Da che mondo è mondo, non si può parlare di Sicilia senza nominare uno dei suoi prodotti tipici: la granita. Essa ha, in realtà, radici molto antiche, e differisce nella preparazione a seconda delle zone. Come viene prodotta a Palermo? Per scoprirlo, vi consigliamo di leggere questo articolo.

La Granita siciliana: perchè è così famosa? Un pò di storia e curiosità

Dalla Sicilia fino all'estremo Nord: la granita siciliana diventa così un must sulle nostre tavole ed in tutta Italia. Ma come ha avuto origine?  Sin dall'epoca medievale era tradizione, da parte dei nivaroli, raccogliere la neve sull' Etna e sulle Madonie e conservarla tutto l'anno per poterla trasportare, poi, al mare nei mesi di maggiore arsura per la nobiltà cittadina che che la univa a sciroppi o al succo di limone. Bisogna, però, specificare che l'origine della granita sia avvenuta principalmente a Catania e Messina, sviluppandosi solo successivamente anche a Palermo. Ecco, dunque, una buona granita come dovrebbe essere servita: bicchiere di vetro, colore opaco e, preferibilmente, estratta dal pozzetto del gelato. 


Brioche e granita di Palermo: un sapore inconfondibile!

La Granita di Palermo differisce molto da quella classica per la sua "consistenza": è meno cremosa, più granulosa (vetrosa quasi), ma è possibile trovarla in mille gusti differenti: al limone, alla mandorla, al pistacchio, al caffè, al gelsomino e cannella, alla fragola, ai gelsi, all'anguria, alla pesca in un tripudio di colori freschi e dissetanti. Ma cos'è che rende la granita di Palermo ancora più speciale? Certamente, il suo degno accompagnamento: una morbida e calda brioche. La sua caratteristica consiste nell'essere un dolce aromatizzato o preparato con le uova, il cui glummitiello (o tuppo) viene utilizzato per ripulire il fondo del bicchiere e prepararsi la magico momento della consumazione. Essa può anche essere consumata con il tè freddo, la birra bionda ed il pane. Per attestare la sua bontà, non dovete far altro che venire in quel di Palermo!

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti