tickets banner

Andiamo a conoscere la bellezza di Martina Franca, una piccola città con un patrimonio ancora da scoprire

La Puglia è una regione incredibilmente ricca di meravigliosi paesaggi e di bellezze storiche. Accanto alle mete più celebri , che ogni anno attirano turisti dall'Italia e dal mondo, ci sono però anche dei tesori nascosti. Uno di questi è la piccola città trecentesca di Martina Franca, situata nel bel mezzo della Valle dell'Itria, in provincia di Taranto.

Questa vivace cittadina dell'entroterra ha molto da offrire ai suoi visitatori e ogni anno anno ospita anche un importante evento culturale.

Il centro storico di Martina Franca

Resa celebre dagli Angioini, in un territorio in realtà abitato da millenni, Martina Franca era un tempo una città fortificata, interamente cinta da mura. Oggi le fortificazioni non esistono più, però sono ancora visibili e perfettamente conservate le porte rinascimentali o barocche che segnano l'ingresso nel centro storico.

Il bianco è il colore predominante: gli intonaci e il lastrico che copre le strade fanno scintillare al sole l'intera città. Il dedalo di piccole vie che si aprono di tanto in tanto sulle piazze animate dai caffè è il punto di partenza ideale per iniziare a conoscere questo luogo, e anche l'occasione per lasciarsi sorprendere dai suoi monumenti.

Immancabilmente ti imbatterai in scorci pittoreschi, in vicoli ciechi o in uno degli splendidi edifici storici per cui Martina Franca è famosa. Il Palazzo Ducale, ad esempio, a ridosso di Porta Santo Stefano, è la sede del Municipio ma ospita anche esposizioni dedicate tanto all'arte contadina quanto a quella contemporanea. All'interno ci sono meravigliosi affreschi a decorare le sale dell'edificio che è anche la sede del Festival della Valle dell'Itria. Questa importante ricorrenza estiva si tiene da diversi decenni ed è dedicata all'opera.

Altri palazzi storici, come Palazzo Torricella, Palazzo Nardelli, Palazzo Barnaba, si trovano in città insieme a una lunga serie di edifici forse un po' meno famosi ma non per questo meno interessanti.

Le chiese di Martina Franca

Martina Franca deve il suo nome a San Martino, a cui è dedicata la cattedrale, una bellissima chiesa barocca. La facciata, con le sue ricche sculture, non passa inosservata. All'interno invece si trovano un maestoso altare in marmi policromi e le reliquie di Santa Comasia e di Santa Martina.

Anche la chiesa del Carmine ha una splendida facciata barocca, imponente ed elegante. Più sobria invece la chiesa di Sant'Antonio da Padova, che si trova a ridosso dell'omonima piazza e di Villa Garibaldi, un'oasi verde in centro città, perfetta per trovare refrigerio durante le calde estati della Puglia.

Non ultima, la chiesa di San Vito si distingue dalle altre per la sua austera facciata, ma anche perché, con i suoi sette secoli di età è con ogni probabilità la più antica in città

Il severo paesaggio della Puglia è in queste distese di mastodontici ulivi, in questi tappeti a non finire di viti basse, che si tengon ritte da sé. E non c’è minor fascino, per chi lo sa sentire, in tale elementarietà di paesaggio, che nei menhir, nei dolmen, nei trulli.

Cesare Brandi

I dintorni di Martina Franca

Martina Franca,Valle dell'Itria

Se sei curioso di esplorare la Valle dell'Itria, in auto, in bici o in bus, visita gli altri splendidi borghi che caratterizzano questa regione. La natura di questa area, talvolta aspra e selvaggia è altrettanto affascinante.

Alberobello, piccola città patrimonio UNESCO dista poco più di 15 km da Martina Franca. È famosa per i suoi trulli, le case dal caratteristico tetto a cono. Alcuni trulli si trovano anche nella campagna che circonda la stessa Martina Franca . A soli 6 km, invece, si trova un luogo da favola. Il piccolo, affascinante borgo di Locorotondo, aggrappato alle pendici di una collina.

La campagna pugliese è splendida, con il cielo azzurro che sovrasta gli uliveti e i vigneti senza fine. I dintorni di Martina Franca non sono da meno, ma se hai voglia di una passeggiata nel verde, al riparo dal sole, visita il Bosco delle Pianelle. Con la sua fitta vegetazione garantisce ombra e fresco.

Perché visitare Martina Franca?

Martina Franca

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti