La Val di Susa, tra Piemonte e Francia è un’area piena di attrazioni turistiche e culturali. È letteralmente costellata di borghi, siti archeologici, monumenti, percorsi naturalistici e abbazie, come la celeberrima Sacra di San Michele non lontana da Torino. La valle è talmente ricca di luoghi d’interesse, che andrebbe esplorata poco alla volta, con la dovuta attenzione.

Sestriere

Sestriere è il Comune con la maggiore altitudine dello Stivale (2035 m s.l.m.). Essendo vicina a numerosi valichi alpini, è sempre stato un punto di passaggio tra Italia e Francia. Ciò ha fatto sviluppare diverse realtà commerciali, culturali e spirituali, nell’arco di vari secoli. Basti pensare al tratto della Via Francigena, percorsa dai pellegrini medievali diretti in Oriente. Sestriere ha oggi un’altissima offerta turistica, legata soprattutto allo sport. La Coppa del Mondo di scii alpino infatti si tiene regolarmente nella stazione sciistica locale. Nel 2006 è stata addirittura scelta per ospitare le gare di scii alpino maschile, durante i Giochi Olimpici Invernali e Paralimpici di Torino.

Claviere

Claviere si trova proprio al confine con la Francia, fungendo da punto di congiunzione tra i due Paesi. Il borgo è adagiato in una valle dominata dal massiccio dello Chaberton. È il luogo perfetto per godere della serenità tipica delle immense distese innevate. Ma in alternativa si può praticare golf o approfittare degli itinerari naturalistici lungo gli splendidi corsi d’acqua. Uno di questi permette di percorrere anche il Ponte tibetano di Claviere, il ponte sospeso più lungo del mondo: 544 metri.

Bardonecchia

Bardonecchia è un centro molto piccolo, ma molto famoso per via della sua offerta turistica. Custodisce alcuni tra gli scorci più suggestivi dell’intero arco alpino occidentale. Si trova infatti anch’esso in una valle ed è circondato da una serie di bellissime montagne. È possibile quindi raggiungere comodamente le cime più famose, come la Guglia Rossa, la Val Fredda e le Tre Croci. Ma l’attrazione principale è ancora una volta il comprensorio sciistico internazionale. È lo stesso che serve anche i centri di Claviere e Sestriere, dove si è svolta parte dei Giochi Olimpici Invernali del 2006 e porta lo stesso nome della nostra galassia: Via Lattea.

Casetta del Gad

Il Comune di Oulx, tra i più importanti della zona, comprende poco meno di 20 frazioni, la maggior parte delle quali con nomi francesi. Tra queste c’è anche Gad, un minuscolo borgo situato nel punto più basso della valle. Presenta un affascinante centro storico ben ristrutturato che restituisce scorci molto suggestivi. Da qui passa anche il Sentiero dei Franchi, un percorso di 60 km, legato, secondo una leggenda, al transito dell’antico esercito di Carlo Magno, oggi molto battuto dai visitatori.

Se vi trovate nelle vicinanze, non scordatevi di provare la cucina locale! Fermatevi a La Casetta del Gad, nota trattoria tradizionale con un gustoso menu tipicamente montanaro. Ristoratevi con un piatto caldo o restate pure a trascorrere la notte nelle sue stanze, per proseguire il vostro tour con maggior energia!


Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo