Scopri cosa vedere in un weekend a Parma: una guida completa per visitare la città tra venerdì, sabato e domenica gustandone storia, musica e arte.

tickets banner

Sei in cerca della destinazione giusta da visitare per trascorrere un weekend alternativo? Non preoccuparti, abbiamo la soluzione ideale per te: Parma! Questa splendida e serena città emiliana, costruita a misura d’uomo e distante dalle logiche troppo frenetiche delle grandi metropoli, è la scelta perfetta per chi vuole concedersi una gita tranquilla di pochi giorni, senza però rinunciare al piacere della scoperta.

Infatti, nonostante le dimensioni contenute, Parma è un vero e proprio centro poliedrico di notevole interesse nell’espressione delle eccellenze italiane. Già capitale italiana della cultura, città della musica e del teatro, città d’arte, città creativa Unesco per la gastronomia, il viaggio che fa per te se desideri fare una full immersion tra storia, bellezza e gusto è un weekend a Parma!

Cosa vedere in un weekend a Parma: alla scoperta della ‘piccola Parigi’

Cosa vedere in un weekend a Parma

Eccoci pronti per partire verso la ‘piccola Parigi’ e scoprire insieme cosa vedere in un weekend a Parma! Segui il nostro itinerario completo, che ti guiderà giorno per giorno durante il tuo viaggio in città accompagnandoti per tutto il weekend tra le sue meraviglie, la sua storia e soprattutto il suo gusto, del quale Bottega Barilla - una delle tappe più belle del nostro tour! - è un’icona di eccellenza e tradizione italiane.

Da dove nasce il paragone tra Parma e la Ville Lumière? Ebbene, le due città hanno davvero tanto in comune. Per prima cosa, da un punto di vista geografico sono entrambe attraversate da un fiume (da una parte la Senna, dall’altra l’omonimo torrente) che, con maestria e precisione, divide il cuore del centro urbano in una rive gauche - l’Oltretorrente parmense, un quartiere fantastico che scopriremo insieme - e una rive droite, corrispondente al magico centro storico cittadino.

Ma non è tutto. Proprio come la bellissima capitale francese, anche Parma possiede un immenso patrimonio culturale tutto da scoprire, accogliendo i turisti in un piccolo grande tempio dell’italianità dove lasciarsi coinvolgere dall’energia della musica, dalla passione del teatro e dalla delicatezza dell’arte. Dunque, preparati: il tuo weekend a Parma sta per cominciare!

Cosa vedere in un weekend a Parma: il primo saluto alla città il venerdì sera

Naturalmente, la nostra guida per il weekend a Parma parte subito dal tuo arrivo in città, nella serata del venerdì. Che ne diresti di una prima passeggiata esplorativa del centro storico, illuminata dal mix di colori naturali del tramonto con la luce artificiale dei lampioni, per cominciare a familiarizzare con l’ambiente?

Concediti tutto il tempo che desideri per girovagare tra le strade principali, piazze e piazzette, vicoli e palazzi storici del cuore di Parma, senza una destinazione precisa in mente, ma al contempo vivendo tutta l’adrenalina della curiosità e della voglia di scoprire posti nuovi.

Cosa c’è da non perdersi in questo primo saluto alla città? Noi ti consigliamo assolutamente il Teatro Regio! Questo elegante e raffinato edificio ottocentesco, sito nella centralissima Strada Giuseppe Garibaldi, racchiude tra le sue mura uno dei teatri d’opera e di tradizione più importanti in tutta Italia, dove si sono esibiti artisti del calibro di Maria Callas, Montserrat Caballé e Luciano Pavarotti. Questo incantevole luogo di culto della musica e della lirica, tra i palcoscenici che ogni anno a ottobre ospitano il Festival Verdi (Giuseppe Verdi), è inoltre strettamente legato proprio all’opera magistrale del famosissimo Maestro di Busseto, nonché ad altre figure importantissime della storia della musica italiana come Arturo Toscanini e Niccolò Paganini.

Il Teatro Regio di Parma offre ai visitatori anche la possibilità di effettuare visite guidate in italiano e inglese (ultima disponibile il venerdì, h17:30) per scoprire tutta la sua magia, visitando le sue sale interne attraverso un percorso di circa 30 minuti.

Weekend a Parma: itinerario del sabato

Che spettacolo il Teatro Regio, vero? E dopo questo meraviglioso tuffo nella leggenda della musica e dell’opera, eccoci pronti per affrontare insieme il primo giorno completo del tuo weekend a Parma.

Il nostro itinerario del sabato ci porterà subito alla scoperta della Bottega Barilla, un vero e proprio tempio della pasta dove è cominciata una storia italiana di successo internazionale e che, oggi, permette ai turisti e non solo di riscoprire tutta la qualità di un mondo dove tradizione e innovazione si fondono per portare l’eccellenza italiana nel mondo.

Nel pomeriggio il viaggio continua, esplorando con un fantastico tour guidato le bellezze più iconiche del centro storico di Parma, dove potrai anche incontrare la suggestiva statua del Maestro Giuseppe Verdi, seduto a riposarsi su una panchina in Piazzetta San Francesco. In serata, per chiudere la giornata in bellezza, ci sposteremo sulla rive gauche parmense alla scoperta dell’affascinante quartiere Oltretorrente.

Sabato mattina da Bottega Barilla, il tempio della pasta

Come promesso, dopo aver fatto un abbondante colazione e dato un’occhiata alla città illuminata dalla luce del sole, dirigiamoci verso la prima tappa del nostro itinerario giornaliero: la Bottega Barilla 1877.

Siamo nella storica bottega di Pietro Barilla, il luogo dove nel 1877 ha avuto inizio la storia del brand di pasta più famoso al mondo sita in Strada della Repubblica, 88 in pieno centro a Parma, riaperta in chiave contemporanea nel 2022 come spazio innovativo per omaggiare la pasta e l'avventura imprenditoriale della famiglia Barilla.

Da una semplice bottega, dopo quasi 150 anni di passione e ambizione, oggi pasta Barilla è tra le più acquistate, gustate e soprattutto amate in tutto il mondo. Il segreto di questo grande successo? Certamente la grande qualità del brand, ma soprattutto la brillante capacità di coniugare armoniosamente tradizione e innovazione, due dimensioni spesso assolutamente distanti.

Visitare la Bottega Barilla durante il tuo weekend a Parma è un’esperienza davvero imperdibile per immergerti nell’emozione, nel piacere, e soprattutto nel gusto della scoperta delle meraviglie della pasta, forse il prodotto italiano più iconico.

Lasciati coinvolgere in un vero e proprio viaggio tra il passato e il futuro della pasta, da scoprire attraverso l’esperienza immersiva e interattiva della Bottega Barilla. Qui, proprio come ai tempi di Pietro Barilla, potrai acquistare tantissimi formati diversi di pasta e numerosi articoli di merchandising dedicati al brand (anche in limited edition).

Ma, soprattutto, potrai avventurarti in un percorso multisensoriale dove l’innovazione della pasta è la protagonista indiscussa, un viaggio a 360° alla scoperta della pasta, dalla scelta delle materie prime di alta qualità alla cura nella produzione di un prodotto d'eccellenza internazionale.

Con Bottega Barilla stimolerai la tua vista, tra installazioni artistiche potenziate dalla realtà aumentata dedicate alla lavorazione del grano e alla produzione della pasta; il tuo tatto, percependo con mano la ruvidità impareggiabile della nuova pasta Barilla; e anche il tuo udito, grazie ad una fantastica esperienza ASMR realizzata con una campionatura di suoni che ripercorrono tutti i momenti della produzione e preparazione della pasta. Ma un vero tempio della pasta non sarebbe tale se non solleticasse anche il tuo olfatto e il tuo gusto.

Come? Preparati per nuove e suggestive esperienze sensoriali pensate per arricchire gli eventi speciali organizzati da Bottega Barilla, dove potrai gustare il profumo del mix ricercato di grani pregiati delle nuove specialità di pasta e scoprire come è possibile valorizzarle al meglio con tutte le strepitose ricette realizzate nella cucina-laboratorio dai migliori chef.

Completa la tua visita alla Bottega Barilla provando il Rugosimetro, uno speciale strumento per misurare la ruvidità della pasta, e scoprendo di più sulle tantissime trafile, una più elaborata e straordinaria dell’altra, che danno forma ai tuoi formati di pasta preferiti. Preparati a vivere questa fantastica avventura nel mondo della pasta, il sabato mattina più buono che c’è!

Scopri di più su Barilla

Sabato pomeriggio tra le meraviglie del centro storico

Dopo pranzo, con la piacevole e rilassante quiete del primo pomeriggio, il nostro viaggio alla scoperta della città giallo-blu prosegue con un’entusiasmante visita guidata a piedi nel centro storico di Parma.

Preparati a scoprire tutti i meravigliosi luoghi che caratterizzano il fulcro della storia della città, da sempre un importantissimo centro culturale tra le sedi universitarie più antiche (alcune fonti storiche rimandano addirittura a prima dell’anno 1000). Il tour parte da Piazza Garibaldi, dove potrai ammirare il monumento dedicato all’Eroe dei Due Mondi e il maestoso Palazzo del Governatore, oggi adibito a luogo iconico per mostre artistiche nazionali e internazionali.

Esplora insieme alla tua guida i principali monumenti della città, ascoltando con fascino e attenzione le storie e i racconti di Parma. Altra tappa imprescindibile del centro storico è Piazza della Steccata, con il monumento dedicato al Parmigianino, e poco più avanti le sontuose chiese di Santa Maria della Steccata e di Sant’Alessandro su Strada Garibaldi. Proseguendo, incontrerai nuovamente il bellissimo Teatro Regio e scorgerai la grande Piazza della Pace.

Ma il meglio deve ancora arrivare. Nel profondo del centro storico di Parma, visita l’elegante Piazza del Duomo dove scoprire la meraviglia del Duomo di Parma, un’incredibile chiesa medievale ricca di opere d’arte e con una spettacolare cupola affrescata da Correggio, e del Battistero di Parma, un’incantevole edificio in stile gotico realizzato in marmo rosa e impreziosito soprattutto da un corredo di bassorilievi medievali di grandissimo pregio.

Per completare la tua visita al centro storico di Parma, scopri altre due antiche chiese davvero suggestive: la Chiesa di San Giovanni Evangelista, proprio alle spalle del Duomo, e proseguendo più avanti il Santuario di San Francesco nell’omonima piazzetta, dove potrai rilassarti per un po’ su una comoda panchina in compagnia della statua di Giuseppe Verdi.

Sabato sera all’Oltretorrente

Weekend a Parma: Oltretorrente

Quale modo migliore per trascorrere il sabato sera a Parma? Ovviamente è l’ora di visitare l’Oltretorrente, uno dei quartieri popolari più belli e antichi della città!

L’Oltretorrente è per Parma una vera e propria rive gauche parigina, raggiungibile attraversando il fiume in particolare dal Ponte di Mezzo o dal Ponte Giuseppe Verdi. Noi ti suggeriamo proprio questa seconda opzione, che ti condurrà dal complesso monumentale di Palazzo della Pilotta (non preoccuparti, lo visiteremo domani!) alle porte del Parco Ducale, il parco urbano più grande e raffinato di Parma.

Realizzato per volontà dei duchi Farnese nella metà del ‘500 come grande e lussuoso giardino della Villa Ducale (visitabile all’interno del parco), oggi “il giardino”, come lo chiamano i cittadini, è uno dei luoghi più gettonati per una rilassante passeggiata tra natura e arte. Infatti, attraversando i suoi grandi viali incorniciati dal verde di diverse specie di alberi, potrai ammirare la bellezza di numerose sculture e tempietti di ispirazione classica, nonché la suggestiva Fontana del Trianon posta al centro del laghetto del parco.

Dopo aver visitato il parco, magari sotto la romantica luce del tramonto, esplora il resto del quartiere e scopri tutte le sue attrazioni culturali. Infatti, a Oltretorrente si trovano la Casa-Museo di Toscanini, la bellissima Chiesa della Santissima Annunziata e l’Ospedale Vecchio: quest’ultima è una struttura rinascimentale con un grande porticato frontale, inizialmente sede dell’ospedale cittadino (come suggerisce il nome) e oggi sede di biblioteche e archivi culturali pubblici.

Che bellezza questo sabato a Parma, eh? Dopo aver visitato tutti questi luoghi fantastici, è tempo per rilassarsi con una bella cenetta e magari un drink; niente paura, qui a Oltretorrente troverai molti ristorantini e pub dove trascorrere la serata con gusto e spensieratezza!

Weekend a Parma: itinerario della domenica

Eccoci qui, pronti per il secondo giorno completo del tuo weekend a Parma, una nuova avventura ricca di emozioni da vivere in città dalla mattina alla sera.

Il nostro itinerario della domenica si incentrerà soprattutto sul piacere della scoperta e, più precisamente, sulla straordinaria esperienza da fruitori di arte e cultura che Parma offre ai suoi visitatori.

In mattinata visiteremo il Complesso Monumentale della Pilotta, o semplicemente Palazzo della Pilotta, un grandissimo edificio storico che racchiude tra le sue mura alcuni dei luoghi della cultura più belli e affascinanti di Parma, una tappa perfetta per la domenica mattina.

Nel pomeriggio preparati per un viaggio affascinante sulle tracce della medicina del passato, alla scoperta di un’antica farmacia di fine ‘700 nel cuore della città. In serata, il tuo viaggio a Parma si concluderà con un rinnovato tuffo nella cultura, scegliendo le tue mostre artistiche e culturali preferite nella ricchissima offerta museale del centro storico.

Domenica mattina tra la monumentale cultura della Pilotta

Weekend a Parma: Palazzo della Pilotta

È ormai domenica mattina, e siamo pronti per scoprire la prima tappa del nostro itinerario giornaliero a Parma: ci dirigiamo alla scoperta di Palazzo della Pilotta, un complesso architettonico di grande rilevanza storica e culturale situato nel centro di Parma, adiacente a Piazza della Pace.

Fu edificato a cavallo tra ‘500 e ‘600 per volere dei Farnese, che ne fecero la propria residenza ufficiale in città. Oggi, alcuni secoli più tardi, La Pilotta è un vero e proprio simbolo della ricchezza del patrimonio italiano, capace di attirare decine di migliaia di visitatori grazie ai suoi incredibili tesori.

Infatti, nelle sue numerose sezioni, La Pilotta ospita istituzioni culturali di grande prestigio, tra i quali il Museo archeologico nazionale, la Galleria nazionale (con una vasta collezione di capolavori artistici di Correggio e del Parmigianino) e il Museo Bodoniano (dedicato alla storia della stampa e della tipografia). Ma non è finita qui, perché all’interno di queste antiche mura potrai visitare anche il maestoso Teatro Farnese, un magnifico teatro ligneo del ‘600 tra i più grandi e scenografici d'Europa, e la storica Biblioteca Palatina, con il suo ricchissimo patrimonio librario di oltre 800.000 volumi.

Cosa chiedere di più? Non perdere l’occasione di avventurarti tra la monumentale cultura della Pilotta, un vero e proprio gioiello imprescindibile per chi visita Parma e ha fame di bellezza e voglia di stupirsi!

Domenica pomeriggio sulle tracce della medicina del passato

Dopo un emozionante viaggio nella cultura e nell’arte senza tempo racchiuse nella Pilotta, di domenica pomeriggio ci aspetta un’altra fantastica avventura dedicata invece alla scoperta del mondo scientifico e farmaceutico, esplorando l’antica farmacia di San Filippo Neri.

Si tratta di uno storico laboratorio risalente alla fine del ‘700, situato nel centro di Parma a pochi passi dall’Università, dove il tempo sembra essersi fermato tra arcaici strumenti di lavoro, eleganti provette di vetro e fragranze mistiche di ricette farmaceutiche ormai dimenticate.

Un vero e proprio viaggio sulle tracce della medicina del passato, dove rimanere incantati da queste camere che profumano di erbe medicinali e dalle strabilianti storie che queste mura potrebbero raccontare. Clicca sul pulsante qui sotto per scoprire come visitare l’antica farmacia e il “Florilegium” in un tour guidato per ripercorrere la storia della medicina e della salute!

Domenica sera di stupore in giro per i musei

Siamo giunti alla domenica sera e questo weekend a Parma sta per concludersi, ma ciò significa soltanto che è il momento di sfruttare al meglio le ultime ora qui in città prima di tornare a casa! Il nostro suggerimento? Una bella passeggiata per il centro di Parma alla scoperta dei suoi bellissimi ed iconici musei.

La città giallo-blu vanta infatti una ricchissima proposta museale per soddisfare la curiosità e i gusti di tutti i turisti, con alcune collezioni e opere d’arte davvero imperdibili. Scopriamo insieme i musei da visitare a Parma tra il tardo pomeriggio e la prima serata, ognuno con relativo orario di chiusura.

Poco distante dalla farmacia San Filippo Neri ci sono innanzitutto il Museo APE, un innovativo centro museale di incontro tra arti, performance ed eventi (chiude alle 17:30) e la Galleria d’Arte Sant’Andrea (chiude alle 19). Più avanti, di fronte a Piazza della Pace, c’è la Fondazione Museo Glauco Lombardi con collezioni di antichità storiche ottocentesche provenienti da famiglie reali (chiude alle 19).

Addentrandosi nel vivo del centro storico troviamo il Museo dei Burattini "Giordano Ferrari" (chiude alle 18:30), la Pinacoteca Stuard (chiude alle 18:30) e la meravigliosa Camera della Badessa o Camera di San Paolo, un ambiente completamente affrescato risalente a inizio ‘500 all’interno di un ex monastero benedettino (chiude alle 18:30).

Per gli amanti più appassionati della musica, arte nella quale Parma eccelle a livello internazionale, in zona Piazzetta San Francesco si trovano infine il Museo dell’Opera, la Casa della Musica e la Casa del Suono (chiudono alle 18), luoghi tutti da scoprire per vivere da vicino la storia – e le storie – di questa disciplina così iconica nel patrimonio cittadino.

Parma e gastronomia: passione, pasta e bontà della Food Valley

Parma e gastronomia: pasta e bontà della Food Valley

Questo itinerario per goderti un fantastico weekend a Parma è stato veramente ricco di emozioni ed avventure, vero? Prima di lasciare la città, però, è giusto e doveroso rendere omaggio alla grandissima eccellenza e qualità dei produttori agroalimentari parmensi, che sono entrati di diritto nell’olimpo dell’universo food nazionale e internazionale.

Parma e provincia, infatti, rappresentano il cuore pulsante della Food Valley, un territorio dove il cibo è molto di più di semplice nutrimento, diventando invece un simbolo di creatività e cultura per intere generazioni. Tra i prodotti parmensi più famosi e amati al mondo, e ovviamente anche tra le specialità della cucina e gastronomia italiana, meritano senza dubbio una menzione speciale il Prosciutto di Parma DOP e il formaggio Parmigiano Reggiano DOP.

Ma c’è anche un altro prodotto che qui, a Parma e dintorni, ha fatto la storia del settore alimentare: la pasta! Terra d’origine della Barilla, tra i maggiori brand di pasta in tutto il mondo, nel cuore della Food Valley questo prodotto risalta ancora di più l’italianità, tanto da renderla una vera e propria arte museale: sapevi infatti che a Collecchio, ad appena 15 minuti di treno da Parma, c’è un museo dedicato al prodotto alimentare italiano più iconico? Beh, non ti resta che visitarlo per tuffarti nel meraviglioso mondo del cibo made in Italy!

Potrebbe interessarti


Potrebbe interessarti