Si è conclusa la 72a edizione del festival di Sanremo, scopri chi ha vinto e rivivi i momenti più belli ed emozionanti di tutta la "kermesse" musicale

Il 72esimo Festival della canzone italiana di Sanremo ha visto trionfare Mahmood e Blanco con la canzone Brividi. Un trionfo quasi annunciato quello di Mahmood e Blanco che hanno preceduto Elisa al  secondo posto e Gianni Morandi al terzo posto.

Il festival si è concluso da poco con l'esibizione del vincitore, ma rivivi insieme a noi le emozioni e i momenti più belli dell'intera manifestazione.

La finale di Sanremo 2022

La serata conclusiva si è aperta con l'inno di Mameli interpretato dalla banda della Guardia di Finanza ed è stata un crescendo di emozioni insieme ai tanti ospiti sin dal non monologo di Sabrina Ferilli fino all'omaggio a Raffaella Carrà e Lucio Dalla.

Uno dei momenti più toccanti è stato quello che ha visto Marco Mengoni e Filippo Scotti (protagonista di "È stata la mano di Dio" di Paolo Sorrentino) recitare un monologo contro gli haters e le discriminazioni.


Il monologo di Lorena Cesarini sul razzismo

La seconda serata sarà ricordata soprattutto per il commovente e importante monologo della giovanissima attrice Lorena Cesarini (famosa per la serie Suburra) sul razzismo. Usando alcuni commenti razzisti fatti a seguito della scelta di lasciar condurre lei, l'attrice ha citato il libro Il razzismo spiegato a mia figlia di Tahar Ben Jelloun e ha commosso tutta la platea dell'Ariston, toccando un tema che non era stato mai toccato in 72 anni di festival.

La cosa più importante per me quindi è la libertà, quella dagli insulti e dai giudizi, e mi auguro come Mérième di non perdere mai questa curiosità perché è quello che mi rende libera, più matura di molti altri adulti

Lorena Cesarini

L'unicità di Drusilla Foer

La terza serata di Sanremo 2022 è stata illuminata dalla presenza di Drusilla Foer, il personaggio ideato e interpretato dal fotografo e attore fiorentino Gianluca Gori. Dopo il successo sui social è arrivato anche il grande salto con la conduzione di Sanremo accanto ad Amadeus. Una presenza scenica che ha messo tutti d'accordo e che ha anche commosso quando ha intrapreso il suo monologo sulla diversità, anzi -citando proprio la Foer- sull'unicità. Queste le parole finali del monologo che hanno commosso l'autore e tutto l'Ariston.

Si prendono per mano le cose che ci abitano e si portano in alto. Si sollevano con noi nella purezza dell’aria, in un abbraccio innamorato. Gridiamo: “Che bellezza! Tutte queste cose sono io!” sarà una figata pazzesca e sarà bellissimo abbracciare la nostra unicità, allora io credo che sarà più probabile aprirsi all’unicità dell’altro contro il conflitto che ci allontana.

Drusilla Foer

Il monologo di Roberto Saviano contro la mafia

La terza serata di Sanremo è stata anche il momento per ricordare il trentennale delle stragi di Capaci e via D'Amelio in cui hanno perso la vita i giudici Falcone e Borsellino, e tutte le vittime collaterali, per attentati di mafia. 

Lo scrittore Roberto Saviano ha intrapreso un monologo che ha colpito. Attraverso la storia di chi ha dedicato la propria vita alla giustizia ha ricordato il dovere di coltivare la memoria di questi eventi per non dimenticare.

Le meravigliose esibizioni musicali

La gara è stata intervallata da alcune esibizioni musicali che hanno fatto ballare tutto il pubblico in sala e probabilmente anche a casa. Nella prima serata i Maneskin hanno rubato la scena ai cantanti in gara con la canzone che l'anno scorso ha vinto il festival, ma anche l'Eurovision 2021 e gli European Music Awards, e subito dopo presentando il nuovo singolo Coraline. Nella seconda serata Laura Pausini ha annunciato la conduzione dell'Eurovision 2022 a Torino insieme a Mika e Alessandro Cattelan. La cantante romagnola ha interpretato I have a dream degli ABBA insieme a Mika. 

Nella terza serata Cesare Cremonini ha fatto un vero e proprio show con i suoi successi di ieri e di oggi, facendo crescere in ogni spettatore la voglia di partecipare e cantare a squarciagola ad un concerto.

Alle esibizioni musicali si sono aggiunte poi quelle di Jovanotti con un medley dei suoi successi e Marco Mengoni nella serata conclusiva con la canzone che lo ha portato alla vittoria di Sanremo nel 2013.

La classifica finale

Di seguito la classifica finale e i vincitori dei vari premi:

01. Mahmood e Blanco

02. Elisa

03. Gianni Morandi

04. Irama

05. Sangiovanni

06. Emma

07. La Rappresentante di Lista

08. Massimo Ranieri

09. Dargen D’Amico

10. Michele Bravi

11. Matteo Romano

12. Fabrizio Moro

13. Aka 7even

14. Achille Lauro

15. Noemi

16. Ditonellapiaga e Rettore

17. Rkomi

18. Iva Zanicchi

19. Giovanni Truppi

20. Highsnob & Hu

21. Yuman

22. Le Vibrazioni

23. Giusy Ferreri

24. Ana Mena

25. Tananai

Premio Serata cover: Gianni Morandi feat. Jovanotti - Medley Morandi e Jovanotti

Premio della critica "Mia Martini": Massimo Ranieri - Lettera al di là del mare

Premio della sala stampa "Lucio Dalla": Gianni Morandi - Apri tutte le porte

Premio al miglior testo: Fabrizio Moro - Sei tu

Premio "Giancarlo Bigazzi" - Miglior composizione musicale: Elisa - O forse sei tu

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti