Tutte le indagini dell’amatissimo Commissario Montalbano, nato dalla fantasia e dalla penna di Andrea Camilleri, si sviluppano attorno a quella che lo scrittore chiama Vigata, nella immaginaria provincia di Montelusa. Nella realtà essa corrisponde a Porto Empedocle (a due passi dalla celebre Scala dei Turchi), in provincia di Agrigento; tuttavia la maggior parte degli scenari della fiction, però, non corrisponde ad Agrigento bensì a diverse località collocate tra Ragusa e Ragusa Ibla.
Per i veri appassionati o curiosi è possibile muoversi seguendo il libro guida “I luoghi di Montalbano. Una guida” di M. Clausi, D. Leone, G. Lo Bocchiaro, A. Pancucci Amarù, D. Ragusa, Sellerio (2007), un atlante dell'universo geografico del commissario Montalbano tra finzione e realtà per scoprire i tragitti, i percorsi delle spedizioni, le borgate e le contrade visitate, le case dei delitti e i locali frequentati da lui e dagli altri personaggi, le spiagge delle nuotate, i panorami.

La Casa di Montalbano sul mare

La casa con terrazza sul mare di Salvo Montalbano che nella storia si trova nella località di Marinella, in realtà coincide con Punta Secca, una frazione del comune di Santa Croce di Camerina, nella provincia di Ragusa. La villa, dalle pareti grigio chiaro e con le persiane verdi, è situata a pochi passi dalla Torre Scalambri e dal Faro di Punta Secca. Oggi la casa è stata trasformata in un Bed & Breakfast tra i più richiesti della costa.

Il commissariato di Vigata (Scicli)

Il comune di Scicli è l'ambientazione del Commissariato di Vigata. All'interno di Palazzo Spadaro è stato ambientato l'ufficio del sindaco di Vigata. L'ex Camera del lavoro è stata scelta per ambientare gli uffici del Commissario Montalbano e del suo vice Mimì Augello. Gli esterni della Questura di Montelusa sono in realtà gli esterni di Palazzo Iacono a Scicli. Dal 2002 il suo centro storico è Patrimonio dell'Umanità da parte dell'UNESCO, insieme alla Val di Noto.

Ragusa e gli altri luoghi

Se la immaginaria Vigata corrisponde a Porto Empedocle ( il comune stesso ne cartello di ingresso presenta la dicitura Vigata), per la fiction Rai1 la maggior parte delle scene sono state girate a Ragusa Ibla, la parte più antica della città con una splendida piazza del Duomo che si vede in parecchie scene, così come la Chiesa di San Giorgio. Ma appaiono anche la Chiesa di Santa Maria delle Scale e scorci del Giardino Ibleo.
Uno dei luoghi più amati da Montalbano è la Trattoria da Calogero, dove consuma spesso ottimi pasti a base di pesce. Il locale esiste davvero e si trova a Ragusa Ibla, ma il vero nome è un altro. Un altro luogo importante per la serie tv del Commissario Montalbano è il castello di Donnafugata (a 15 kilometri da Ragusa): qui si svolgono infatti numerosi dialoghi tra il commissario e il mafioso Balduccio Sinagra.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti