Una nuova frontiera dell’hospitality! Lontano dalle rotte sovraffollate, dal turismo di massa, dalle grandi catene omologate. L’albergo diffuso è un innovativo modello di ricettività ideato proprio in Italia. Recupero e riscoperta di piccoli centri storici, comunità montane e borghi dimenticati. Scopriamo insieme in che consiste e del perché è un’ottima scelta.

Cos’è un albergo diffuso?

20210918144827223761994_116205844078596_8618452949040178680_n.jpg

L’albergo diffuso, anche detto albergo orizzontale, è “un’impresa ricettiva alberghiera situata in un borgo, formata da più case, preesistenti e vicine fra loro, con gestione unitaria e in grado di fornire servizi alberghieri a tutti gli ospiti”.

Nel suo intento, c’è un’idea di ospitalità alquanto originale. Diversa da quelle più conosciute, come gli hotel o i Resort, nata per sviluppare il turismo nei centri storici, senza snaturarli, senza costruire niente, ma organizzando l’esistente.

Come nasce l’albergo diffuso?

20210918145211222640476_116205897411924_5186700857976765955_n.jpg

L’albergo diffuso è una formula turistica completamente made in Italy. Il concetto nasce a Carnia, in Friuli-Venezia Giulia, a seguito del terremoto del 6 maggio del 1976 e della necessità di valorizzare le case mano a mano che queste venivano ristrutturate coi fondi del post-terremoto ed utilizzarle per fini turistici.

A mettere a punto l’idea e il modello di ospitalità “albergo diffuso” è il genio del marketing turistico Giancarlo dall’Ara (attuale Presidente dell’Associazione Nazionale Alberghi Diffusi), grazie al quale, nel 1998, si ottiene per la prima volta il riconoscimento formale in Sardegna con una normativa specifica.

Uno degli obiettivi che spinge Dall’Ara a rendere realtà l’”albergo diffuso” è quello di riportare in voga l’antico e autentico concetto d’ospitalità italiana. Non vederlo solo come una possibile alternativa o declinazione di modelli ospitali già esistenti, ma riconoscere in esso il senso stesso della storia dell’ospitalità italiana.

Come funziona un albergo diffuso?

20210918145242224908771_116205777411936_682204643030290698_n.jpg

L’albergo diffuso è un albergo che non si costruisce. Esso nasce dalla creazione di una rete fatta di case preesistenti , vicine tra loro, che si trovano nel centro storico di un borgo oppure in campagna.

Una della case diventa il luogo d’accoglienza, la reception dove arrivano gli ospiti per registrarsi e avere le chiavi della camera. Qui si possono trovare anche altri servizi come: il punto ristoro, le sale e gli spazi comuni, l’assistenza e le informazioni.

Le altre case diventano le camere dell’albergo. Come in qualsiasi altra sistemazione alberghiera poi, gli ospiti possono usufruire di: pulizia quotidiana delle camere, eventuale servizio in camera, colazione e punto ristoro.

Tratto peculiare dell’albergo diffuso è che le case che lo compongono devono trovarsi in mezzo a case abitate dagli abitanti del borgo. Così che l’ospite si possa sentire più che turista un vero e proprio membro della comunità, anche se temporaneamente.

L’albergo diffuso è, infine, un modello di sviluppo turistico del territorio. La sua gestione non è quella tipica delle catene alberghiere, ma ha le radici nella cultura locale. Esattamente come fa con le case, tramite un modello a rete, mette assieme diverse proposte del luogo ed offre servizi, in parte creandoli ed in parte organizzando e rendendo più efficienti quelli esistenti.

Da chi è gestito l’albergo diffuso?

20210918145319240968865_126457579720089_8230286924448473491_n.jpg

Un po’ casa, un po’ albergo. L’albergo diffuso, non è solo un “agglomerato di case” disabitate in un borgo, ma una struttura ricettiva a tutti gli effetti con una gestione unica: professionale, seppur amichevole e familiare.

Durante il vostro soggiorno, sarete accompagnati da coloro che vengono chiamati narratori di luoghi, persone e cooperative che hanno poggiato a pieno la filosofia dell’albergo diffuso. Si preoccuperanno non solo di accogliervi e di darvi sostegno durante il vostro soggiorno, ma la loro missione sarà anche quella di condurvi e farvi conoscere la storia e le tradizioni locali. Vi tratteranno come un membro della loro comunità: vi diranno dove acquistare i migliori prodotti locali, dove degustarli e dove preparali.

L’albergo diffuso è un’avventura tutta italiana, che ripropone la cultura dell’accoglienza “made in Italy”.Uno stile di vita “orizzontale” che si basa interamente sui concetti cardine di relazione e comunità, caratteristiche tipiche della vita da borgo italiano.

È quindi importante che, il gestore, Narratore del Luogo, sposi appieno questa filosofia per gestire e mettere su un albergo diffuso di successo!

Chi sceglie l’albergo diffuso?

20210918145350241895783_129997142699466_1021990144238875119_n.jpg

L’albergo diffuso è per chi non ama i soggiorni in hotel oppure vuole provare qualcosa di nuovo. Le persone che scelgono un soggiorno in albergo diffuso sono persone che amano viaggiare e che sono alla ricerca di formule innovative e al tempo stesso in grado di rispecchiare il più possibile le caratteristiche del luogo.

Sono interessati a soggiornare in un contesto urbano di pregio, a vivere in contatto con i residenti, piuttosto che con altri turisti. Adorano l’idea d’immergersi a pieno nel contesto cittadino, esserne parte integrante e sposano a pieno il concetto di vita sostenibile.

Perché soggiornare in un albergo diffuso?

20210918145418242170766_130960289269818_3278546336202451191_n.jpg

Generalmente, gli edifici che compongono l’albergo diffuso sono stabili antichi e di pregio, ristrutturati e ammobiliati con tutti i confort. Non si costruisce nulla di nuovo e quindi, l’impatto sull’ambiente è bassissimo.

È il segno di un turismo nuovo e sostenibile. I piccoli centri riescono a coniugare il mantenimento e la valorizzazione esistente, con lo sfruttamento turistico degli stessi luoghi, con particolare riferimento ai centri storici.

Si dà nuova vita a paesi che rischiano l’abbandono e che magari presentano un forte interesse storico-ambientale sconosciuto ai più. La ristrutturazione degli edifici viene fatta nel pieno rispetto della natura e identità storica.

Ma non sono finite le ragioni che dovrebbero spingerci a optare per questa soluzione. Vuoi mettere il forte impatto sulle relazioni sociali?! Una realtà fatta di poche persone dà la possibilità di creare rapporti più genuini rispetto a zone del turismo di massa.

Chi vive una vacanza del genere, torna a casa più rilassato e con un bagaglio di esperienze maggiore. Ha avuto modo di parlare, capire e guardare il mondo da un’angolazione nuova.

Consigliato per te da Visit Italy: Albergo Diffuso Terra Muronis

20210918130428Senza-titolo-1.png

A soli 10 km d’auto da Caserta e il suo magnifico complesso monumentale Patrimonio dell’UNESCO, sorge il suggestivo borgo di Castel Morrone, un luogo immerso completamente nella quiete della natura.

Il borgo di Castel Marrone si caratterizza per le sue fonti naturali. In località molto interessanti dal punto di vista paesaggistico, storico e naturalistico, scorrono le fonti del Fusaro, Formale e Fico.

Inoltre, nel borgo non possono di certo mancare le attrazioni di interesse storico-monumentale. Fra questi il suo castello feudale, costruito dai Normanni nel Medioevo, e il palazzo ducale, che nacque come dimora dei ricchi e potenti feudatari di Marrone nel 300.

Se poi siete amanti delle escursioni potrete scegliere fra i percorsi CAI (Club Alpino Italiano) che si trovano nei dintorni, come quelli dei Colli Tifatini e Le Commole.

Se vi abbiamo convinto nello scegliere l’albergo diffuso e datovi un’idea di quelle che sono le attrazioni nascoste nel borgo di Castel Marrone, dovete assolutamente programmare il vostro soggiorno nell’Albergo Diffuso Terra Muronis!

Una rustica e raffinata dimora d’epoca in cui potrete godervi la quiete, immergervi nella natura, assaporare buon cibo locale e scoprire le antiche tradizioni del luogo.

L’hotel dispone di 5 camere, ognuna completa di letto matrimoniale e contraddistinta da un arredamento che rievoca il fascino discreto dei tempi andati, senza però dover rinunciare alle comodità moderne (condizionatore, TV, mini-frigo e cassaforte). Su richiesta, anche la possibilità di aggiungere una culla o una cuccetta per animali. Sarà messo a disposizione tutto ciò di cui avete bisogno per rendere il più piacevole possibile il vostro soggiorno.

L’hotel dispone di navetta e parcheggio privati. La colazione è servita con prodotti locali ed è disponibile in camera o presso un bar nei dintorni.

Tutto avviene nel pieno rispetto ambientale e nell’autenticità che la vita da borgo vi può offrire!

Prenota il tuo soggiorno

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti