Oramai si sa che la meta balneare più gettonata dell’estate italiana è il Salento. Ma quali sono le località di mare più belle e caratteristiche? Va detto che tutta la costa è un piacere per gli occhi, ma ci sono alcuni luoghi che bisogna assolutamente visitare.

Torre dell'Orso

Torre dell’Orso

Cominciando dal versante Adriatico, la prima spiaggia imperdibile è Torre dell’Orso. Una distesa di sabbia di 800 metri, lungo le marine di Melendugno. Premiata più volte con la Bandiera Blu per la pulizia del mare, è anche un luogo carico di storia. Il nome deriva infatti dall’antica torre d’avvistamento, che fin dal ‘500 domina la costa dall’alto presidiandola. La spiaggia continua poi fino alle Due Sorelle, due altissimi faraglioni che emergono imponenti dalle acque. È un posto perfetto per stare a mollo, ma anche per le passeggiate serali sul bagnasciuga al chiaro di luna.

Porto Badisco

Porto Badisco

Proseguendo verso sud si incontrano i panorami migliori. Porto Badisco, appena dopo Otranto, è una profondissima insenatura che si addentra a lungo tra rocce e terra. Il percorso per raggiungerla offre una grande varietà di scorci: dalla campagna salentina, al ponticello in pietra, alle alte scogliere a strapiombo. La presenza sia di sabbia che di scogli soddisfa ogni esigenza, dai tuffi, alle lunghe nuotate, alle gite in barca. Inoltre il minuscolo borgo si anima incredibilmente in orario da aperitivo (tra l’altro molto economico).

Porto Miggiano

Porto Miggiano

A Santa Cesarea si trova invece Porto Miggiano. Nel suo punto più alto la costa si apre in una enorme spaccatura. Basta affacciarsi appena dal ciglio della strada per godere di uno dei panorami più mozzafiato del mondo. Una ripida scalinata scavata nella tenera roccia conduce a mare, dando l’impressione di fondersi e divenire un tutt’uno col paesaggio. Anche qui si può scegliere tra sabbia e scoglio, che si alternano creando un fondale assai variopinto. Sono molte anche le imbarcazioni che ormeggiano poco a largo per godere dello scorcio, che è splendido da qualunque punto di vista.

Acquaviva

Acquaviva

Uno degli angoli più immortalati sui social è l’Acquaviva. Si trova presso la marina di Marittima nel comune di Diso ed è una delle località balneari più famose e suggestive della Puglia. Deve il nome a delle sorgenti sotterranee che affiorano lungo tutta l’insenatura. Per questo motivo l’acqua è molto meno salata del normale, ma soprattutto molto più fredda! Al contempo è pulita e cristallina durante tutto l’anno.

Marina Serra

Marina Serra

Subito dopo Tricase si trova Marina Serra, che cela degli scorci rocciosi unici. Come la caratteristica piscina scavata negli scogli. Un’antica ed ampia cava di pietra abbandonata, che viene riconquistata dalla prepotenza delle onde. Il risultato è uno stupendo specchio d’acqua collegato al mare e quindi sempre molto pulito, ideale per chi non è avvezzo ai fondali profondi.

Maldive del Salento

Maldive del Salento

Passando al versante ionico del Salento, le spiagge sabbiose e i lidi con pineta praticamente dominano l’intera costa quasi ininterrottamente. Ogni punto del litorale è perfetto per chi ama stare steso al sole o camminare per chilometri in acqua senza rischiare di affogare. Si nuota ovunque in acque trasparenti e i panorami sono tutti affascianti, da Ugento a Gallipoli fino a Porto Cesareo.


Ma lo stabilimento più apprezzato è senza dubbio quello delle Maldive del Salento, nella marina di Salve. Il paesaggio è semplicemente da cartolina. Con acque cristalline e bianchissime distese di sabbia a perdita d’occhio, rievoca per davvero i colori di un paradiso esotico.

Porto Selvaggio

Porto Selvaggio

Un’altra insenatura assolutamente da non perdere è Porto Selvaggio, lungo la marina di Nardò. Come Porto Badisco e l’Acquaviva, è il letto di un antichissimo fiume ormai prosciugato, che ha modellato il terreno in profondità fino ad unirlo in un eterno abbraccio col mare. Oltre a grotticelle nascoste, fanghi benefici, ombrose pinete ed edifici storici, il posto offre anche delle singolari esperienze di trekking attraverso la Macchia Mediterranea.

Ognuno di questi luoghi ha una caratteristica che lo rende speciale ed unico al mondo. Ma i salentini sono soliti frequentare comunque altri posti, sconosciuti ai più, molto intimi e molto meno affollati. Per scoprirli basta chiedere in giro alla vecchia maniera e, magari, non diffondere troppo la voce…

"E cantu u mare cu lla scoma e l'onda; stu mare ca qquai vidi a ḍḍa' cci vai, ca de nna menza all'autra ne circonda: roffula sempre, ma no ddorme mai." Trad. E canto il mare con la schiuma e l'onda; sto mare che qui vedi ovunque vai, che da una parte all'altra ci circonda: russa sempre, ma non dorme mai.

Vitale Boccadamo (poeta locale)

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti