Showgirl, cantante, ballerina, attrice, conduttrice televisiva, radiofonica e autrice televisiva. Raffaella Carrà è stata e rimarrà l’icona femminile nel panorama artistico e televisivo italiano.

20210705210722Raffaella Carra.jpg

In principio, a soli 8 anni, il suo primo amore fu la danza. Nella Capitale approda nel cinema e fa le prime comparsate che è ancora bambina. Poi si mette a studiare e nel 1960 si diploma al Centro sperimentale di cinematografia. Comparirà in alcune pietre miliari del cinema italiano come La lunga notte del ‘43 di Florestano Vancini e I compagni di Mario Monicelli e ottiene anche con un ruolo di primo piano nella produzione americana Il colonnello Von Ryan, insieme a Frank Sinatra. Donna di spettacolo a 360 gradi, come attrice è stata attiva soprattutto negli anni Sessanta e Settanta.

Raffaella Carrà compare anche in uno dei più grandi film italiani di questo secolo, "Buongiorno, notte" di Marco Bellocchio (2003), in una scena altamente simbolica della quotidianità dei terroristi mentre si scrivevano pagine drammatiche della storia d'Italia.

Donna di grande talento con spiccate doti canore e soprattutto una persona dal forte potere comunicativo. Si perché lei, attraverso lo schermo, non solo entrava nelle case degli italiani ma si sedeva proprio accanto a loro facendoli vivere le stesse emozioni dei suoi ospiti e facendoli emozionare sul serio. Ci ha stupiti con i suoi racconti, con le sue interviste, con i suoi film e con la sua contagiosa risata. La sua risata, ecco, un suo tratto distintivo che la rendeva riconoscibile fra milioni di persone. Lei icona di stile con i suoi intramontabili look, come la sua acconciatura: il suo caschetto biondo, rimasto immutato nel tempo, e che tutt’oggi è simbolo di stile ed eleganza.

20210706001031Raffaella_Carrà.jpg

Nel corso della sua carriera, come dichiarato da lei stessa, ha venduto oltre 60 milioni di dischi. Nell'autunno 2020 un quotidiano britannico incorona Raffaella Carrà come sex symbol europeo.

Innumerevoli i film girati, i programmi televisivi presentati e i premi che le sono stati riconosciuti come il Telegatto e i vari altri Premi Tv.

Il suo carisma, la sua semplicità, il suo amore per il prossimo l’hanno fatta sentire l’amica di tutti. Ricordiamo benissimo oltre che i suoi film, i programmi televisivi in cui ha fato commuovere migliaia di persone. Programmi come “Amore” in cui ha promosso iniziative di solidarietà quale l’adozione a distanza che è riuscito a coinvolgere centinaia di migliaia di persone.

Per non parlare del programma “Carramba! Che sorpresa” che ha introdotto nel lessico italiano la parola "Carramba" o "Carrambata", proprio a designare una sorpresa spettacolare e improvvisa. E stavolta la Carrambata ce l’ha fatta lei. E di certo non una Carrambata gioiosa.

Raffaella ha rotto parecchi schemi, come quello del mostrare l’ombelico in televisione: lei, negli anni ’70 con il famoso Tuca Tuca ha destato un iniziale scandalo.

È divenuta icona della musica italiana e ha avuto un grande successo anche all’estero, in particolare in Sud America, in Francia, in Spagna. Tale era la popolarità di Raffaella Carrà in Spagna che nel 2020 fu realizzato il musical "Ballo Ballo" con le sue canzoni più famose: lei stessa appariva in un breve frame del video.

A chi, negli innumerevoli viaggi fuori Italia spesso non è capitato di imbattersi in quartieri italiani oppure a feste e serate in onore degli italiani...e sempre...a tenere banco tra le canzoni italiane c'era lei con quella canzone che fa "Com'è bello far l'amore da Trieste in giù..". Eh si, perché come noi di Visit Italy, lei amava l’Italia tutta, da Trieste in giù.

Una malattia l’ha lentamente spenta e lei, riservata come sempre, ha preferito tenere i riflettori fuori da questo aspetto della sua vita privata. Desiderio scaturito dalla volontà di lasciare incontaminato il ricordo di lei da un episodio così doloroso come la malattia.

Ciao Raffaella, rimarrai sempre la numero uno!


Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo