L’uso delle bomboniere in Italia risale al XV secolo con l’usanza di scambiarsi delle scatolette di confetti e regali tra le famiglie dei futuri sposi, durante la festa di fidanzamento.

20210903161810bomboniera.jpg

Il giorno del matrimonio lo sposo donava una “coppa amatoria” alla sua amata, ovvero un piatto di ceramica con i confetti in segno di fertilità. I materiali impiegati per la creazione di questi piatti erano l’avorio dipinto, la madreperla, l’oro e gli smalti.

Al 1896 risale l’affermazione ufficiale della bomboniera in Italia. In occasione delle nozze di Vittorio Emanuele, principe di Napoli nonché futuro re d’Italia, e di Elena del Montenegro, tutti gli invitati portarono in dono le bomboniere.

Da quel momento questo particolare regalo divenne il simbolo degli sposi e nacque la tradizione della moderna bomboniera. Per cui, che sia la bomboniera fatta di porcellana, vetro o altro materiale, il suo significato è legato ai confetti, simbolo di buon auspicio per la ricorrenza che si celebra o festeggia.

Quando si organizza un matrimonio un aspetto fondamentale è rappresentato proprio dalla scelta delle bomboniere, che devono rispecchiare il tema della festa e sono uguali per tutti gli ospiti. Importante è che sia accompagnata dai confetti il cui numero assume diversi significati, ad esempio: per il matrimonio, un confetto indica l’unicità dell’evento, l’indissolubilità del vincolo nuziale dovuto all’amore profondo ed eterno. Tre confetti simboleggiano la volontà di un terzo, cioè un figlio. Infine, 5 confetti significano felicità, fertilità, longevità, salute e ricchezza.

La Bomboniera oggi: speciale augurio di felicità

20210903162140bomboniere 200.jpg

Con il tempo la bomboniera moderna ha continuato a far parte del costume, con qualche differenza.

Per prima cosa questo dono non è più soltanto riservato ai membri dell’aristocrazia, ma si è diffusa in tutta la società. In secondo luogo, la bomboniera oggi viene regalata dagli sposi agli ospiti. Un segno di ringraziamento per la loro presenza e per i doni ricevuti.

Nel tempo l'uso delle bomboniere si è esteso anche ad altri anniversari come anniversari importanti di matrimonio, e ad altre cerimonie per festeggiare ad esempio il conseguimento del diploma, della laurea o anche per compleanni e promesse di matrimonio.

Oggi si tende a regalare bomboniere utili che non solo riportino l’emozione dei festeggiamenti vissuti, ma che possano essere utilizzate nella quotidianità di chi le riceve.

La scelta ricade, infatti, su porta miele di porcellana, taglieri in legno. E, ancora, profumatori in vetro, set di asciugamani, teglie da forno, quadri, cornici ed anche piante di ulivo o bottiglie di vino.

A seconda del tipo di cerimonia, oggi, cambia anche il colore dei confetti. Per i battesimi la confezione è in genere monocolore, compresi i confetti rosa o azzurri, per il matrimonio, la comunione e la cresima si usa il bianco.

Per le celebrazioni della laurea si è soliti usare il colore rosso, mentre il colore associato alla promessa di matrimonio è il verde.

La promessa di matrimonio è un evento molto sentito, soprattutto per le famiglie più tradizionali. La tradizione di regalare bomboniere in questo evento assume ancora il significato di ringraziamento per gli amici e i parenti. Ovvero, le persone più vicine ai futuri sposi che supportano ed appoggiano la coppia.

Anche in occasione della laurea, il dottore o la dottoressa ripartiscono le bomboniere. Il colore generalmente usato è il rosso. Piccoli gufetti portafortuna, pergamene, teche in plexiglass, cappellini quadrati e altri oggetti. È un augurio sentito da parte dei genitori che sperano di veder realizzate tutte le aspettative dei propri figli.

Infine, le bomboniere per comunione e per cresima sono un modo per ricordare a tutti la piena adesione dei figli alla religione cattolica. In genere, vengono regalati oggetti raffiguranti immagini sacre. Ad esempio, la Sacra Famiglia, il Rosario, croci decorate. Ma anche sfere in vetro, alberi della vita in legno e tanti altri.

Le bomboniere, inoltre, contengono un cartoncino stampato con i dati della cerimonia, ovvero, nome o nomi dei festeggiati, data della cerimonia, altri dati eventualmente richiesti.

Anche il cartoncino viene scelto in base al tipo di cerimonia. Ad esempio quelli per bambini possono recare sul fronte disegni a carattere infantile, quelli per la prima comunione hanno il disegno di un calice con l'ostia, quelli per la cresima il disegno del Vangelo, quelli del matrimonio il disegno di una coppia di sposi o una coppia di fedi.


Fiera Internazionale della Bomboniera: Vebo Fiera

20210903162533vebofiera.jpg

Un vero e proprio spazio di confronto tra i professionisti del settore: espositori, produttori, negozianti e agenti distributori è la Fiera internazionale della Bomboniera, Regalo e Casa.

Si tratta del primo evento internazionale creato appositamente per servire i diversi canali di distribuzione e acquisto, dal design tutto italiano è l’evento di riferimento in Italia e tra le principali fiere in Europa dedicate alla Bomboniera, Casa e Regalo.

Durante l’evento puoi scoprirei le nuove tendenze, i nuovi materiali, i colori, i profumi, le forme e l’evoluzione dei consumi.

Hai la possibilità di dialogare con gli esperti del settore e valutare nuove idee e strategie per trovare nuovi stimoli adatti ai tuoi clienti.

Vebo Fiera compie 20 anni e quest’anno si terrà presso la Mostra d’Oltremare di Napoli dal 1 al 4 Ottobre ed possibile visitarla: Venerdi 1, Sabato 2 e Domenica 3 Ottobre, dalle 9,00 alle 19,00 e Lunedì 4 Ottobre dalle 9,00 alle 15,00.

L’accesso alla fiera è gratuito ed è riservato esclusivamente agli operatori del settore muniti di partita iva. Per potervi accedere è necessario richiedere il voucher d’ingresso online, sul sito www.vebofiera.com nella sezione “Visitatori”.

PROGRAMMA LA TUA VISITA ALL'EVENTO

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo