L’estate porta con sé l’impellente desiderio di sfuggire all’afa e al caldo della città. Rinfrescarsi con un bel bagno in mare diventa quasi un pensiero fisso. Tutti coloro che cercano una località di mare nel Lazio saranno accontentati. Non importa se la vostra priorità sia il relax o il divertimento, le spiagge e il mare del Tirreno vi aspettano!

Anzio e Santa Marinella, due località balneari del Lazio vicino Roma

Anzio è una località balneare del Lazio molto vicina alla capitale, si trova a circa 60 chilometri a sud da Roma.
Anticamente capitale dei Volsci, oggi la popolarità della zona è dovuta principalmente al richiamo turistico delle spiagge e del mare. La Fondazione per l’educazione ambientale ha ripetutamente premiato il luogo con la Bandiera Blu, indicatore di qualità delle acque di balneazione e dei lidi. Vi sono spiagge libere per gli amanti della tranquillità, ma soprattutto stabilimenti attrezzati amati dalle famiglie che vanno in spiaggia con i bambini e necessitano di tutte le comodità.

Santa Marinella è una località balneare del Lazio tra le più apprezzate. Si trova a meno di 60 chilometri a nord della capitale, a ridosso dei monti della Tolfa.
Conosciuta anche come la perla del mediterraneo, per l’eleganza e la raffinatezza del panorama. La lunga costa è tendenzialmente irregolare, frastagliata, rocciosa e ricca di insenature. Dopo alcuni interventi di riqualificazione, si può fruire di parti di spiaggia interamente sabbiose. L’acqua è tendenzialmente limpida e fresca. La morfologia particolare del luogo permette agli amanti del genere di praticare il surf. A tal proposito, si tratta di uno dei principali punti di ritrovo a livello nazionale ed europeo.  

Tra San Felice e Circeo, Sabaudia e Gaeta: località balneari del Lazio in provincia di Latina

Parlando delle località balneari del Lazio, non possiamo fare a meno di citare il litorale di San Felice Circeo, situato nell’omonimo parco Nazionale in provincia di Latina.  
Il parco vanta una superfice estesa e racchiude al suo interno le bellezze della flora e della fauna della macchia mediterranea. Si può godere di un mare meraviglioso, come testimoniano le bandiere blu assegnate ripetutamente nel corso degli anni. Il litorale alterna tratti di spiaggia sabbiosi, principalmente occupati da stabilimenti balneari, ad altri più rocciosi e selvaggi, specialmente se si procede in direzione della zona montuosa del promontorio del Circeo. Proprio qui, nella zona del promontorio, ci sono molte grotte da esplorare. Alcune sono raggiungibili a piedi o via mare, mentre altre restano tutt’oggi quasi del tutto inaccessibili e segrete.
Come San Felice Circeo, anche Sabaudia è una località balneare laziale sita nel Parco Nazionale del Circeo e delimitata da tre laghi costieri: il lago di Paola, il lago dei Monaci, il lago di Caprolace. La città fu costruita a seguito dell’opera di bonifica di Mussolini delle paludi del pontino. La sua architettura ed è un chiaro esempio di costruzione funzionale tipica fascista.
A Sabaudia il tratto costiero inizia dal Monte Circeo, prosegue verso la Torre di Paola e finisce nel punto della spiaggia della Bufalara. Nel bel mezzo di questo percorso non è difficile trovare stabilimenti balneari attrezzati. Non mancano spiagge libere incastonate in contesti naturali e selvaggi. Tipiche del paesaggio costiero di Sabaudia, sono le dune ricoperte dalla macchia mediterranea.
Gaeta è una delle località balneari più belle e suggestive del Lazio. Situata nell’omonimo golfo in provincia di Latina, dista poco più o poco meno di 100 chilometri rispetto a Roma e Napoli.
Il patrimonio culturale di stampo medievale vanta siti di notevole interesse, come il castello angioino-aragonese nel centro storico della cittadina. Ciò che però, attira maggiormente turisti e visitatori in estate è il litorale sinuoso, che traccia il perimetro della costa dal versante della Montagna Spaccata fino alle grotte di Sperlonga. Il tratto costiero conta sette spiagge diverse, accomunante dalla sabbia fine e chiara e da un mare limpido e cristallino. Le spiagge principali sono quella Serapo, facilmente raggiungibile dal centro storico, e la baia di Sant’Agostino, la più lunga e frequentata di Gaeta.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Potrebbe interessarti