tickets banner

Ogni anno l'11 Dicembre la Giornata Internazionale della Montagna ci ricorda che i Giganti della Terra hanno bisogno noi. Cogliamo l'occasione per scoprire le 5 mete top d'Italia

A partire dal 2003 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Internazionale della Montagna, per non dimenticare che anche queste imponenti meraviglie della natura, mai come oggi, vanno salvaguardate e protette.

L'Italia ospita alcune delle vette più importanti d'Europa, immense risorse di biodiversità, bellezza e cultura. Questi complessi ecosistemi vivi da milioni di anni e all'apparenza destinati a restare per sempre, a volte sono purtroppo messi a rischio dall'uomo.
Un viaggio attraverso le località di montagna più belle d'Italia è l'occasione per ammirare scenari di una bellezza senza paragoni, ma anche per conoscere e imparare a salvaguardare usanze, tradizioni e linguaggi introvabili altrove.

5. Brunico – Alto Adige

20211128205221Brunico.jpg

In Val Pusteria, una delle più belle aree verdi del Nord Italia, si trova una cittadina di circa 16000 abitanti, moderna, vivace ma con un pittoresco centro storico dove passeggiare e conoscere l'ottima cucina locale. È Brunico, una delle mete più frequentate dagli amanti della montagna, con due importanti primati.

Tra le aspre vette delle Dolomiti e le alte cime delle Alpi che qui sfiorano i 3000 metri, è stata inaugurata da pochi anni una palestra per l'arrampicata sportiva, la più grande d'Europa, dove allenarsi prima di cimentarsi in vere escursioni.
L'arrampiacta non è il tuo forte? Tra panorami mozzafiato e un'infinità di piste ciclabili, naturalmente avrai anche la possibilità di sciare.
La montagna di Brunico per eccellenza è Plan de Corones, che ospita fra l'altro il museo dedicato al celebre alpinista Messner. È una delle poche montagne italiane a disporre di ben cinque piste nere, note come le Black Five per il loro elevato grado di difficoltà.
Brunico però non è solo per gli esperti: lungo i suoi 100 km e oltre di piste da sci perfettamente attrezzate, ce n'è davvero per tutti i gusti e per tutte le abilità. 

Bandiere sulle montagne non ne porto: sulle cime io non lascio mai niente, se non, per brevissimo tempo, le mie orme che il vento ben presto cancella

R. Messner

4. Cortina d'Ampezzo – Veneto

20211128191409tre cime di Lavaredo.jpg

Cortina si trova nella Valle d'Ampezzo, una delle poche regioni d'Italia dove sopravvive il ladino, una lingua dalle origini ignote. La valle è in una posizione privilegiata, circondata da un anello di imponenti vette, sei delle quali superano i 3000 metri. Da poco ha ricevuto il grande onore, insieme a Milano, di prestare il suo nome alle Olimpiadi Invernali del 2026.

Pur essendo nota per il turismo di lusso, questa cittadina ha moltissimo da offrire a chi semplicemente ama la montagna. Tra scorci da favola potrai praticare snowboard, sci o ciclismo, ma se hai bisogno di una pausa dalla vita mondana potrai godere di paesaggi dalla bellezza struggente, nel silenzio e nella pace dei tre monti più alti di quest'area: le Tofane.

Da Cortina, inoltre, si raggiungono facilmente anche le Tre Cime di Lavaredo. Queste vette, con il loro inconfondibile, affilato profilo, sono probabilmente il simbolo più celebre di tutte le Dolomiti.

Le incredibili bellezze di Cortina d'Ampezzo e del paesaggio circostante hanno attirato anche grandi registi e star del cinema. Qui infatti sono state girate celebri pellicole come Il Conte Max con Vittorio de Sica, James Bond - Solo per i tuoi occhi, con Roger Moore e più di recente Cliffhanger, con Sylvester Stallone

3. Bormio - Lombardia

20211128193417Stelvio.jpg

In Alta Valtellina, all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio, c'è una meravigliosa conca naturale circondata da valli fluviali. Il suo cuore è la graziosa città di Bormio, situata a 1225 metri di altitudine. Un tempo importante centro commerciale, Bormio è diventata negli anni una rinomata località turistica, apprezzata per i suoi scenari naturali davvero unici, ma non solo. In città ci sono terme di fama internazionale e un bellissimo centro storico che vale la pena visitare.

È parte del comune di Bormio anche il passo dello Stelvio, a 2758 metri di altitudine. Ci si arriva abbastanza facilmente attraverso una lunga serie di tornanti ben asfaltati, considerati il paradiso di ciclisti e motociclisti.

Bormio però è anche una delle capitali europee dello sport invernale, ogni anno ospita infatti la gara di discesa libera della Coppa del Mondo di sci.

Gli impianti di risalita arrivano oltre i 3000 metri e accanto a piste più semplici c'è anche quella con il maggiore dislivello sciabile d'Italia. Un salto di ben 1800 metri garantisce emozioni forti a tutti gli appassionati.

A proposito di emozioni irripetibili, anche Bormio sarà una delle sedi delle attesissime Olimpiadi Invernali del 2026.

2. Madonna di Campiglio - Trentino

20211128201133Dolomiti_di_Brenta.jpg

Immersa in uno degli scenari naturalistici più belli d'Italia, Madonna di Campiglio è circondata dal Parco Naturale dell'Adamello-Brenta, patrimonio UNESCO nel cuore delle Dolomiti.

A 1550 metri di altitudine è una delle destinazioni di montagna più celebri e frequentate d'Italia, per molti motivi.

La natura qui da il suo meglio, offrendo alcuni degli spettacoli più belli d'Italia, ma non manca il glamour, con ristoranti gourmet e hotel di lusso che un tempo hanno ospitato anche la celebre Elisabetta, imperatrice d'Austria. 
In effetti la memoria della presenza dell'imperatrice e del suo sposo è rimasta viva nel tempo e ancora adesso, durante la settimana di carnevale, a Madonna di Campiglio potrai tuffarti nell'atmosfera fastosa della corte reale. Un'esperienza unica e divertente è la Sciata Asburgica, per sciare con i costumi dell'epoca insieme alla coppia imperiale e alla loro corte. Il tutto all'interno di un percorso di 150 km di piste da sci tutte collegate tra loro, noto come Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta.
Madonna di Campiglio però è anche molto amata dalle famiglie perché offre tantissime occasioni di divertimento alla portata di tutti, dalle gite in ciaspole, alle passeggiate con i cani da slitta, al volo in parapendio per veri temerari.

1. Courmayeur – Val d'Aosta

20211128201211Monte_Bianco.jpg

l piccolo comune situato a 1224 metri di altitudine, al confine sia con la Francia che con la Svizzera, conta meno di 3000 abitanti ma è sempre pieno di vita, grazie a un calendario fitto di eventi di ogni genere.

Per conoscere la ricca e antica cultura locale troverai numerose feste tradizionali, ma anche concerti, festival del cinema e della letteratura noir, e musei come quello Alpino o quello dei Minerali.
Ciò che rende Courmayeur davvero unica, però, è il fatto di essere la base di partenza per eccellenza per visitare il Monte Bianco, il Re delle Alpi. Non una comune montagna, questa: con 4810 metri di altezza è la cima più alta d'Europa, inclusa tra le cosiddette Sette Vette del Pianeta, il gruppo dei monti più alti del mondo, scelti uno per continente.
Per godere degli incredibili paesaggi di queste maestose montagne potrai approfittare del Tour du Mont-Blanc, un tracciato che attraversa Italia, Francia e Svizzera per 200 km di natura e cultura.
Da Courmayeur inoltre partono le funivie che raggiungono un comprensorio di ben 33 piste da sci ben attrezzate, la più alta delle quali si trova a 2.755 metri di altitudine. Se non ami sciare puoi comunque passeggiare tra i laghi in uno dei paesaggi montani più spettacolari d'Italia, che si ricopre di prati fioriti quando si scioglie la neve.

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti