Vicenza, città del Palladio, grazie al quale con le sue opere architettoniche in giro per la città, nel 1994 si è aggiudicata il riconoscimento UNESCO. Ma Vicenza è anche altro…Piccola città d’arte veneta, lontana dal turismo di massa che caratterizza il capoluogo Venezia, Vicenza è assolutamente da visitare. Che decidiate di passarvi una giornata o più tempo, ecco 5 cose che non potete perdervi!

1. Nelle Piazze di Vicenza

Le piazze sono una caratteristica di questo territorio, sempre animate e sempre molto frequentate dagli stessi cittadini.

La piazza principale di Vicenza è Piazza dei Signori, riconoscibile dalle due colonne dedicate alla Serenissima, simbolo della devozione di Vicenza a Venezia: una è sormontata da un leone e l’altra dal Cristo Redentore. Qui sono presenti alcuni dei palazzi più importanti, come: Loggia del Capitanio (opera del Palladio), Palazzo del Monte di Pietà, Chiesa di San Vincenzo. Ma a dominare sulla piazza sono la Basilica Palladiana (opera del medesimo) e la Torre Bissara.

La Basilica Palladiana, al contrario di quello che può far pensare il suo nome, non è mai stata un luogo di culto. Palladio le diede questo nome facendo riferimento alle basiliche dell’antica Roma che erano luoghi in cui si gestivano la vita politica e affari importanti. Infatti, la costruzione prende forma dall’esigenza di ristrutturare il Palazzo della Regione. Oggi è utilizzata come spazio espositivo di mostre ed eventi internazionali. Al piano terra si trovano alcuni negozi di oreficeria e il Museo del Gioiello, mentre sulla terrazza è possibile ammirare il panorama e magari godersi un aperitivo con il famoso spritz veneto.

A proposito di spritz, posto in voga della movida serale vicentina, è la cosiddetta Piazza delle Poste, che è in realtà una via (contrà Garibaldi). È conosciuta localmente con questo nome per la presenza della sede principale dell’ufficio postale. La piazza ospita una fontana (la Fontana dei Bambini) ed è ricca di locali molto frequentati dai giovani vicentini.

Un’altra piazza molto importante della città è Piazza Duomo, dove si trova il palazzo vescovile con il Museo Diocesano e la cattedrale cittadina. Nella Cattedrale di Santa Maria Annunciata è molto interessante la visita nei suoi scavi archeologici sottostanti, dove sono stati trovati i resti di un’antica domus e delle varie costruzioni religiose che si sono susseguite nei secoli.


20210413150929513px-Piazza_dei_Signori_-_Torre_Bissara_-_Vicenza.jpg

2. Teatro Olimpico di Vicenza

Il Teatro Olimpico è il teatro coperto più antico al mondo. Opera del Palladio che purtroppo morì prima di vederlo terminato. Per il progetto si ispirò ai teatri romani, creandone una cavea ellittica con gradinate e palcoscenico dove si susseguono colonne, statue e bassorilievi.

 Il teatro fu inaugurato nel 1585 con la rappresentazione dell’Edipo Re di Sofocle del quale conserva ancora la bellissima scenografia che è rimasta lì dove venne istallata la prima volta. Il teatro è ancora in attività ed hanno sede soprattutto spettacoli classici e concerti. La stagione teatrale e concertistica si concentra nei mesi da marzo a ottobre in quanto, per preservare le delicate strutture lignee, non è presente un impianto di climatizzazione e riscaldamento.


202104131624581280px-Interior_of_Teatro_Olimpico_(Vicenza).jpg

3. Vista panoramica dal Santuario della Madonna di Monte Berico

Appena fuori dalla città, sul monte che la domina, il Monte Berico, sorge un santuario dedicato alla Madonna di Monte Berico.

Fu costruito in seguito alle apparizioni mariane durante il periodo della peste tra il 1426 e il 1428. È una sorta di complesso monumentale composto da due chiese: una in stile gotico del Quattrocento e una in stile barocco del Seicento.

Da qui si gode di una delle viste più belle della città.


20210413171352Veneto_Vicenza2_Madonna_Monte_Berico_tango7174.jpg

4. Passeggiata per le vie di Vicenza

Camminare per Vicenza è come camminare nella storia. Nella città è possibile incontrare resti di ogni epoca: dalle mura romane ai palazzi rinascimentali.

La strada principale di Vicenza è il Corso Andrea Palladio che dà accesso al centro storico dove potrete incontrare la maggior parte dei posti citati. In gran parte costeggiato da portici, il suo percorso è rimasto lo stesso dall’epoca dell’Antica Roma. Intitolato al cittadino più illustre, il corso è ricco di importanti edifici storici come palazzi signorili, chiese, torri medievali, negozi, caffè e osterie tipiche.

Verso il fiume Retrone si trova il Ponte San Michele, un ponte pedonale a campata unica costruito nel 1621. È un degli angoli più romantici e suggestivi di Vicenza, luogo di incontro per i giovani vicentini e in particolare per le coppie di fidanzati!


20210413174444Ponte_San_Michele_Vicenza.jpg

5. Sport e relax nei Parchi di Vicenza

Se siete alla ricerca di un po’ di verde in città oppure vi venga voglia di un pic-nic, Vicenza offre meravigliosi polmoni verdi nel cuore della città che meritano una passeggiata o una sosta durante la vostra visita.

Percorrendo Corso Palladio è possibile raggiungere i Giardini Salvi dove c’è uno scorcio meno conosciuto ma molto bello di Vicenza. Al loro interno si trova infatti la Loggia Valmarana, una specie di tempietto affacciato sull’acqua risalente alla fine del Cinquecento e (forse) progettato da un allievo di Palladio. Si racconta che qui molti amori vicentini siano nati e si siano giurati amore eterno.

Principale polmone verde di Vicenza è il Parco Querini, molto frequentato dai cittadini per fare jogging o semplicemente per passeggiare e riposare su una panchina. Qui si trova un tempietto neoclassico, costruito nel 1820 da Antonio Piovene, circondato da un piccolo stagno con tanti animaletti.

Se invece siete degli amanti dello skateboard, vi consiglio di recarvi nell’ultimo parco istituito in città: Parco Fornaci, inaugurato nell’estate del 2007. Qui si trova la seconda pista più grande di Italia. Fra le sue altre strutture ricreative poi, ci sono un campo da bocce e un percorso vita.


202104131811581280px-VicenzaParcoQuerini.jpg

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo