tickets banner

Siete dei veri appassionati di cinema? Allora regalatevi una visita in uno dei 5 migliori musei del cinema in Italia: memorabilia, storia e tanto divertimento.

Il cinema non è solo Hollywood: tante nazioni hanno contribuito allo sviluppo della Settima Arte, rendendola un’industria multi-miliardaria. 

L’Italia ha contribuito con stili, personaggi e luoghi iconici che sono diventati delle vere pietre miliari per gli amanti del cinema.

Grazie a questa tradizione, in Italia troverete musei dedicati al cinema per tutti i gusti e le età, con installazioni hi-tech che indagano gli albori della Settima Arte e il suo futuro.

Che cosa state aspettando? Scoprite quali sono i 5 migliori musei del cinema in Italia!

5. Museo del Precinema di Padova

202111301610041280px-Bi-unial_and_tri-unial_magic_lanterns.jpg

Vi siete mai chiesti com'era il cinema prima dell'invenzione della pellicola?

L’elegante Museo del Precinema di Padova risponde a questa domanda, raccogliendo una delle più belle collezioni di lanterne magiche del mondo.

Le lanterne magiche sono un antico strumento di proiezione di immagini dipinte su vetro, molto usato durante l'età vittoriana: gli antenati dei moderni cartoni animati in 3D. Bastava usare una scatola chiusa e una candela per illuminare le immagini.

Nel museo è esposta collezione della fondatrice Laura Minici Zotti, che trovò in soffitta delle vecchie lanterne magiche e se ne innamorò. Decise dunque di fondare il museo nel 1998 esponendo la collezione nell’antico Palazzo Angeli a Padova.

Questo piccolo (ma prestigioso) museo racconta la storia del cinema prima dell'arrivo del proiettore cinematografico. Oltre ai meravigliosi vetri originali del ‘700 dipinti a mano, sono esposti diversi tipi di lanterne antiche e strumenti per giochi ottici.

Fiori all’occhiello: un antico teatro d’ombra indonesiano e la riproduzione della camera oscura usata dal Canaletto.

L’esperienza è intrigante e i visitatori sono guidati in un suggestivo viaggio tra realtà e illusione, in un museo dedicato a chi vuole scoprire le antiche radici del cinema.

Il costo del biglietto è di 6€. Tenete liberi circa 90 minuti per una visita completa. E se volete restare in città, date un occhio alla nostra guida di Padova

4. FantaCinema di Genova

20211130191602fantacinema_museogenova.jpg

Amanti della fantascienza, leggete queste righe!

La mostra del FantaCinema, dedicata a tutti gli amanti del cinema di fantascienza, è esposta nella suggestiva location del vecchio porto di Genova, negli ex-depositi detti Magazzini del Cotone. 

L’esibizione contiene centinaia di oggetti che fanno “battere il cuore” ai cinefili: imponenti riproduzioni e statue a grandezza naturale, scenografie, poster originali e action figures.

Il FantaCinema non è solo una collezione casuale di memorabilia, c’è anche un pizzico di storia del cinema. Per quanto riguarda i costumi di scena, spesso donati dalle case di produzione cinematografica, strappano un grido di meraviglia quello dello xenomorfo di Alien e il costume originale di Dart Fener di Guerre Stellari.

Capolavori come King Kong, Dracula, Terminator e il Signore degli Anelli sono tutti degnamente rappresentati da questa mostra (come si può vedere nella foto qui in alto condivisa dallo stesso FantaCinema).

La mostra è adatta ai bambini ed è piuttosto coinvolgente. Il costo del biglietto è di soli 5€, e in circa un’ora si può vedere tutto il museo.

Se avete qualche giorno da passare a Genova, non perdetevi le quattro tappe romantiche nella città della lanterna.

3. Museo Interattivo del Cinema di Milano

20211130172038MIC_-_Museo_Interattivo_del_Cinema.jpeg

Il Museo Interattivo del Cinema di Milano, detto MIC, è un'originalissimo museo che mette i visitatori al centro dell’esperienza cinematografica.

Infatti, il MIC fa un ottimo uso della tecnologia, permettendo ai visitatori di interagire con i dispositivi del museo e divertirsi a creare dei poster, doppiare un film e “vivere” gli effetti ottici, il tutto grazie ai tablet messi a disposizione gratuitamente all'ingresso.

L'esperienza è resa molto coinvolgente dai vari dispositivi hi-tech, come gli occhiali per la "realtà aumentata” e i touch-screen interattivi. I veri cinefili possono anche sfidare il museo con quiz sul cinema.

La chicca del museo è nei suoi sotterranei, dove si può visitare l’Archivio Film, mantenuto a una temperatura stabile di 10° e al 50% di umidità per preservare il suo patrimonio su pellicola (portatevi una giacca per visitarlo!). Grazie agli occhiali Epson Moverio BT-350 per la realtà aumentata, si possono scoprire oggetti nascosti e vedere clip che mostrano immagini di Milano dal secolo scorso fino agli anni ‘60.

Il museo si trova a pochi metri dalla fermata Bicocca della metro di Milano, nel complesso che una volta fu la Manifattura Tabacchi: il biglietto intero costa 7.50€ e il tempo di permanenza consigliato è di 90 minuti, inclusa la visita all'Archivio.

2. Museo Italiano Audiovisivo e Cinema + Cinecittà si Mostra a Roma

202111301712401280px-Welcome_to_Cinecittà_(6003644868).jpg

Cinecittà è il centro focale del cinema italiano.

Gli studi offrono addirittura due musei in un’unica struttura: il MIAC (Museo Italiano Audiovisivo e Cinema) e Cinecittà si Mostra.

I due progetti sono complementari. Cinecittà si Mostra è un’iniziativa che valorizza la storia degli Studi di Cinecittà, una cavalcata dagli anni ‘30 fino ai giorni nostri che consente di vedere costumi di scena, cimeli vari e i set cinematografici.

Il MIAC, invece, è un museo immersivo con 12 sale dedicate all’audiovisivo in genere, con musiche e proiezioni di filmati d’archivio e scene celebri tratte da film italiani.

L’approccio dei due musei è diverso, ma l’esperienza è appagante in tutti e due i casi.

Il MIAC offre un'esperienza multimediale a tutto tondo che tocca il doppiaggio, la cultura digitale e i videogiochi, mentre la visita a Cinecittà si Mostra è più “fisica”.

Girando per gli studi si possono infatti ammirare la Vespa guidata in "Vacanze Romane", la sala dedicata a Federico Fellini e i set permanenti, come quello di Roma Antica o il set di Gerusalemme per “The young Messiah”. Molto interessante anche il padiglione dedicato al Neorealismo e al cinema di propaganda.

La gemma che chiude il percorso è la sala dedicata a Sergio Leone a ispirata al capolavoro “C’era una volta in America”, un must assoluto per i suoi fan.

I musei si trovano a due passi dalla fermata della metro Cinecittà sulla Tuscolana e possono essere visitati in un’unica tornata in circa 3 ore, pagando un biglietto congiunto di 20€.

1. Museo Nazionale del Cinema di Torino

202111301715241280px-Le_musée_du_cinéma_(Turin)_(2872425749).jpg

Il Museo Nazionale del Cinema è il museo più visitato di Torino e il re indiscusso delle esibizioni sul cinema in Italia.

È unico nel mondo per il suo approccio scientifico nel raccontare ai visitatori la storia del cinema, miscelando sapientemente giochi di luce, bozzetti originali, musiche e cimeli, creando un’esperienza unica e interattiva.

Il museo è allestito nella iconica cornice della Mole Antonelliana e si sviluppa in un percorso che sale a spirale su più livelli.

Il cuore del museo è l’Aula del Tempio, dedicata ai grandi generi della storia del cinema e dominata dall’orologio di Metropolis e dalla statua del dio Moloch (tratto dal kolossal del cinema muto "Cabiria"). Molto affascinanti sono la Gallerie dei Manifesti, dedicata alla grafica pubblicitaria applicata al cinema, e la Macchina del Cinema, che illustra in dettaglio i segreti realizzativi dell’industria cinematografica.

L'oggettistica esposta è straordinaria: si va dal costume usato in "Alien" alla tunica di "Lawrence d'Arabia", per finire con la bara di Bela Lugosi usata per "Dracula".

Infine, godetevi il giro sull'ascensore panoramico, un' emozionante viaggio verticale fino agli 85 metri di altezza... in una cabina in cristallo trasparente! Arriverete sulla piattaforma da cui ci si può gustare il bellissimo panorama della città.

Il costo dell'ingresso è di 11€, ma consigliamo di acquistare il biglietto combinato che permette anche l’accesso all’ascensore (15€ totali). Perfetto per adulti e bambini, il tempo di visita ideale del museo è di circa 3 ore.

Appena usciti dalla Mole, sgranchitevi le gambe e godetevi l’elegante città di Torino con il nostro itinerario d’autore.

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti