Estate in Campania: in cerca del tour perfetto ? Ecco qualche dritta per una vacanza indimenticabile! 

Chi va in cerca della vacanza sul mare e d’estate non sa proprio rinunciare alla sensazione del mare sulla pelle, in Italia può trovare tante location che potrebbero soddisfare i suoi desideri.

Una regione da prendere in considerazione, per il magico connubio tra paesaggi mozzafiato e clima caldo e confortevole, è di sicuro la Campania

Campania: una regione tutta da scoprire

Campania

La Campania, una delle regioni più popolose d’Italia, è una delle mete più ambite dagli amanti del turismo balneare. Con la sua costiera Amalfitana, le meravigliose isole del golfo di Napoli, e non ultima la capitale partenopea, la Campania non ha davvero nulla da invidiare a nessuno con i suoi paesaggi unici al mondo. Un altro alleato del turismo in Campania è il clima: con l’arrivo della bella stagione, il caldo mitigato dai venti marini rende ogni giornata davvero perfetta! 

Mini tour Campania

Estate in Campania: costa

Una volta arrivati a Napoli, si potrebbe pensare di utilizzare la bellissima capitale partenopea come base d’appoggio per organizzare dei mini tour in Campania!

La quasi totalità delle località che vi suggeriremo per i mini tour in Campania sono raggiungibili da Napoli utilizzando i mezzi pubblici. Se invece siete in cerca di comodità e di un trattamento “di favore”, potreste utilizzare un servizio personalizzato e all'insegna del comfort, come quello del noleggio auto con conducente offerto da Starlimousineitaly

Gli itinerari a disposizione sono potenzialmente infiniti, e per varietà e qualità c’è solo l’imbarazzo della scelta. Se siete attirati dall’idea di questi mini tour e volete tradurli in realtà, ecco qualche dritta che fa al caso vostro. Di seguito troverete delle idee per 5 itinerari da non perdere: pronti a cominciare?

5. Pompei ed Ercolano

Estate in Campania: Pompei

A neppure un'ora da Napoli ci sono due siti archeologici di rara bellezza e prestigio: Pompei ed Ercolano. La prima dista circa mezz'ora, mentre per arrivare a Ercolano si impiegano cinquanta minuti. Con i mezzi pubblici, bisogna prendere la linea dei treni Circumvesuviana, ma se si vuole viaggiare comodi, con l'auto si può anche usufruire dei parcheggi all'ingresso degli scavi. 

Pompei è una delle mete turistiche più desiderate al mondo. Com’è noto, Pompei antica fu totalmente sepolta dalla famosa eruzione del Vesuvio del 79 d.C.

I ritrovamenti effettuati con l'avvio degli scavi sono una preziosa testimonianza della civiltà romana dell'epoca poiché la città, sepolta sotto una coltre di cenere e lapilli vulcanici, ci ha restituito una serie infinita di reperti, molto spesso oggetti appartenenti al quotidiano.

Gli scavi archeologici di Pompei ed Ercolano fanno entrambi parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO a partire dal 1997. Soggiornando a Napoli, una visita in questi luoghi incredibili è d'obbligo! 

4. Positano e Sorrento

Estate in Campania: Positano

Sorrento e Positano fanno parte rispettivamente delle meravigliose Costiere Sorrentina e Amalfitana, in cui ogni paese e cittadina ha una sua peculiarità, che li rende vere e proprie perle.

Impossibile non decidere di recarsi almeno in qualcuno di questi luoghi incantati. Qui vi suggeriamo una visita a Sorrento e Positano, due città davvero da non perdere!

Sorrento è famosa per il mare, lo shopping lungo il rinomato Corso Italia, l'artigianato e l'attenzione agli eventi culturali

Senza contare poi le numerose e bellissime chiese, il museo Correale e il suggestivo borgo marinaro, che si è prestato anche come set per il grande cinema. Da Sorrento a Positano c’è una distanza di circa 22 km., e ci sono diversi modi per percorrerli con i mezzi pubblici. Uno spostamento che val davvero la pena di fare, considerando quanto Positano sia rinomato nel mondo. Prima di tutto per la moda, poi per la bellezza delle spiagge e dei panorami mozzafiato. Una curiosità su Positano: è conosciuta anche come “la città delle scalinate”, infatti è sempre consigliato portarsi delle scarpe comode e mettere i tacchi solo al momento giusto! 

3. Campi Flegrei

Estate in Campania: Campi Flegrei

Sotto la denominazione Campi Flegrei (un’area vulcanica) convergono una serie di luoghi, ognuno con una sua particolarità: musei, parchi e fenomeni naturali sono solo alcuni dei motivi per farci una capatina.

A pochissimi chilometri dal centro di Napoli, i quartieri dell’area ovest e i comuni che rientrano sotto questa denominazione (che vuol dire Campi Ardenti), nonché le isole di Ischia, Procida e Vivara, costituiscono un itinerario davvero degno di questo nome! 

Se siete interessati alle terme, potreste recarvi ad Agnano, location nota anche per la presenza della Riserva naturale degli Astroni.

I Campi Flegrei comprendono anche Pozzuoli, con il suo bellissimo lungomare ricco di localini e movida e la Solfatara, dove si possono osservare fenomeni geologici connessi alle attività vulcaniche, come le famose emissioni di zolfo. 

2. Reggia di Caserta

Estate in Campania: Reggia di Caserta

La Reggia di Caserta è un sito storico che attira visitatori da tutto il mondo. La distanza da Napoli è di circa 33 chilometri e la soluzione ideale per raggiungerla è l'utilizzo di una macchina anche se, naturalmente, si può scegliere di utilizzare il treno. 

La residenza reale nacque su progetto di Luigi Vanvitelli a metà del 1700 e apparteneva alla famiglia Borbone.

È un museo che gode di autonomia speciale a partire dal 2016, e fa parte del patrimonio dell’umanità UNESCO insieme al Belvedere di San Leucio e all’acquedotto Carolino.

La Reggia, costruita in stile barocco, s’ispira alla francese reggia di Versailles ed è arricchita dalla presenza di quattro cortili e un incredibile parco, mentre gli interni sono riccamente decorati con affreschi e sculture.Un vero e proprio gioiello, assolutamente imperdibile. 

1. Paestum

Paestum

Paestum, in provincia di Salerno, è a poco più di 100 km. da Napoli. È una città antica della Magna Grecia, il cui nome originale era Poseidonia, in onore del dio del mare. L’area archeologica di Paestum è stata riconosciuta dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità e presenta molti motivi di interesse.

Oltre al vicino museo, dove sono conservati reperti risalenti all’epoca greca, si possono ammirare le antiche torri e le mura, che si presentano molto ben conservate.

La felice posizione di Paestum, nel cuore del Cilento, la rende inoltre adatta a un turismo sia balneare che montano: il bellissimo litorale è a disposizione degli amanti del mare, mentre le montagne che la circondano sono l’ideale per gli amanti del trekking.

Come non bastasse, ulteriore punto di forza della città è l’aspetto enogastronomico: a Paestum viene prodotta una meravigliosa mozzarella di bufala, senza contare il carciofo IGP. 

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti