Il Teatro San Carlo di Napoli in scena in Piazza del Plebiscito a Napoli. Inizia la stagione di "Regione Lirica" dopo il successo della scorsa stagione tornano in piazza artisti da tutto il mondo.

La "Regione Lirica" torna in Piazza del Plebiscito a Napoli

A Napoli ripartono arte e spettacolo. Dopo il successo dello scorso anno torna il Festival “Regione Lirica” in Piazza del Plebiscito. Tornano gli spettacoli del Regio Teatro di San Carlo nella piazza principale della città partenopea. Dal 25 giugno al 17 luglio la grande lirica tornerà ad emozionare con le compagini artistiche del lirico di Napoli ma non solo, ci saranno anche orchestra, coro, corpo di ballo e altri grandissimi nomi del palcoscenico internazionale come Elina Garanca, Anna Netrebko, YusifEyvazov, Anita Rachvelishvili, Luca Salsi, Dan Ettinger, Marco Armiliato e JurajValcuha. Di fronte alla basilica di San Francesco di Paola si svolgeranno degli imperdibili appuntamenti in quella che è la seconda edizione degli spettacoli del massimo lirico dopo il successo dello scorso anno. Questi appuntamenti saranno possibili grazie anche al sostegno della Regione Campania proprio per questo motivo il festival assume il nome di Regione Lirica. Gli appuntamenti anziché svolgersi all’interno del Regio teatro di San Carlo si svolgeranno tra la basilica di San Francesco di Paola e il Palazzo Reale di Napoli, giusto nel centro della Piazza del Plebiscito per poter garantire il massimo distanziamento, la tutela della salute, il rispetto delle regole in vigore per far fronte all’emergenza da coronavirus. Il programma ha un valore simbolico, vede Napoli nel suo centro ma in realtà guarda l'intero territorio regionale della Campania. Il teatro San Carlo può essere visto come un segnale di rinascita e di speranza in questo difficile periodo storico. 

Il calendario degli spettacoli in Piazza del Plebiscito

La “Regione Lirica” partirà il 25 giugno con Elina Garanca nel ruolo di Carmen di Georges Bizet. Il mezzosoprano lettone torna al teatro San Carlo dopo il grandissimo successo di Cavalleria rusticana del dicembre scorso. Al suo fianco ci sarà Jean-Francois Borras che interpreterà Don José mentre Escamillo sarà interpretato da Mattia Olivieri. Saranno attesi anche Dan Ettinger che dirigerà orchestra, coro e coro di voci bianche.
Per gli amanti della danza e del balletto il 4 luglio sarà una data importantissima poiché andrà in scena il balletto del Regio teatro di San Carlo di Napoli in una serata che è stata intitolata da 'Da Petipa a Nureyev', curata della direttrice del Corpo di Ballo Clotilde Vayer. Saranno eseguiti estratti de “La bella addormentata” di Pëtr Il'ic Cajkovskij con appunto una coreografia di Marius Petipa e del “Lago dei Cigni” di PëtrIl'icCajkovskij con una coreografia di Rudolf Nureyev. La rassegna di spettacoli si concluderà giovedì 15 luglio con Il Trovatore di Giuseppe Verdi con Luca Salsi nel ruolo del Conte di Luna, Anna Netrebko in quello di Leonora, mentre Eyvazov vestirà i panni di Manrico e Anita Rachvelishvili nei panni di Azucena.
La Regione Campania grazie alla serie di spettacoli di Regione Lirica ha confermato il suo pieno sostegno e appoggio al comparto della cultura e dello spettacolo, credendo fermamente al fatto che la musica possa essere un punto di collegamento fra i vari territori della Regione Campania.

La stagione diffusa di Regione Lirica.

Gli spettacoli del calendario di Regione Lirica non si limitano soltanto al periodo che va dal 25 giugno al 15 luglio ma prevedono anche una rassegna di spettacoli estivi che si svolgeranno non solo nella piazza principale di Napoli, ovvero Piazza del Plebiscito, ma in tutto il territorio della Regione Campania in quanto eventi capaci di promuovere il territorio campano. Ci saranno eventi che dureranno fino al 16 settembre e si svolgeranno in tutto il territorio, come ad esempio presso le ville vesuviane e a summonte. Domenica 11 luglio presso la Reggia Borbonica di Carditello e sabato 17 luglio all’Aperia della Reggia di Caserta andrà in scena nuovamente il Balletto del Teatro di San Carlo con “Da Petipa a Nurayev”. Per concludere la serie di spettacoli il prossimo 19 settembre 2021, nel giorno del santo patrono di Napoli, San Gennaro, ci sarà una cantata per Soli, Coro e Organo di Gaetano Manna del Requiem of Mozart, portato anche al Duomo di Salerno e diretto da José Luis Basso.

La Regione Campania il Governo starebbero ovviamente varando la possibilità di riaprire i teatri al chiuso nel periodo estivo di giugno e luglio sempre nel rispetto delle normative anti covid.

Infatti per il 19 settembre 2021 sarebbe previsto uno spettacolo all'interno del Regio teatro di San Carlo con i tre tenori Francesco Meli, Javier Camarena e Francesco Demuro che renderanno omaggio a Enrico Caruso in occasione dei 100 anni dalla sua morte. 

Piazza del Plebiscito, Napoli

Teatro di San Carlo

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo