"Se Venere vivesse, non preferirebbe più Cipro o il monte Citera o il bosco Idalio, ma verrebbe ad abitar Genova, sì come dimora fatta per lei".

(Enea Silvio Piccolomini, poi papa Pio II)

Genova: La Superba città della Lanterna

20190710130229Lanterna di Genova.jpg

Per tutti è nota come “la Superba”, grazie al suo glorioso passato, quando per 800 anni è stata Repubblica Marinara e la più grande città marittima d’Europa. Genova è sempre stata una città votata al lavoro, ai commerci, e negli anni del boom economico italiano, all’industria. Sembra strano dunque poter cogliere altri aspetti di questa città; eppure Genova offre degli scorci caratteristici, poco conosciuti ai turisti stranieri e molto, molto romantici.

Spianata di Castelletto e il Belvedere

20190710123450Spianata di Castelletto e Belvedere.jpg

È la “terrazza” della città che offre la vista panoramica più bella di Genova: da Levante a Ponente il centro storico, il porto, la Lanterna e tanti monumenti saranno ai piedi di chi li ammira da quassù, come il meraviglioso mare blu oltre i cantieri portuali. Il suo vero nome sarebbe Belvedere di Montaldo, ma a Genova nessuno la chiama così: il suo nome familiare deriva infatti da una antica fortezza militare che nel 1849 fu “spianata” lasciando libera la terrazza nota oggi. La Spianata è raggiungibile a piedi dalla Salita Castelletto, in autobus prendendo il n.36, in auto dalla circonvallazione a Monte, ma consigliamo di prendere l’antico ascensore da Piazza Portello, in stile Liberty, per un emozionante tuffo nel passato.

Parco di Villa Durazzo Pallavicini

20190710123911Parco di Villa Durazzo Pallavicini.jpg

Per gli amanti del verde e dei giardini romantici il Parco di Villa Durazzo Pallavicini, nel quartiere di Pegli, è una meta imperdibile. Il giardino fa parte di una storica dimora nobiliare, come ce ne sono tante a Genova, oggi sede del museo di archeologia ligure. Fu realizzato tra il 1840 e il 1846 dallo scenografo del teatro Carlo Felice Michele Canzio, che lo concepì infatti come un’opera teatrale, che unisce il mondo cavalleresco, lo stile neoclassico e il gusto per l’esotico, insieme a molti elementi ricchi di significati simbolici e allegorici. Questo splendido parco si trova a due passi dalla stazione di Genova Pegli; il costo di ingresso è di 10 euro, un po’ caro, ma ne vale assolutamente la pena. 

Boccadasse

20190710124348Boccadasse Genova.jpg

Si trova nell’elegante quartiere residenziale di Albaro ed è un antico borgo marinaro dove le vecchie abitazioni dei pescatori fanno da suggestiva cornice a piazza Nettuno, una piccola spiaggia di ciottoli, dove nelle sere d’estate i ragazzi sono soliti sedersi e mangiare un gelato. Un posto davvero romantico, immaginario luogo di origine di Lidia, l’eterna fidanzata del commissario Montalbano (il personaggio più famoso dei romanzi di Andrea Camilleri), e dove per alcuni anni abitò il cantautore Gino Paoli, che lo ricorda nella sua dolcissima canzone “La gatta”. Boccadasse è anche il titolo di un'altra canzone di Gino Paoli, che canta insieme al suo grande amore Ornella Vanoni. Portateci il vostro lui o la vostra lei, passerete una serata indimenticabile.

Passeggiata di Nervi (Passeggiata Anita Garibaldi)

20190710124918Passeggiata di Nervi (Anita Garibaldi).jpg

Si snoda per circa 2 km dal porticciolo di Nervi, l’ultimo quartiere a Levante di Genova, fino all’antico scalo di Capolungo. Una delle passeggiate più belle d’Italia, se non del mondo, che riprende un antico sentiero percorso da pescatori e contadini. Da un lato ammirerete i parchi di Nervi, ricchi di piante mediterranee ed esotiche, dall’altro il mare blu vi regalerà un panorama mozzafiato sul Golfo Paradiso e sul promontorio di Portofino. Consigliamo la passeggiata al tramonto, a prova di bacio…Per arrivarci, dalla città basta prendere una tra le linee di autobus FS Nervi o 15,15/, 17 - 17/.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo