Visita il DAR - Dainese ARchivio a Vicenza, e scopri i segreti del brand e dei campioni che ne hanno scritto la storia, da Agostini a Valentino Rossi.

tickets banner

Un archivio storico che come un vero e proprio museo presenta, attraverso un’esposizione multimediale e multisensoriale, il racconto unico sulla nascita di un marchio celebre in tutto il mondo per la produzione di abbigliamento protettivo e attrezzature per motociclismo, sport invernali, ciclismo, equitazione e vela.

Il viaggio del brand Dainese è iniziato con l’avventura in moto di un gruppo di amici e si è trasformato in un percorso decennale che prosegue ancora oggi, anche grazie ai più grandi campioni sportivi che hanno dato lustro al suo nome e alle sue idee.

Il DAR - Dainese ARchivio è un luogo straordinario dove scoprire tutti i segreti di questa storia incredibile. Anzi, è un archivio di storie che hanno fatto la storia, e che ispira i viaggiatori di ogni età e nazione trasportandoli in un’esperienza immersiva, coinvolgente ed emozionante.

Scopri di più su DAR - Dainese ARchivio

Esplorando il DAR - Dainese ARchivio, tra storia e innovazione

DAR - Dainese ARchivio, Foresta delle tute

Sono state la visione e la determinazione di Lino Dainese, fondatore dell’omonimo e iconico marchio, a dare vita al DAR - Dainese ARchivio, con l’idea straordinaria di raccontare una storia iniziata nel 1968, quando tre amici, Mario, Franco e lo stesso Lino Dainese, iniziarono a progettare “un viaggio in moto per l’estate con il desiderio di vedere nuovi mondi”.

Questo viaggio segnò l'inizio di un lungo percorso, ricco di avventure ed esperienze uniche. Una strada che lo stesso Lino Dainese decise con coraggio di intraprendere, creando un’azienda innovativa e portandola, dalle sue modeste origini, a diventare leader mondiale nel campo della sicurezza e della performance sportiva.

Il brand Dainese, sorto nel 1972 in un garage di Molvena (in provincia di Vicenza), ha saputo mantenere intatta la semplicità dei suoi umili inizi, unendola a un’evoluzione continua e costante e passando dallo sviluppo del primo paio di pantaloni in pelle da motocross alla produzione di tute spaziali all’avanguardia. 

Questo è il motivo per cui nel 2018, proprio a Vicenza, è nato il DAR: per raccontare e celebrare le pietre miliari di questa storia così speciale e affascinante, mostrando come le idee nate da quel viaggio iniziale abbiano portato a prodotti che oggi sono riconosciuti a livello globale, e apprezzando il valore delle tecnologie trasferite dalle competizioni sportive alla vita quotidiana.

Entrando nel DAR - Dainese ARchivio potrai toccare con mano l’impegno e la passione che hanno guidato l'azienda attraverso decenni di successi. Attraversando 900 metri quadrati di esposizione divisi in 19 sezioni tematiche, scoprirai oltre 500 tute autentiche appartenute a campioni leggendari del motociclismo e non solo, e vivrai un'esperienza multisensoriale in grado di coinvolgerti ed emozionarti. 

Viaggio nei segreti del DAR - Dainese ARchivio

DAR - Dainese ARchivio, moto e tuta di Agostini

50 anni di storia narrati in modo appassionante in un’esibizione multimediale che si trasforma in vera e propria attrazione turistica. Il DAR - Dainese ARchivio è strutturato come uno splendido museo, ma in realtà è ben più di questo: è una realtà dinamica e aperta al confronto e all’esperienza in prima persona.

Si tratta di un luogo speciale e adrenalinico dove sperimentare le innovazioni che hanno reso Dainese un’icona mondiale della sicurezza e dello sport, in un viaggio attraverso uno straordinario archivio vivente.

Oltre ai progetti e alle tecnologie, il DAR ti farà conoscere anche le persone, le storie e i campioni che hanno reso possibile ogni evoluzione tecnologica: dai leggendari 15 titoli mondiali di Giacomo Agostini alle medaglie olimpiche di Sofia Goggia, passando per le emozioni della Parigi-Dakar e fino allo spettacolo unico del grande Valentino Rossi

Ciascuna delle 19 sezioni del DAR ti farà scoprire i protagonisti indiscussi che hanno segnato la storia di Dainese, e dello sport in generale. 

Il viaggio parte dalla visione iniziale di Lino Dainese, che considerava i piloti come veri e propri eroi contemporanei da ammirare e proteggere. E proprio come gli eroi venivano difesi da solide armature, così anche i piloti devono essere al sicuro grazie alle proprie tute

Nella splendida sezione della Foresta delle tute, puoi ammirare le divise incidentate che hanno protetto i piloti durante le gare, e che ora sono lì, immobili, come cristallizzate dopo la battaglia.

Ci sono poi cimeli e oggetti iconici per gli amanti delle due ruote e non solo, come il casco di Valentino Rossi. Il casco di un campione protegge non solo la sua testa in senso fisico, ma anche i suoi sogni, il desiderio di essere veloce, di competere e vincere. Il casco è il volto del pilota, e deve rispecchiarne il carattere e l’anima.

È importante sottolineare che il DAR - Dainese Archivio è aperto a tutti, dai più piccoli ai più grandi, dagli appassionati sportivi ai semplici turisti che vogliono conoscere la storia di un marchio iconico che rappresenta un intero territorio.

L’archivio offre anche un'esperienza educativa con percorsi guidati attraverso la storia della trasformazione tecnologica e della sicurezza per l’uomo. Esiste uno spazio didattico dedicato alle scuole, per sperimentare e comprendere come nascono le innovazioni.

L’ingresso al DAR è gratuito, perché l’esposizione rappresenta un tributo al lavoro e all’impegno di una vita, e raccontando la storia di un marchio punta a ispirare chiunque a credere nel potere delle idee e del progresso.

Prenota la tua visita all’archivio

L’archivio e il legame con il territorio

DAR - Dainese ARchivio, caschi di Valentino Rossi

Il DAR - Dainese ARchivio è situato a Vicenza, in via dell’Economia 64B, fuori dal centro storico ma non lontano dagli splendidi parchi e dalle aree verdi che contraddistinguono la periferia cittadina.

Non si tratta naturalmente di una location casuale: Lino Dainese nacque ad Arzignano, proprio in provincia di Vicenza, dove si trova uno dei principali distretti italiani per la concia della pelle, un fattore che ha giocato senza dubbio un ruolo fondamentale per la crescita del brand.

Precisamente, però, l’azienda Dainese si è sviluppata a Molvena, ora Colceresa in una zona tra colline e montagne dove la natura è rigogliosa, con ampie possibilità di vivere avventure all’aria aperta.

Quella stessa voglia di avventura che a Lino Dainese non è mai mancata, secondo l’idea che viaggiare, proprio come fare impresa, rappresenta la volontà di affrontare una sfida in cerca di nuovi modi per sentirsi liberi. Significa partire dalla propria terra, dalla sua bellezza e dalle tradizioni, e innestare su di esse le novità e le scoperte conosciute lungo la strada.

L’unione di questi fattori, insieme al ruolo delle arti tradizionali vicentine, dall’artigianato locale alla conceria, fa capire alla perfezione quanto sia importante il ruolo del territorio anche nello sviluppo di un brand internazionale di successo. Il DAR, in questo senso, è un simbolo concreto del rapporto con i luoghi dove tutto è iniziato, e rappresenta dunque un’attrazione davvero speciale

Fin dall’inizio, infatti, il vero patrimonio di Dainese ha riguardato tutte le prove, i prodotti e i disegni che hanno alimentato la ricerca e la sperimentazione. Un tesoro che è stato attentamente custodito nel tempo, pronto a ispirare nuove idee e innovazioni.

Oggi, questo tesoro è a completa disposizione del pubblico. Perché ogni innovazione deve sempre essere al servizio dell’uomo, e tutti meritano di poter esplorare liberamente la straordinaria collezione di un brand unico al mondo.

Scopri le migliori immagini del DAR

Potrebbe interessarti


Potrebbe interessarti