In quest’articolo vogliamo consigliarvi alcune ricette tipiche della cucina italiana. Ricette da fare in casa, così da divertirvi insieme ai vostri cari e perché no, a pietanza riuscita godersi il frutto del proprio lavoro.

Ricette casalinghe da preparare in famiglia

Succede spesso che durante l'anno siamo costretti a stare a casa per qualche giorno, e diciamocelo: per chi non è abituato alla casa, una situazione del genere può diventare insopportabile. Ma non preoccupatevi, amici, stare a casa per qualche giorno con la famiglia può diventare un'occasione per fare tante cose insieme. In questo articolo vogliamo suggerire alcune ricette tipiche della cucina italiana. Ricette da fare a casa, per potersi divertire insieme ai propri cari e perché no, quando si fa un buon pasto, gustare il frutto del proprio lavoro.

La Polenta

Per iniziare vediamo alcune ricette tipiche del nord Italia. Uno dei piatti più famosi del nord Italia è la polenta. Ovviamente ci sono molte varianti di questo tipo di cibo, ma resta il fatto che dalla sua origine, che è una dieta tipica della gente di montagna, è diventata un piatto conosciuto in tutta Italia. Ma passiamo alla sua ricetta. Come si prepara la polenta? Per preparare la polenta, mettete sul fuoco una pentola d'acciaio a fondo spesso, versate i 2 litri d'acqua, quando l'acqua sta per bollire, aggiungete il sale, poi versate la farina sotto la pioggia, mescolando con un cucchiaio di legno (o con lo speciale bastoncino di pietra chiamato tarello) mantenete la cottura ad alta temperatura, mescolando velocemente. Aggiungere anche l'olio d'oliva che servirà per evitare la formazione di grumi, continuare a mescolare aspettando che riprenda l'ebollizione, poi abbassare il fuoco al minimo e continuare la cottura per 50 minuti a fuoco basso mescolando continuamente, facendo attenzione a non attaccarsi al fondo. Dopo 50 minuti la polenta è pronta; alzare il fuoco in modo che si stacchi dalla padella, attendere che si stacchi dal fondo. A questo punto capovolgere con cautela il tegame su un tagliere rotondo un po' più grande del diametro del tegame per far uscire la polenta. La polenta è pronta per essere portata in tavola.

La pasta fatta in casa

Un'altra attività che appartiene alle nostre tradizioni culinarie ed è ancora molto presente nelle nostre cucine è la pasta fatta in casa. La preparazione della pasta fresca richiede tempo, attenzione e pazienza per ottenere una pasta che abbia la giusta consistenza, una piacevole ruvidità e una cottura perfetta. Questi ultimi sono requisiti fondamentali che contraddistinguono e caratterizzano un buon piatto di pasta fatta in casa, gustoso e soddisfacente.

Tagliatelle, lasagne, ravioli, ravioli, orecchiette o maccheroni, se fatti in casa, sono molto più gustosi! E, prepararle non è così difficile In Italia la preparazione della pasta fresca fatta in casa cambia da Nord a Sud. Nei paesi assolati e ventilati del centro Italia e nel sud, la pasta è fatta con acqua e semola di grano duro da cui si ricava: maccheroni, orecchiette, civatelli, bucatini, trofie e molti altri formati; nelle regioni settentrionali, dove il clima è più umido e nebbioso, la pasta viene generalmente preparata in casa con farina di grano tenero e uova.

Dopo aver fatto le dovute distinzioni, diamo un'occhiata a come si prepara la pasta fresca di grano duro;

Mettete la farina in una fontana sulla spianatoia. Versare lentamente l'acqua tiepida al centro. Mentre versate l'acqua, copritela con la farina per assorbirla. Servitevi con una spatola o una forchetta. Aggiungete il sale e impastate a mano per circa minuti. impastate facendo una palla, poi mettete la mano al centro e trascinate l'impasto verso l'esterno. poi riformate la palla e continuate fino a quando l'impasto sarà liscio.

Formare una palla e avvolgerla nella pellicola trasparente. Lasciarla riposare in frigorifero per circa mezz'ora. Ora la pasta fresca di grano duro è pronta. Stendetela con il mattarello o con la macchina per la pasta per preparare il formato di pasta che vi piace di più.

Per poter ricominciare a visitare l'Italia, l'Italia deve ricominciare.

Caro lettore di Visit Italy, la nostra azienda ha come mission quella di rendere l'Italia la meta n°1 del turismo mondiale. Dopo l'emergenza Covid-19 le cose non saranno le stesse e, per riportare il turismo in Italia ai suoi fasti abbiamo bisogno del tuo aiuto. Se ti sta a cuore la rinascita dell'Italia, puoi partecipare alla nostra campagna donando un piccolo contributo. Grazie di cuore.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti