Ci sono almeno 10 buoni motivi per visitare Alghero: il mare, le spiagge, Capo Caccia, le Grotte di Nettuno, il Centro Storico di Alghero, il Corallo, la Catalanità, l'aereoporto, la Settimana Santa e un'ottima scuola di italiano per stranieri.

1: IL MARE | 2: LA SPIAGGIA

20210429181835algheroDrone.jpg

La cosa più banale per una città di mare è affermare che la cosa più bella sia il MARE. Se i mari fossero tutti uguali, avreste ragione. Quello di Alghero avvolge in maniera diversa da tutti le acque che nella vostra vita avete visto, attraversato, abbracciato, consacrato. Il mare di Alghero è linfa che canta al suono di mandolini e chitarre catalane, arabe, indiane; è SPIAGGIA lunghissima e bianca, è battigia dolcissima che sa raccontare; è amore inconsueto, incontri fugaci, è il porto dove attendi i pescatori con quello appena pescato, il mare di Alghero regala aragoste che colorano l’estate. 

3: CAPO CACCIA

20210429182953CAPO CACCIA.jpg

Quell’azzurro rubato dal cielo e dall’infinito è vita, è amore; quello di Alghero è bellezza. Gli algheresi hanno un orizzonte diverso dagli altri, quasi un monito all’immensità, ma solo apparentemente.

CAPO CACCIA è il bambino addormentato sul mare che ascolta e delimita, che pare assopito, ma, in realtà è il disegno più bello per costruire un tramonto. Ogni algherese lo porta tra le tasche dei ricordi e ogni turista lo ha immortalato con una fotografia che rimarrà indelebile. Il sole lo sa e d’estate si accovaccia su quella collina, tra la testa e la pancia, tra la sera dorata e l’attesa delle stelle.


4: GROTTE DI NETTUNO

20210429194332GROTTE DI NETTUNO.jpg

Dentro quel corpo di roccia ci sono stalattiti e stalagmiti che raccontano l’eternità. Tutti devono arrivare alle GROTTE DI NETTUNO attraverso la bellissima Escaladel Cabirol, tutti devono percorrere quel tratto di magia e di felicità saltellando come dei caprioli liberi e felici. Le grotte vi porteranno nel mondo dolcissimo delle favole, delle ombre e degli arcobaleni, dei laghi salati e del silenzio che è vita. E amore.

5: CENTRO STORICO DI ALGHERO

20210429201312alghero 10.jpg

Poi, come d’incanto, potrete ritornare sui vostri passi e utilizzarli per immergervi nel CENTRO STORICO di Alghero, uno dei più belli e conservati della Sardegna. Vi sembrerà di camminare nel rinascimento, tra i ciottoli di una storia da vivere. 

6: IL CORALLO | 7: LA CATALANITA'

20210503193537corallo.jpg

Negozi di CORALLO, il rosso e la passione, simbolo di una città che divide la bellezza tra il giallo e il rosso, tra le passeggiate sulla muraglia che avvolge tutta la città vecchia e l’amore forte per parole a volte incomprensibili e che delimitano il perimetro di una città unica: la CATALANITA’, la lingua simile a quella che si parla in Catalogna, la forza delle parole intraducibili, la “llua” che è un misto tra saudade e contemplazione.

8: L'AEROPORTO, a soli 5 km dalla città

20210429185927ALGHERO PESCATORI.jpg

L’algherese ha quel sorriso apparentemente spento e contemplativo, quell’osservare il mare con moderazione, con la certezza che ci sarà sempre e per sempre.

Arrivarci in questa città è semplice: scegliete L’AEROPORTO che non è un mezzo o una strategia per giungere in questo centro. E’, invece, terra di scambio, miscela di culture e opportunità. Ad Alghero si arriva perché c’è la curiosità di capire una città unica nel Mediterraneo, si riparte con la consapevolezza di averla conosciuta.


9: SETTIMANA SANTA

20210503193140SETTIMANA SANTA ALGHERO PH GIAMPAOLO CATOGNO 018.JPG

Luogo apparentemente pagano, colorato e chiacchierone, capace di ritagliarsi silenzi immensi e solidi. Come per i riti della SETTIMANA SANTA dove il rosso diventa porpora, il Cristo attraversa il cuore di tutti, la processione lunghissima e serpeggiante nel centro storico diventa un incontro tra i credenti e le passioni, tra lacrime e “ginchettas”, le pietre di mare rotonde e dolci utilizzate per la costruzione delle strade. Alghero è questa bellissima e incredibile unione tra mille sapori, mille colori, mille profumi. Alghero è Sardegna, mediterraneo, è poesia e prosa, sono le reti dei pescatori, le canzoni di amore e fuga, è spiaggia e scogliera, è cucina catalana, sono i ricci di mare, le aragoste, il chiostro di San Francesco che riprende musiche antiche e latine, è passaggio tra il medio evo e il futuro. Nessuno che passa per la Sardegna può dimenticare questa città che sa accogliere, sa essere disponibile a tutte le novità, sa di essere indolente e stanca e forte e serena e addormentata e agitata e fiera. Alghero che è Sardegna, Italia, Europa ma è Africa, Asia, Oceania. E’ lingua e amore.

10: UN'ADORABILE SCUOLA DI ITALIANO

20210429190522PINTADERA.jpg

E una delle dieci ragioni per visitare questa piccola favola è CENTRO MEDITERRANEO PINTADERA, una piccola scuola di lingua italiana per stranieri, che ha le vere caratteristiche per unire, comprendere, intrecciare, raccogliere emozioni dei viaggiatori che decidono di cavalcare questo grande sogno ed imparare la nostra lingua attraverso la magnificenza di questa città antica che sa svelarsi giorno per giorno.

Gli algheresi hanno spiagge e scogli, hanno dunque diverse prospettive per osservare la vita e le soluzioni. Sono donne e uomini che rielaborano l’esistenza con una certa svogliatezza: sono disponibili a utilizzare le loro tinte pastello per ricamare le vite di chi arriva da queste parti. Il turista, ad Alghero, troverà quella giusta dose di amore, attenzione, musica e parole.


VISITA IL SITO DELLA SCUOLA PINTADERA

IN CLASSE CON PINTADERA

20210429191640PINTADERA CLASSE.jpg


ALGHERO PER SEMPRE

20210429192107PORTO TURISTICO ALGHERO.jpg

Ma troverà, soprattutto, la tranquillità che da altre parti non esiste più, saprà raccogliere tutte le note di un pentagramma immenso che ad Alghero chiamano con una sola parola: “llibertat”. La libertà di esserci, di unirsi, di miscelarsi tra la bellezza e l’infinito. Alghero è il cielo che tutti vorrebbero vedere dalla propria finestra, la sky-line che ogni architetto voleva progettare. Chi è poeta, chi è scrittore, lettore, amante, religioso, curioso; chi è antico, lontano, imperfetto e laicamente disamorato, passi dalle nostre parti. Scoprirà che Alghero si adatta a tutti perché è il mare a modellare, il sole a cristallizzare, il vento di maestrale ad eliminare tutti gli spigoli e arrotondare la vita. Alghero è voglia di esserci, speranza, parole forti, silenzi atavici, mistero, passione. Ed è turismo. Quello vero, quello che si racconterà per tutta la vita. Alghero è di tutti e per tutti. Alghero è per sempre.


Quest'articolo è stato curato da Giampaolo Cassitta, scrittore sardo: http://www.giampaolocassitta.it/

 

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo