro dell’arte romanica, caratterizzata dall’alto campanile romanico e dalla rossa torre duecentesca, che faceva parte di un’antica abbazia benedettina.

All’ombra degli alberi sono posizionate diverse panchine, il che la rende un luogo perfetto in cui potersi fermare e rilassare un po’ di tempo gustando un ottimo gelato. Da qui avrete poi la possibilità di ammirare la facciata della Basilica e gli altri monumenti.

Inoltre, ogni prima domenica del mese qui ha luogo il mercatino dell’antiquariato, del collezionismo, del modernariato e del vintage all’aperto “Verona Antiquaria”. Un’occasione da non perdere!

3. Salire tra i gradini e i cipressi alla scoperta di Colle San Pietro

Abbiamo già citato precedentemente la bellissima vista da Colle San Pietro. Ma ora vogliamo parlare della salita che porta a tale colle.

La maggior parte delle persone opta per raggiungere la cima di Colle San Pietro grazie alla funivia posta ai suoi piedi. Ma per salire su in cima è presente anche una lunga scalinata panoramica.

Se vorrai avventurarti in questa salita, non faticosa, potrai ammirare degli scorci incantati che si possono vedere solo da qui. 

Da Ponte Pietra si attraversa la strada e poi si scorge una stretta e nascosta scalinata (di 267 gradoni) che permette di allontanarsi dalla frenesia della città per immergersi in un’atmosfera di pace.

Già salendo i primi gradini si possono notare subito i dettagli particolari delle case che adornano il cammino, immerso nella natura tra fiori e piante rampicanti. Il percorso è ricco di numerosi edifici colorati caratterizzati dagli eleganti balconi.

Salendo per questa via avrai inoltre la possibilità di avere degli scorci unici sul Teatro Romano.

2. Bersi un aperitivo in un’osteria veronese

Quando ci si trova nella terra dello spritz è d’obbligo dedicarsi all’arte dell’aperitivo. In Veneto, fin dai tempi antichi, c’è la tradizione di recarsi a bere, come dicono a Verona, un gòto (un bicchiere di vino) accompagnandolo con un piccolo spuntino. 

A Venezia questa tradizione si è sviluppata nei bacari, tipiche osterie in cui oltre ad un amplissima scelta di vini al calice si possono trovare diversi spuntini tipici, chiamati cicchetti. Ma anche anche nella città scaligera ci sono diversi posti molto caratteristici ed estremamente forniti dove poter assaggiare piccole sfizioserie da banco e bere ottimi vini: le osterie.

Per fare un aperitivo da vero local ti consigliamo di recarti in una delle numerose osterie e assaggiare gli ottimi vini veronesi, tra cui l’Amarone della Valpolicella, il Soave, il Lugana, solo per citarne alcuni.  

Come zone in cui recarsi ti consigliamo di raggiungere Via Sottoriva, lungo la quale saranno presenti diverse osterie, e Piazza San Tommaso, se vuoi rimanere fuori dagli itinerari turistici. Sono comunque presenti delle osterie tipiche anche nel pieno centro di Verona, lungo, ad esempio, Via Oberdan!

1. Passeggiare lungo via Sottoriva

Come ultimo consiglio per vivere Verona come un vero local ti suggeriamo la caratteristica Via Sottoriva.

Già citata prima come luogo ideale per andare a caccia di ottime osterie, Via Sottoriva costeggia la riva del fiume Adige dove una volta erano presenti numerosi mulini. La strada una volta si trovava a livello del fiume e veniva regolarmente allagata, come appunto indica il suo nome.

Passeggiando lungo questa tranquilla vietta avrai la possibilità di ammirare degli scorci suggestivi, con i portici e le dimore del XIII e del XIV secolo, i graziosi ristoranti e le trattorie, le botteghe artigianali e i negozietti di arte e di antiquariato.

Per tutta la lunghezza del percorso, la via è fiancheggiata da un lato da un basso porticato antico, il quale rende la via una delle più caratteristiche di Verona, con un aspetto altamente medievale. 

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti