Una guida pratica alle vacanze estive in Italia: 5 suggerimenti per iniziare a viaggiare per la nostra penisola ancor prima di prenotare la vacanza.

Si parla di vacanze estive ed è subito sorriso. L’idea romantica che abbiamo di viaggi e spostamenti ci fa spesso dimenticare che anche un momento sereno come quello dell’estate può recare con sé qualche imprevisto.

Ecco quindi che qui riassumiamo una sorta di vademecum alla vacanza italiana. 5 consigli e suggerimenti per un’estate in Italia che sia all’insegna della tranquillità e del relax.

5. Quando partire per le vacanze estive in Italia

Vacanze estive in Italia

In apparenza è una domanda facile. Nella realtà dei fatti, però, la domanda è assai insidiosa.

Astronomicamente parlando i dati sono chiari e parlano di un inizio il 21 giugno e di una fine il 23 settembre. Se parliamo dal punto di vista di chiusura delle scuole, che per molte famiglie è il dato essenziale per decidere quando partire, dobbiamo concentrarci tra la metà di giugno e all’incirca gli inizi di settembre.

Ordunque, in Italia, quando è meglio scegliere il periodo giusto per le proprie vacanze estive? Cerchiamo di andare con ordine.

A Giugno, l’estate ha spesso regalato intensi giorni di sole. Il periodo di luce giornaliero è il più lungo dell’intera stagione e i prezzi sono ancora contenuti. Le temperature, però, potrebbero ancora non essere roventi, come a Luglio e Agosto.

Il cuore dell’estate sono, appunto, i due mesi centrali, scelti da milioni di italiani, che durante tutto l’anno hanno bruciato nell’attesa delle sospirate ferie. Sono anche i mesi in cui andare in vacanza costa di più, specialmente a Ferragosto, e le disponibilità delle strutture è assai limitata.

Senza contare il traffico di tutti coloro che si avviano verso le loro località di mare!

Per chi visita le città, però, può essere un momento aureo. Le strade sono più tranquille, in giro c’è pace e ci si può dare alle più disparate attività con tutta calma.

E settembre? Per chi può scegliere, andare in vacanza in questo mese ha il suo perché. Negli ultimi anni, le temperature di settembre sono sempre piacevoli e più gradevoli rispetto al caldo torrido di agosto. Le località turistiche sono meno gremite ma l’atmosfera permane festosa. Si pensi che in alcune zone del Sud Italia, il clima e il mare restano invitanti fino a novembre.

Le giornate, però, a quel punto, si sono già accorciate

E, per continuare a parlare di clima, che cosa è bene mettere in valigia?

4. Cosa ricordare di mettere in valigia

cosa mettere in valigia per le vacanze estive

Sebbene l’Italia sia un concentrato di meraviglie tra loro eterogenee, tenteremo di riassumere qui alcune indicazioni su cosa portare per le proprie vacanze estive.

Naturalmente, molto dipende da dove si va, e la lista sarà ben diversa a seconda della propria destinazione.

Oltre a tutto ciò che portereste normalmente per la vostra vacanza, però, vorremmo lasciarvi alcuni suggerimenti utili di cose da non dimenticare (e che puntualmente vengono sempre dimenticate):

- Protezione solare: il clima sta cambiando e il rischio ustione è dietro l’angolo, anche durante una tranquilla passeggiata in città;
- Adattatore universale: in Italia, si sa, le prese di corrente sono sempre diverse. Meglio correre ai ripari preventivamente, altrimenti chi lo scatta il selfie al tramonto?
- Contanti: in molte località turistiche, potreste lasciarvi sedurre da chincaglierie e prodotti tipici e scoprire amaramente che la bancarella non è fornita di bancomat. Ci sono sempre gli ATM, però, ogni lasciata è persa, si dice;
- Copricostumi e vestaglie per quando si rientra in albergo dalla spiaggia: la maggior parte degli alberghi consente ai clienti di girare in costume, ma sarebbe buona norma non farlo;
- Borracce: in Italia, non è così raro trovare fonti di acqua potabile totalmente gratuite disseminate per strade e paesi;
- Coprispalle e foulard anche per chi visita le città: per entrare nei luoghi sacri, infatti, sarà necessario coprirsi anche quando il caldo è soffocante;
- Spray repellente: nella maggior parte delle località turistiche viene fatta una bonifica prima dell’estate, ma è sempre meglio essere attrezzati.

3. Dove scegliere di andare in vacanza in estate

Dove andare in vacanza in Italia in estate: Pantelleria

Anche qui c’è l’imbarazzo della scelta e queste poche righe non riusciranno certamente a riassumere la bellezza di tutto ciò che c’è da fare e vedere in Italia durante le proprie vacanze estive.

Per gli appassionati di mare, non possono mancare tra i suggerimenti le isole come la Sicilia e la Sardegna, ma anche isole più piccole come Pantelleria, Ischia, Capri. Un patrimonio di bellezza condiviso con le coste di altre regioni d’Italia. Inutile dire della bellezza delle coste salentine, di quelle liguri o della Riviera del Conero. Sarebbe impossibile elencarle tutte.

Per chi ama le città d’arte, l’estate è il momento giusto. Un po’ di protezione solare, una borraccia d’acqua fresca in una mano ed un gelato nell’altra e si è pronti. Venezia, Roma e Napoli, ma soprattutto città come Milano, Bologna e Torino che durante tutto l’anno sono un crogiolo d’umanità, si trasformano in mete rilassanti e spalancano le porte di mostre e musei ai loro visitatori.

Parliamo d’Italia e non possiamo non citare le montagne. La bellezza delle Dolomiti, ma anche delle valli trentine, senza contare la dolcezza degli Appennini. Negli ultimi anni, le montagne hanno conosciuto una nuova vita e vengono organizzati eventi, trekking e passeggiate per far scoprire un modo diverso di vivere ai turisti ed appassionati.

Concludiamo parlando di laghi. Dal lago di Como a quello di Garda, le possibilità di una vacanza rilassante, all’insegna di un’elegante bellezza sono infinite. E anche qui, come non pensare alla spensierata allegria delle notti estive quando i fuochi d’artificio esplodono sul lungolago? Una meraviglia.

In estate, poi, è il momento dei parchi a tema. Più o meno grandi, quasi ogni regione ha il proprio, o più di uno. Un’occasione assai simpatica per vivere l’Italia in modo diverso.

Qualche curiosità e suggerimento in più sulle mete imperdibili per le vacanze italiane in questo articolo!

2. Le feste nazionali (e non) durante l’estate italiana

Di feste nazionali, l’estate italiana non è così abbondante. Abbondano però le occasioni di festa a livello locale.

Tra le feste nazionali annoveriamo:

- il 2 Giugno (sì, non è ancora propriamente estate, ma è come se lo fosse). Questa è l’occasione che l’italiano medio attende per poter fare la sua grigliata o il suo picnic. E siccome nelle feste nazionali precedenti ha sempre piovuto, forse il 2 Giugno è l’occasione buona. Ah, il 2 Giugno è la Festa della Repubblica, ma non sempre è la prima cosa che a tutti viene in mente;

- il 15 Agosto, Ferragosto o Festa dell’Ascensione di Maria. È il culmine dell’estate ed è il momento per far esplodere il cielo dei meravigliosi colori dei fuochi d’artificio. È anche il momento in cui tutta l’Italia è in vacanza ed è più difficile trovare posto a prezzi abbordabili.

Oltre a queste feste istituzionali, però, ve ne sono molte altre che vengono celebrate a livello locale, come il Redentore a Venezia la terza domenica di luglio o il Palio di Siena il 2 luglio e il 16 agosto.

1. Vacanze estive italiane ‘mai più senza'...

dolomiti in estate

Per concludere, ecco alcuni suggerimenti che vorremmo darvi per vivere le vostre vacanze in totale serenità:

- Prenotare con anticipo, e soprattutto prenotare! L’estate è il momento in cui l’Italia intera va in vacanza ed è sempre bene riservare il proprio posto in anticipo. Che sia un treno, hotel o ristorante, è buona norma ricordarsene per tempo, specialmente in estate;
- Controllare sempre i propri bagagli: anche se molto meno rispetto al passato, purtroppo l’Italia ha ancora questa nomea, specialmente in alcuni luoghi. Ecco quindi che un controllo in più non guasterà. Se poi non servirà a nulla, tanto meglio!

E, infine, eccovi il nostro personale consiglio (ebbene sì, ancora un altro, da viaggiatore a viaggiatore): ascoltate tutti questi consigli e fatene tesoro ma anche metteteli da parte. L’Italia è un luogo straordinario e le cose più incredibili vi capiteranno proprio quando non ve lo aspetterete. E saranno proprio quelle che vorrete raccontare al vostro ritorno a casa.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti