tickets banner

Dal 14 al 18 gennaio Milano ospita la Milano Fashion Week Men’s Collection 2022 in un calendario ricco di eventi esclusivi. 

La Milano Fashion Week Men’s Collection è alle porte e gli addetti del settore insieme ai fashion addicted non vedono l’ora di scoprire le nuove tendenze della stagione Fall/Winter 2022/2023. In un momento in cui c’è sempre più bisogno di creatività e di Bellezza per lasciarsi alle spalle un momento difficile e ripartire con rinnovata energia, questa edizione celebrerà il ritorno degli eventi fisici, anche se alcuni si terranno in digitale. Dal 14 al 18 gennaio 2022 Milano è pronta a trasformarsi nel palcoscenico dove grandi griffe e stilisti emergenti presenteranno le loro creazioni all’industria mondiale del fashion, in una Settimana della Moda capace di generare un volume di affari con cifre da capogiro. Le sfilate, le feste, le mostre, i gala e gli eventi organizzati dalla Camera Nazionale della Moda Italiana (in collaborazione con partner e associati) si svolgeranno in diverse location – per l’esattezza cinque - disseminate in una città pronta a brillare sotto i riflettori.

La Moda, si sa, è fatta della stessa materia di cui sono fatti i sogni. Siete pronti per immergervi in un universo fatto di passerelle e location esclusive? Andiamo a scoprire quali sono i templi che ospiteranno gli show delle divinità della moda italiana e internazionale e gli eventi collaterali.

5. I templi dei nuovi dei: le passerelle della capitale della moda italiana

Galleria Vittorio Emanuele Milano

Credo che una definizione molto realistica di “divinità” sia: “qualcuno o qualcosa che sa far ruotare attorno a sé le sorti del mondo”. E non è solo per il volume di affari enorme che muove. L’industria della moda catalizza su di sé tanta attenzione perché abbiamo un bisogno innato di Bellezza, e gli stilisti che fanno sfilare le loro creazioni hanno in mano il potere di creare sogni, per tutti i gusti. Eppure ago e filo non sono gli unici strumenti con cui viene creata questa magia. C’è anche lo show in sé. In fondo la moda stessa è un grande show… elegante, sfrontato, accattivante, ideato nei minimi dettagli secondo lo stile del brand e la sua personale volontà di stupire, perché questa, forse, è la cosa più importante. Un evento moda di alto livello è un meccanismo studiato in ogni dettaglio. Le griffe che devono presentare le proprie collezioni, infatti, non lasciano nulla al caso: tutto deve essere perfetto e la location, sicuramente, fa la sua parte. Ecco perché scelgono di allestire le loro passerelle in lussuosi palazzi storici o in moderni spazi innovativi. Ma non è ancora abbastanza. Brand e stilisti fanno di tutto per attirare l’attenzione dei media sulla propria sfilata, cercando di accaparrarsi le star dello spettacolo più celebri del momento.

passerella sfilata di moda

Purtroppo a causa dell’aumento di contagi da Covid-19 il calendario provvisorio delle sfilate ha subito varie modifiche. Alcuni brand hanno preferito appuntamenti in showroom, stilisti come Giorgio Armani hanno dato forfait e altri come la maison JW Anderson – al suo debutto nella Settimana della Moda - hanno scelto di presentare le loro collezioni online. Per chi invece sarà presente vige l’obbligo di Super Green Pass e l’utilizzo di mascherine FFP2.

Volete sapere quali sono i grandi nomi che calcheranno le passerelle? Fra essi Ermenegildo Zegna (che aprirà la kermesse), Fendi, Dolce & Gabbana e Prada, oltre ad alcuni marchi della new wave e a qualche debutto. Ecco il calendario completo delle sfilate e le location in cui si terranno:

Lunedì 17 gennaio:

Jet Set (digital e presentazione), ore 9
Andrea Pompilio per Harmont&Blaine
(digital e presentazione), ore 9:30
Boglioli: via Tortona 31, ore 10
Church's: galleria Vittorio Emanuele, ore 10
David Catalàn: via Tortona 58, ore 11
Miguel Vieira: via Tortona 58, ore 12
Vien (digital), ore 13
Kway: via Calabiana 6, ore 14
Woolrich (digital) ore 15
Spyder: via Manin 21, ore 16
MSGM (digital), ore 17
Han Kjobenhavn (digital), ore 18

Martedì 18 gennaio:

A-Cold-Wall (digital), ore 10
Children of the discordance (digital), ore 10:30
APN73 (digital), ore 11
KB Hong (digital), ore 11:30
MTL Studio (digital), ore 12
Dalpaos (digital), ore 12:30
Serdar (digital), ore 13
Revenant RV NT (digital), ore 13:30
Avril8790 (digital), ore 14

Come partecipare alle sfilate della Milano Fashion Week Uomo 2022?

Entrare a sfilate come queste è il sogno di ogni fashion addicted. L’accesso, purtroppo, è esclusivamente su invito, mentre addetti ai lavori, giornalisti e blogger possono richiedere di accreditarsi sul sito. Sappiate, però, che un modo di assistere a tutti gli eventi della kermesse esiste, ed è perfino gratis. Ve lo sveleremo più avanti…

4. Alla Triennale di Milano i Digital Awards del Fashion Film Festival Milano 2022

Il Fashion Film Festival Milano è il Festival internazionale di moda e cultura più importante al mondo. Realizzato in collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana è un evento, fondato e diretto da Constanza Etro, che vuole celebrare l’unione fra moda e cinema. La sua ottava edizione si terrà dal 14 al 18 gennaio 2022 durante la MFW Uomo in un format ibrido fra digitale e in presenza. La parte online vede coinvolte tre piattaforme contemporaneamente: il sito ufficiale del festival, la piattaforma della Camera Nazionale della Moda Italiana e MyMovies.it, dove sarà possibile vedere come grandi nomi del cinema raccontano storie che hanno come protagonisti le più blasonate maison dell’alta moda e i talenti emergenti.
Ecco i numeri dell’evento: 260 fashion film da oltre 60 Paesi, due progetti speciali nella la sezione Fuori Concorso e quattro lungometraggi dedicati a personalità di spicco e tematiche sociali importanti.

La premiazione avverrà nella seconda edizione dei Digital Awards, in mostra alla Triennale di Milano, durante i quali una giuria internazionale annuncerà i vincitori delle 15 categorie. Ad essi verranno inviati videomessaggi dedicati e riceveranno il premio digitale realizzato dall’atelier internazionale di design e decorazione Fornasetti.

Come partecipare al Fashion Film Festival Milano 2022?

L’accesso al festival è gratuito e aperto a tutti. Basterà registrarsi sul sito ufficiale della manifestazione.

Solo il serpente è più pericoloso dei colori pericolosamente sexy di Bulgari!

François Berthoud

3. Gli spazi dedicati alla mostra Hyperillustrations di François Berthoud

Via Montenapoleone Milano

François Berthoud è uno dei più iconici illustratori contemporanei. Con la mostra Hyperillustrations di François Berthoud, Fondazione Sozzani di Milano e Bulgari vogliono celebrare questo vero artista del nostro tempo. La sua è una carriera lunga 40 anni dove uno stile unico che si colloca tra la Pop Art e l'Espressionismo tedesco ha fatto di lui uno degli illustratori più richiesti dalle case di moda di tutto il mondo. I disegni di Berthoud incarnano quell’affascinante sfera che c’è tra l'elegante e l'erotico, e una selezione di suoi lavori - alcuni dei quali realizzati esclusivamente per Bulgari - sarà esposta dal 14 gennaio al 15 febbraio 2022 negli spazi della Boutique Bulgari in Via Montenapoleone 2 e dal 15 gennaio al 27 marzo 2022 presso la Fondazione Sozzani in Corso Como 10. 

Come visitare la mostra Hyperillustrations di François Berthoud?

Se volete sapere se e come sia possibile visitare la mostra, ecco la risposta nelle parole di Boris Barboni, Bulgari Managing Director Italy & Turkey: “Bulgari continua la sua tradizione di mecenatismo artistico e culturale riportando a Milano le opere di uno dei più famosi illustratori di moda del nostro secolo. La boutique di Milano ci sembrava la sede più naturale per ospitare questa mostra poiché la città meneghina ha segnato gli esordi e il successo di Berthoud. Siamo orgogliosi di aprire ancora una volta le porte della nostra Maison ai milanesi e a tutti coloro che vorranno scoprire o riscoprire le illustrazioni di questo straordinario artista”. 

2. … & others

Non è finita qui. Ci sono molti altri eventi in programma ad arricchire il calendario di questa nuova edizione della Settimana della Moda Uomo. Del resto, si sa, Milano per quanto riguarda la celebrazione del fashion non ha eguali in Italia. Il 14 gennaio presso la Triennale di Milano sarà possibile visitare le mostre “The People I Like” e “I gioielli della fantasia” in cui Triennale Milano vuole omaggiare il grande fotografo Giovanni Gastel scomparso lo scorso marzo. Il 15 gennaio la casa di moda C.P Company celebrerà i 50 dell’apertura al pubblico dell’azienda con un evento negli spazi di BASE Milano. Il 15 gennaio alle ore 21 Gucci ospiterà presso il Gucci Hub il concerto della band australiana Parcels, strettamente su invito. Il 16 gennaio sarà la volta dell’installazione speciale e live performance di ANTI-DO-TO e il 17 degli eventi di Woolrich e di Vestiaire Collective X Fondazione Sozzani.

1. Piattaforme online e dirette streaming

Vi ricordate che vi avevamo accennato dell’esistenza di un modo per assistere alle sfilate? Anzi, ce ne sono perfino due. La piattaforma online milanofashionweek.cameramoda.it è stata lanciata in occasione delle fashion week digitali ed è diventata un punto di riferimento importantissimo per tutti gli addetti del settore ma anche per tantissimi appassionati. Qui la Camera Nazionale della Moda Italiana metterà a disposizione tutti gli eventi in calendario e i contenuti della Milano Fashion Week che saranno così fruibili su scala mondiale. In alternativa, si potrà assistere ai défilé in diretta streaming dal maxischermo situato nel cuore del Fashion District, in Piazza San Babila.

Se questo etereo, fantastico mondo della moda vi stuzzica, non perdete l’occasione di vivere “Lo Show”, perché questa è la fabbrica dove vengono creati i sogni. La Milano Fashion Week sa regalare uno spettacolo senza eguali. E chi di noi non ama la Bellezza?

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti