Grazie alle condizioni pedologiche e climatiche favorevoli, la coltura dell’olivo predomina nelle campagne di Giovinazzo e la produzione di olio è di primaria importanza per l’economia della cittadina, tanto che è soprannominata la città dell’olio di oliva.

Giovinazzo, la città dell'olio

Passeggiando nelle campagne di Giovinazzo sarete immersi nel verde degli uliveti caratterizzati da quell'inconfondibile manto argenteo, inoltre potrete avvistare pappagalli verdi, soprattutto nelle giornate più miti, poiché qui hanno trovato il loro habitat ideale. 

Grazie alle condizioni pedologiche e climatiche favorevoli, la coltura dell’olivo predomina nelle campagne di Giovinazzo e la produzione di olio è di primaria importanza per l’economia della cittadina, tanto che è soprannominata la città dell’olio di oliva.

L'olio extravergine prodotto nelle campagne di Giovinazzo è di qualità straordinaria. Non a caso, quest’anno Il Gambero Rosso dopo una rigida selezione tra 746 prodotti recensiti in tutta Italia ha premiato ben 6 tipi di olio extravergine (a seconda delle cultivar usate) prodotte da quattro aziende dell’Agro Giovinazzese.

Giovinazzo è quindi una delle città più rappresentate in questa lista degli oli Italiani di qualità superiore ed è diventata la capitale pugliese dell’oro verde.
Il successo della produzione locale è dovuto all’uso di metodologie tradizionali su cui sono stati innestati processi produttivi all'avanguardia.
Sulla tipicità dell'olio giovinazzese contribuiscono le condizioni pedoclimatiche ed ambientali, l'esposizione e la natura dei terreni di roccia calcarea.
L’olio prodotto è di straordinaria qualità dal colore verde ambra dal gusto inconfondibile, dal caratteristico profumo e dal quel retrogusto a volte un po’ amarognolo, a seconda del tipo di olive.
La giusta epoca di raccolta e la spremitura a freddo fanno sì che il prodotto raggiunga quelle caratteristiche di pregio, quali il colore, l’aroma e la bassissima acidità.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti