Che siate in famiglia, in coppia o da soli, amerete queste nostre 3 proposte per dare un po’ di brio alle vostre vacanze natalizie!

Avete già visto i mercatini natalizi e le piazze delle grandi città super addobbate? Avete voglia di qualcosa di diverso? Partite insieme a noi per questo tour natalizio alternativo nel Nord Italia!

Jingle bells jingle bells oh che bello andar, bello andare col cavallo sulla neve bianca! Jingle bells jingle bells oh che bello andar, scivolando con la slitta nel silenzio andiam!

3.Escursione in slitta

20211118165849Ragazza sleddog.jpg

La corsa con i cani da slitta – spesso indicato con il termine inglese sleddog – è un connubio di diverse emozioni: non solo ci si immerge nel paesaggio innevato a gran velocità con la sensazione di filare leggeri, ma si instaura un bellissimo rapporto di fiducia con i cani addestrati. La slitta, infatti, diventa un mezzo di trasporto comune che richiede una certa sintonia con gli animali. Inoltre, si tratta di un’attività assolutamente ecosostenibile. Se si partecipa ad un’escursione notturna, poi, il bianco candido del paesaggio diventa un riflettore naturale, dove sono luna e stelle ad illuminare il percorso. Insomma, un’esperienza unica da associare alla magia del Natale! Non sarà esattamente – come cita il famosissimo canto natalizio – essere trainati da un cavallo, ma l’effetto è lo stesso!

Cos'è lo sleddog

20211118165919Slitta trainata da cani.jpg

Lo sleddog consiste in una corsa praticata su neve tramite slitte trainate da cani e guidate da un conduttore, detto musher.  In origine, era l'unico mezzo di trasporto che i villaggi dei paesi nordici utilizzavano per coprire brevi o lunghe distanze ricoperte di neve. Oggi, si è trasformato sostanzialmente in uno sport invernale molto amato in varie regioni nordiche del mondo. Verso la fine degli anni Ottanta, l’attività cominciò a diffondersi anche in Italia, tanto che alcune zone del Nord cominciarono ad attrezzarsi per poterla insegnare o, in alternativa, far vivere come escursione sulla neve. Questa singolare attività è praticabile a tutte le età, può essere imparata velocemente ed è particolarmente apprezzata dai bambini.

Lo sleddog in Italia

Vi sono diverse strutture dove poter imparare a praticare lo sleddog o anche solo prenotare delle escursioni. La maggior parte è concentrata sull’arco alpino ed in particolare nelle regioni del Trentino Alto Adige, Piemonte e Lombardia. Quindi, per la nostra prima tappa, c’è solo l’imbarazzo della scelta!

2. A Merano tra relax...

20211201160501merano christmas market.jpg

Per la seconda tappa del nostro tour nordico, ci fermiamo in Alto Adige e, in particolare, a Merano. Nota per la copiosa presenza di centri termali e spa ed un’aria particolarmente pulita, la graziosissima cittadina in provincia di Bolzano ospita circa 40000 abitanti. Qui potrete trovare una pace inconsueta per una realtà cittadina e rilassarvi in uno dei numerosi centri benessere tipici del luogo. Se per voi vacanza vuol dire solo un dolce oziare immersi in un paesaggio fiabesco, allora siete nel posto giusto! Il relax qui assume tutto un altro sapore, il panorama intorno è davvero incantato e le decorazioni natalizie non fanno altro che renderlo ancora più suggestivo.

...visita alla città e...

20211118152210Merano paesaggio.jpg

Dopo una splendida giornata trascorsa a farsi coccolare tra massaggi, saune e acque bollenti, vale la pena uscire ad ammirare la bellissima città. Merano si presenta come un centro urbano estremamente elegante e raffinato. Circondata da numerose e alte vette, la città sudtirolese si trova a ridosso di ben quattro importanti valli: la Val Venosta, la Val d’Adige, la Val Passiria e la Val d’Ultimo. Il centro storico è una vera e propria perla dell’Alto-Adige. Con i suoi portici medievali e i numerosi edifici in stile liberty, accoglie i turisti in un’atmosfera surreale. Il paesaggio circostante accompagna i visitatori in gradevolissime passeggiate, dove le cime imbiancate in lontananza, i numerosi corsi d’acqua e gli immensi spazi verdi offrono uno scenario naturale di rara bellezza. Infine, non perdetevi i meravigliosi Giardini di Castel Trauttmansdorff: resterete incantati!

...vacanze attive!

A questo punto, vi sarete già innamorati del paesaggio! Allora perché non concludere la visita a Merano con una bella passeggiata nella natura? La maggior parte dei sentieri è accessibile direttamente dal centro della città e fruibile tutto l’anno. Ad ogni modo, se volete unire la cultura all’avventura, vi consigliamo di non perdervi il percorso tematico più famoso di Merano: il Sentiero di Sissi, dedicato all'imperatrice Elisabetta d'Austria. Attraverso undici tappe e vari punti panoramici, questo percorso collega i Giardini di Castel Trauttmansdorff con il centro città. Ad ogni tappa viene associato un aneddoto storico.

Cosa mangiare?

20211118153321Canederli.jpg

Se siete arrivati a questo punto, vi siete meritati un bel piatto di ottimi canederli. Tipica ricetta sudtirolese, i canederli sono dei grossi gnocchi a base di pane raffermo, speck e formaggi. Sono squisiti sia serviti in brodo che saltati in padella con il burro.

1. Longiano nei presepi

20211201160308longiano.jpg

Per la terza ed ultima tappa del nostro tour, abbiamo deciso di portarvi a Longiano, un grazioso borgo romagnolo in provincia di Forlì-Cesena e Comune Bandiera Arancione del Touring (riconoscimento di qualità turistico-ambientale conferito dal Touring Club Italiano ai piccoli comuni dell'entroterra italiano che si distinguono per un'offerta di eccellenza e un'accoglienza di qualità). Dopo il divertimento e il relax, tocca un giro per i Presepi. Da oltre trent’anni, , infatti, a Longiano viene allestito un vero e proprio percorso chiamato "Longiano nei Presepi".

La manifestazione

Composto da circa quaranta tappe, l'itinerario natalizio impreziosisce la città con diverse rappresentazioni della natività, di cui alcune rivisitate in chiave artistica contemporanea. I presepi si dislocano per tutto il centro storico, così che, oltre ad ammirare le magnifiche rappresentazioni, potrete conoscere anche l’incantevole borgo romagnolo. Musei, chiese, piazze, giardini, luoghi pubblici e abitazioni private ospitano la magia di questi presepi. Tra allestimenti meccanici, tradizionali e rivisitati, il fulcro del percorso resta lo spettacolare Grande Presepe Meccanico del Santuario del Ss. Crocifisso. La manifestazione prende il via l’8 dicembre per concludersi solo un mese dopo. Accanto al percorso, inoltre, vi è un ricco programma di attività, con concerti, spettacoli, stand gastronomici e tanto altro!

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti