tickets banner

Città letterarie, borghi storici, incantevoli paesaggi e spettacoli della natura unici al mondo: venite con noi in un viaggio nelle Marche!

La regione delle Marche, seppur di piccole dimensioni, offre un ampio campionario di attrattive che la rendono una meta imperdibile del vostro viaggio in Italia. Bellezze naturali, tesori artistici inestimabili ed opere dell'ingegno umano attendono solo di essere scoperte per essere ammirate e contemplate.

Visit Italy ha preparato un tour che vi accompagnerà in una straordinaria avventura attraverso i luoghi più belli delle Marche. Pronti? 

10. Il Monte Conero

Il vostro tour in terra marchigiana inizia dall'alto. La prima tappa è il Monte Conero, in provincia di Ancona. Con i suoi oltre 500 metri sul livello del mare, questo promontorio si sporge maestosamente sul mar Adriatico ed è caratterizzato da spettacolari strapiombi e rupi di roccia calcarea costruiti dalla natura.

La strabiliante costa che sembra sorreggerlo è conosciuta come Riviera del Conero e, su tutto il paesaggio che delinea, si estende il Parco regionale del Conero, una meravigliosa Oasi Naturalistica. Questo paradiso naturale a picco sul mare è un'eccellenza nell'intera costa adriatica e offre tantissime attività, tra cui trekking e birdwatching, immersi nella straordinaria bellezza dei paesaggi marchigiani a metà tra il mare e la collina.

9. Il Castello di Gradara

Castello di Gradara

Il vostro viaggio continua all'insegna dell'amor cortese. A Gradara, grazioso comune in provincia di Pesaro e Urbino, potrete ammirare il magnifico castello che, con la sua mole, domina l'antico borgo medievale. Con una cinta muraria esterna di quasi 800 metri, il maniero è stato teatro di scontri cittadini in epoca medievale. Tuttavia, deve la sua fama a Dante. Secondo alcune leggende, la vicende riguardanti la tragica storia d'amore tra Paolo e Francesca narrate nella Divina Commedia sarebbero state ambientate proprio nell'incantevole fortezza.

Oggi, il Castello è diventato non solo uno dei monumenti più visitati delle Marche, ma anche sede per eventi artistici

8. Il Monastero di Fonte Avellana

Monastero di Fonte Avellana

Ecco un'altra orma di Dante in terra marchigiana: vi portiamo al Monastero di Fonte Avellana, citato dal Sommo Poeta nel suo Paradiso. L'eremo si trova ai piedi del Monte Catria, nel piccolissimo comune di Serra Sant'Abbondio (meno di 100 abitanti!) in provincia di Pesaro e Urbino. Circondato da una rigogliosa vegetazione, il monastero ha un'aura quasi mistica e suggestiva, avvolta dal silenzio della boscaglia che lo circonda. Grazie alle antichissime origini, questo luogo racchiude tesori inestimabili che raccontano la sua storia millenaria. Primo fra tutti, lo scriptorium medievale, utilizzato dai monaci amanuensi per le loro fatiche letterarie.

7. Recanati, tra vedute e poesia

Recanati

Altra città, altra tappa letteraria. Vi portiamo a Recanati, in provincia di Macerata, cittadina che diede i natali al grande poeta Giacomo Leopardi. Situata nel cuore delle Marche, incastonata tra la costa e l’entroterra, Recanati è spesso definita "città balcone". L'ampio e strabiliante panorama che si scorge dal colle su cui sorge abbraccia un'ampia distesa che comprende il Monte Conero, i Monti Sibillini, ma anche le borgate, valli e colline circostanti. 

Qui vi attende un interessante tour sulle orme del grande poeta, attraverso i luoghi che ne hanno caratterizzato l'esistenza. Primo fra tutti, la piazzetta del "Sabato del villaggio" (dall'omonima poesia del 1829), dove si affaccia il settecentesco Palazzo Leopardi che custodisce la casa natale del poeta e della sua amata Silvia. E ancora il Colle dell'Infinito, la cui veduta ispirò la celeberrima e omonima poesia, e la Torre del Passero Solitario, situata nel cortile del palazzo dove abitava la madre del poeta. 

Comune di Recanati

6. Le Lame Rosse

Lame Rosse

Restiamo in provincia di Macerata, precisamente nei pressi del lago di Fiastra, dove potrete ammirare un singolare ed affascinante spettacolo naturale. Si tratta delle cosiddette Lame Rosse, formazioni rocciose dovute ad un particolare fenomeno di erosione che ha creato pinnacoli e torri naturali scolpiti nelle rocce. L'effetto è molto simile a quello dei Canyon statunitensi. Siete pronti per una tappa nell'America marchigiana?

Tra gli itinerari per percorrere il canyon marchigiano, vi segnaliamo il sentiero accessibile anche ai meno esperti. Si tratta di un percorso lungo circa 7 km (3 ore/3 ore e 30 di cammino), con la caratteristica del continuo cambio di paesaggio. Lunghi tratti di rigogliosa vegetazione si alternano a magnifici scorci sul lago. Si passa, poi, attraverso un panorama quasi alieno, dove il rosso tipico delle Lame colora tutto l'ambiente circostante.

 

5. Pesaro

Rocca Costanza

Una delle mete imperdibili del vostro viaggio nelle Marche è sicuramente la città di Pesaro. Essa offre numerose attrattive ai suoi visitatori. Tra queste, vi segnaliamo uno dei capolavori dell'Arte Contemporanea: la Sfera Grande, meglio conosciuta come Palla di Pomodoro, realizzata nel 1998 dallo scultore Arnaldo Pomodoro. Si tratta di un'imponente sfera in bronzo adagiata sulla superficie dell’acqua di una fontana in piazzale della Libertà. Anche se oggi l’opera originale si trova a Roma (davanti all’ingresso principale della Farnesina), i pesaresi si sono talmente affezionati alla sua presenza che è ormai diventata un punto di ritrovo o di riferimento per dare indicazioni ai turisti.

Tuttavia, Pesaro è famosa anche per il suo attrezzatissimo litorale, che potrete raggiungere in bici grazie alle sue modernissime piste ciclabili. Inoltre, va menzionato che la città ospita numerose chiese ed edifici civili. Tra le costruzioni più rilevanti, vi segnaliamo Rocca Costanza, la più importante opera di fortificazione della città, risalente alla seconda metà del '500. La ciliegina sulla torta, poi, è il Conservatorio Rossini, dedicato al celebre musicista che proprio qui vide i suoi natali.

4. Il Santuario della Santa Casa di Loreto

Il Santuario della Santa Casa di Loreto

Prossima stazione del vostro viaggio è un luogo di straordinario misticismo: il Santuario della Santa Casa di Loreto. Qui, infatti, all'interno della imponente basilica-fortezza, si conserva la reliquia della Santa Casa di Nazareth, dove sarebbe nata e vissuta la Madonna con Gesù. Secondo la tradizione, negli anni in cui Nazareth e tutta la Palestina erano sotto il dominio dei Mamelucchi d'Egitto (fine XVIII secolo), alcuni angeli prelevarono la Santa Casa e la portarono via in volo. La depositarono dapprima presso la città di Fiume e poi la spostarono nella provincia di Ancona, dove tutt'oggi si trova. La chiesa risulta essere un'importantissima meta religiosa, ove ogni anno centinaia di pellegrini si recano per rendere culto ai resti di quella che sarebbe la casa natale del Salvatore.

3. Le Grotte di Frasassi

Grotte di Frasassi

Restando in provincia di Ancona, vi portiamo a Genga, dove potrete ammirare uno spettacolo più unico che raro. Ci riferiamo alle Grotte di Frasassi, scoperte nel 1971. Qui l'azione della natura è stata davvero straordinaria, degna dei migliori scultori. Sono imperdibili, infatti, le stalattiti e le stalagmiti, statue naturali formatesi nel corso di milioni di anni di deposizioni calcaree.  

Il complesso marmoreo è formato da una numerosa serie di ambienti sotterranei. Il primo, noto come l'Abisso Ancona, è facilmente visitabile. Si tratta di una abnorme cavità: per farvi avere un'idea, vi basti sapere che, al suo interno, sarebbe possibile far rientrare il Duomo di Milano!

2. Fabriano, la città della carta

20220204174112Fontana Fabriano.jpg

Sul vostro taccuino di viaggio nelle Marche non deve assolutamente mancare Fabriano, la città della carta. Celebre in tutto il mondo per le sue rinomate cartiere, la bella cittadina in provincia di Ancona ospita oggi anche un interessante Museo della Carta e della Filigrana, dov'è possibile ripercorrere tutte le tappe storiche di questa nobile attività manifatturiera.

Oltre la carta, però, a Fabriano potrete visitare tante bellissimi esempi di architettura civile medievale. La maggior parte è riunita nella Piazza del Comune, dove si affaccia il Palazzo del Podestà e, al lato opposto il Loggiato di San Francesco, edificato per unire la Chiesa di San Francesco alla piazza. Ad impreziosire il cuore del piazzale, vi è la Fontana Sturinalto, uno dei maggiori esempi di architettura medievale europea. Innumerevoli, poi, sono le strutture religiose. Vi segnaliamo la Cattedrale di San Venanzio, la principale chiesa della città. Infine, Fabriano è anche ricca di aree naturali maestose, come il bosco di Frasassi (Oasi WWF) e il Monte Cucco.

1. Urbino

Urbino

La vostra avventura nelle Marche dovrà concludersi necessariamente con una visita approfondita alla città di Urbino, patrimonio dell'UNESCO dal 1998 e culla del Rinascimento Italiano. Qui, potrete ammirare una serie di strutture che rappresentano il maggior esempio dell'eredità architettonica di quest'epoca. Inoltre, Urbino ospita la Galleria Nazionale delle Marche, che conserva i capolavori dei più grandi artisti rinascimentali, e la Casa di Raffaello, che ha i suoi natali in questa bellissima città. Costruzioni civili, religiose , militari e di adorno artistico costellano Urbino, rendendola un vero e proprio gioiello italiano

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti