Rocce rosse e un laghetto color smeraldo. No, non ci troviamo nel cuore degli USA, ma in un piccolo angolo di Otranto.

La Cava di Bauxite è un luogo suggestivo e coinvolgente

Questo piccolo Grand Canyon salentino si trova nell'entroterra tra Otranto e la zona di Punta Palascia (Punta Palascia è la punta più ad est di Italia). 

Poiché l'intera zona di Otranto è ricca di bauxite (minerale da cui si ricava l'alluminio), la cava nasce come miniera per estrarre dal terreno il minerale. Abbandonata la cava negli anni '70, adesso la natura ha preso il sopravvento e il luogo è diventato un piccolo angolo di paradiso. Ad ogni modo, il lago è acqua stagnante e deve il suo colore alla presenza della bauxite sul proprio fondo.

La Cava di Bauxite è davvero un luogo suggestivo e coinvolgente, vale la pena visitarlo sebbene il lago non sia balneabile. La luce del sole con i colori delle rocce rendono il laghetto di color smeraldo. La bellezza dei colori e dei riflessi rendono unica e indimenticabile la tua esperienza lì! 

Orario perfetto in cui andare alla cava è al tramonto, quando la luce del sole regala al luogo dei riflessi davvero magici ed intensi. 

Come arrivare alla Cava di bauxite

La Cava di Bauxite è facile da raggiungere. Se ti trovi ad Otranto, puoi raggiungerla a piedi dal centro della città, infatti dista soltanto 1,5 km dal porto!  

Se non vuoi arrivare alla cava a piedi ma in auto, sappi che da Otranto devi prendere la SP 369 fino ad una uscita sulla sinistra. Stai attento allo svincolo, dovrebbe essere quello successivo alle indicazioni per Santa Cesarea Terme. 


Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti