Una notte Europea dedicata ai musei e a delle straordinarie visite serali in luoghi di cultura italiani. Il contributo sarà simbolico: solo 1 €

"L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni"

Pablo Picasso
20210702192100pinacoteca di brera.jpg

il 3 luglio 2021: una notte Europea dedicata ai musei e a delle straordinarie visite serali in luoghi di cultura italiani.

In realtà questa iniziativa è stata ideata anni fa dal Ministero della Cultura francese ed oggi ha partner istituzionali come Unesco, il Consiglio d’Europa e ICOM (International Council of Museums).

Quest’anno tutto ciò ha ancora più valore e l’evento ha ormai raggiunto la sua diciassettesima edizione.

Per chi vuole visitare i musei italiani ad un prezzo ancora più accessibile questa è la serata più adatta.

Il contributo infatti sarà per tutti simbolico: un solo euro per scoprire i musei dei territori più affascinanti della penisola, in un orario anche diverso che aiuta a rendere l’atmosfera unica.

E’ doveroso anche sottolineare come le singole istituzioni museali applicheranno alla perfezione tutti i protocolli necessari in materia di covid. Questo per rendere le visite sicure oltre che piacevoli.


Notte Europea dei Musei: questi i principali musei da Nord a Sud coinvolti nell’iniziativa

20210702192426EUREOPEAN NIGHT OF MUSEUMS.jpg

Per questa magnifica notte all’insegna della cultura e della scoperta dei musei sono tantissime le iniziative provenienti da ogni parte d’Italia.

Per conoscerle tutte è possibile anche collegarsi al sito web del ministero della cultura e ricercare “La notte dei Musei”.

A Milano ad esempio potrai perderti nelle splendide sale della Pinacoteca di Brera tra le ore 18:00 fino alle 22:00. Qui potrai vedere le grandi opere del Mantegna, tra cui il Cristo Morto e di Giovanni Bellini. Portai perderti nel Cinquecento Lombardo o ancora esplorare la pittura rinascimentale di Raffaello, Bramante e Piero della Francesca fino ad emozionarti davanti al Bacio di Hayez. Un’esperienza assolutamente da non perdere

A Bologna invece si potrà visitare la Pinacoteca Nazionale sempre dalle ore 18:00 ma fino alle ore 23:00. Un museo veramente importante per quel che riguarda l’arte medievale e rinascimentale italiana oltre che per la grande tradizione manierista della città. Al suo interno puoi trovare capolavori di Tiziano, Perugino, Giotto e ovviamente dei Carracci e Guido Reni, grandi artisti nativi della città.

La città di Roma invece vedrà aprire le sue scuderie del Quirinale con una mostra speciale dal titolo “Tota Italia. Alle origini di una nazione”. Inoltre saranno diversi i siti storici, archeologici e culturali della provincia che accoglieranno i visitatori in orario serale. Si va dal Castello di Giulio II nei pressi di Ostia Antica fino alle Necropoli Etrusche di Tarquinia e Cerveteri.

Scendendo ancora verso Sud potrai visitare i musei archeologici di Sperlonga, Minturno, Formia, Cassino che posseggono grandi collezioni che illustrano le origini delle civiltà complesse in queste aree tra Lazio e Campania.

A Napoli invece ad aprire le porte in orario serale è il Museo di Capodimonte che per l’occasione organizza delle visite guidate speciali alla mostra in corso su Raffaello, a cura di Angela Cerasuolo. Inoltre sarà possibile incontrare gli artisti Paolo La Motta e Diego Cibelli che condivideranno con il pubblico un’esperienza museale incredibile e totalmente diversa dal solito.

Insomma l’Italia da Nord a Sud e pronta ad accogliere i visitatori di tutto il mondo, aprendo alle sue collezioni e alle sue meraviglie. E c’è davvero poca differenza tra i musei delle grandi città d’arte o quelli dei piccoli centri; l’arte ha voglia di ripartire e di stupire, da L’Aquila a Palermo, da Lamezia Terme a Torino, da Ferrara a Genova tutti uniti attorno all’inclusività della bellezza, dell’arte e del nostro patrimonio.


Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo