Il grande drammaturgo inglese, William Shakespeare, ambientò quasi la metà delle sue opere in Italia. Dalle fonti ufficiali risulta, però, che Shakespeare non visitò mai il bel paese eppure il suo amore per splendide città come Venezia e Messina...

...seppur conosciute solo attraverso racconti di viaggio, ha fatto si che esse facessero da scena a numerose delle sue opere più famose, basti pensare a Romeo e Giulietta, ambientato a Verona, o all’Otello, ambientato invece a Venezia. Oggi andremo alla scoperta di alcune delle città italiane più belle citate dal famoso poeta, per un viaggio in Italia attraverso le parole di Shakespeare.   


Verona

20210520155643Casa_di_Giulietta_-_panoramio.jpeg

Come potremmo mai non iniziare il nostro viaggio dalla “bella Verona”, per usare le esatte parole di Shakespeare? A Verona è ambientata la tragedia più famosa e conosciuta di Shakespeare, Romeo e Giulietta, ma non solo, anche la commedia I due gentiluomini di Verona. In questa meravigliosa città italiana, considerata la città dell’amore proprio per la bellissima, seppur tragica, storia d’amore tra Romeo e Giulietta, potrete ammirare il balcone della Casa di Giulietta. Come ben sappiamo, la storia descritta da Shakespeare non è reale, ma comunque trovandosi a Verona è bello girovagare tra le vie della città lasciando spazio all’immaginazione. Altri luoghi da non perdere durante la visita sono l’Arena di Verona, Palazzo della Ragione, il Ponte Pietra, Castelvecchio e il Giardino Giusti.  


PRENOTA QUI LE ATTRAZIONI A VERONA

Padova

20210520161221architecture-3184153_1280.jpg

Altra città veneta in cui il drammaturgo ambientò una delle sue commedie di maggior successo, La Bisbetica Domata, è la “bella Padova, culla delle arti”. Tra i portici di Padova si svolge la divertente vicenda che vede come protagonisti la scorbutica Caterina e il gentiluomo Petruccio, suo corteggiatore. Presso la Biblioteca Universitaria di Padova è conservata una delle copie, l’unica in Italia, del First Folio di Shakespeare, libro contenente 36 delle sue opere. Altri luoghi da visitare a Padova sono sicuramente Cappella degli Scrovegni, l’Orto Botanico, la Torre dell’Orologio in Piazza dei Signori, Prato della Valle e la Basilica di Sant’Antonio. 


PRENOTA QUI LE TUE ATTRAZIONI A PADOVA

Venezia

20210520162414channel-3547224_1280.jpg

Tra le opere di Shakespeare non poteva sicuramente mancare la magnifica Venezia. Ambientate tra le calli e i campielli più segreti della città lagunare sono la commedia de Il Mercate di Venezia e la grande tragedia dell’Otello. Ne Il Mercante di Venezia, in particolare, Shakespeare descrive dettagliatamente diversi luoghi presenti nel quartiere ebraico, così come, sia in quest’ultimo sia nell’Otello, è presente e ben descritto il famoso Palazzo Ducale. Tra i luoghi da vedere a Venezia troviamo Piazza San Marco, il Museo Correr, il Museo Peggy Guggenheim, il Ponte di Rialto, i Giardini Reali e la Scuola Grande di San Rocco. 

PRENOTA QUI LE TUE ATTRAZIONI A VENEZIA

Firenze

20210520163732sunset-961119_1280.jpg

Anche Firenze ha fatto da sfondo a una commedia di Shakespeare, Tutto è bene quel che finisce bene. I momenti cruciali delle avventure di Elena e Bertram hanno luogo proprio in questa bellissima città italiana, dove Elena insegue il suo amato cavaliere che era fuggito da lei e dal loro matrimonio indesiderato. Così passeggiando vicino la Cattedrale di Santa Maria del Fiore o lungo il Ponte Vecchio potrete sentirvi anche voi parte di un’opera di Shakespeare. Altri luoghi da non perdere durante la vostra visita a Firenze sono la Galleria degli Uffizi, Piazza della Signoria e Palazzo Vecchio, Palazzo Pitti e la Basilica di Santa Croce. 

PRENOTA QUI LE TUE ATTRAZIONI A FIRENZE

Roma

20210520165245colosseum-690384_1280.jpg

Molte sono le opere che Shakespeare ha ambientato nella capitale italiana, d’altronde Roma è una città che ha ispirato migliaia di artisti per la sua grandiosità e per la sua ricca storia. Quattro sono le tragedie ambientate a Roma, Antonio e CleopatraCoriolano, Tito Andronico e Giulio Cesare, dove si respira la gloriosa atmosfera dell'Impero romano durante il suo massimo splendore. In modo particolare, nella tragedia di Giulio Cesare il drammaturgo rievoca alcuni dei luoghi più belli della capitale, molti dei quali sono ormai scomparsi, ma di cui ne possiamo trovare traccia presso i Fori Imperiali. Sicuramente per rivivere l’atmosfera delle “tragedie romane” di Shakespeare basterà visitare il Colosseo, le Terme di Caracalla, Villa Adriana, il Circo Massimo, il Pantheon e il Foro Romano.


PRENOTA QUI LE TUE ATTRAZIONI A ROMA

Messina

20210520170121messina-2022382_1280.jpg

Anche la Sicilia ha un ruolo importante nelle opere di Shakespeare. Infatti, la commedia Molto Rumore per Nulla è ambientata nella Messina del 1600. Tra i luoghi in cui si svolgono le vicende dell’opera troviamo il Palazzo Reale, oggi non più presente ma al cui posto sorge il Palazzo della Dogana, la Chiesa di San Giovanni Battista dei Fiorentini che sorgeva dove oggi è presente il quadrivio delle quattro fontane e gli agrumeti di una villa medievale. Altri luoghi da visitare a Messina sono sicuramente il Duomo di Messina, la Fontana di Orione e la Fontana di Nettuno, la Galleria Vittorio Emanuele III e il famosissimo Stretto di Messina. 

PRENOTA QUI LE TUE ATTRAZIONI A MESSINA

Siracusa

202105201725116400878301_071cd9c450_k.jpg

Nella Commedia degli Errori troviamo invece una bellissima Siracusa, la città natale del mercante Egeone. Per rivivere la Siracusa descritta dal drammaturgo inglese potete visitare i principali monumenti medievali della città, tra cui il Duomo di Siracusa, la Chiesa di San Giovanni alle catacombe, il Castello Maniace, la Chiesa di San Giovannello e le torri medievali della città. 

PRENOTA QUI LE TUE ATTRAZIONI A SIRACUSA

Palermo

20210520172536palermo-5632971_1280.jpg

Il nostro viaggio si conclude nella favolosa città di Palermo, città che fa da sfondo alla tragicommedia Racconto di Inverno. Nonostante l’opera sia ambientata in una Sicilia piuttosto immaginaria, all’inizio del racconto il Palazzo dei Normanni, uno dei simboli di Palermo, viene rappresentato perfettamente. Tra i monumenti da non perdere durante la vostra visita troviamo la Cappella Palatina, il Palazzo della Zisa, la Chiesa Cattedrale di Palermo, la Chiesa della Martorana e il Ponte dell’Ammiraglio. 

PRENOTA QUI LE TUE ATTRAZIONI A PALERMO

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo