Roma è bella anche sotto la pioggia, scopri con noi cosa fare a Roma quando piove

tickets banner

La tanto agognata vacanza a Roma è arrivata, ma con sconforto ti accorgi che la pioggia imperversa sulla capitale. Cosa fare a Roma quando piove? Non ti fare prendere dal panico, Roma offre tantissime alternative, anche sotto la pioggia.

In questo articolo ti accompagneremo in 10 esperienze da non perdere in un giorno di pioggia, è l’occasione per approfittare di una delle tante attività al chiuso, che probabilmente non avresti inserito nel tuo programma di viaggio, se il tempo era bello.

Cosa fare a Roma quando piove: 10 esperienze da non perdere

Cosa fare a Roma quando piove

Tutti sanno che in genere a Roma brilla sempre il sole, luminoso e splendente in un cielo terso, ma può capitare di essere sfortunati e incontrare il mal tempo. Prosegui nella lettura e ti accorgerai che Roma è bella anche sotto la pioggia e la sfortuna può velocemente tramutarsi in fortuna, quando scoprirai le 10 esperienze che abbiamo selezionato per te. Scopri l’imponente Basilica di San Pietro e i vasti Musei Vaticani, fai una passeggiata al Pantheon e controlla se dentro piove, stuzzica la tua fantasia con le opere d’arte della Galleria Nazionale d’arte Moderna e contemporanea, immergiti nella storia dell’affascinante popolo etrusco nello splendido museo di Villa Giulia, infilati in un vecchio tram o su un autobus di linea che percorre i quartieri centrali e vedi Roma attraverso il finestrino.

E ancora, ammira le opere di Caravaggio, Raffaello e Leonardo da Vinci alla Galleria Borghese, perditi nella grandezza della Basilica di San Giovanni in Laterano, rifugiati in uno storico caffè per una merenda esclusiva e infine prenditi un giorno di relax alle terme. Ecco cosa fare a Roma quando piove. Preparati e organizzati anche per l’eventualità maltempo, molte delle esperienze che ti suggeriamo sono comprese nella Visit Rome pass, pass che ti permette di ottimizzare i tempi, senza file sotto la pioggia e avere i tuoi biglietti in un’unica card, sempre a portata di mano.

scopri di più su Visit Rome Pass

10. Basilica di San Pietro e Musei Vaticani

Musei Vaticani, scala elicoidale

Il nostro primo consiglio su cosa fare a Roma quando piove è quello di prenderti un giorno per visitare il cuore della cristianità, la Basilica di San Pietro e gli annessi Musei Vaticani. La Basilica è la più grande chiesa del mondo e fino a poco tempo fa la città del Vaticano era anche la residenza del Papa. La grande cupola è visibile quasi da ogni parte di Roma, se hai la possibilità oltre alla visita della chiesa sali fino in cima alla cupola, il percorso è tutto all’interno ad esclusione dell’affaccio finale, ma merita l’esperienza anche sotto le gocce. Capolavoro dell’arte italiana la Basilica è tra i simboli della città di Roma.

I vicini Musei Vaticani rappresentano una delle raccolte d’arte più grandi al mondo, si parte dall’arte antica per arrivare a quella contemporanea, passando per l’arte medievale, rinascimentale e barocca. Tra i vari capolavori contenuti all’interno dei Musei: la scala elicoidale di Momo, il famoso affresco La scuola di Atene di Raffaello e l’immancabile Cappella Sistina di Michelangelo, voluta da Papa Sisto IV da cui prende il nome. Seleziona le opere più interessanti e visita i musei con calma. La Basilica e i musei sono presenti all’interno della Visit Rome Pass.

9. Fai una passeggiata al Pantheon e controlla se dentro piove

Pantheon, Roma

Probabilmente uno dei più affascinanti edifici della Roma antica, il Pantheon si trova nel cuore storico di Roma. Pensato come tempio dedicato a tutte le divinità (Tempio degli dei). È un grande edificio circolare, preceduto da un pronao in colonne corinzie, edificato nel 27 a.c. da Marco Vespasiano Agrippa. Nel VII secolo fu convertito in Basilica cristiana e oggi è proprietà dello Stato italiano, gestito dal Ministero per i beni e le attività culturali.

La particolarità di questo edificio risiede nel grande foro che c’è sulla sommità centrale, vista la pioggia sei fortunato, scopri se dentro piove! Un’ultima curiosità, nel Pantheon sono sepolti i primi due re d’Italia Vittorio Emanuele II e suo figlio Umberto I. Questo era il nostro secondo consiglio sulle cose da fare a Roma quando piove.

8. Galleria Nazionale d’arte Moderna e Contemporanea

Galleria Nazionale d’arte Moderna e Contemporanea, Roma

La Galleria Nazionale d’arte Moderna e Contemporanea di Roma si trova nelle adiacenze di Villa Borghese, è un maestoso palazzo preceduto da una lunga scalinata, che raccoglie oltre 20000 opere di arte italiana e straniera dal XIX secolo a oggi. Installazioni, dipinti, disegni e sculture che ripercorrono le principali correnti artistiche degli ultimi due secoli a partire dal neoclassicismo.

La visita alla Galleria, per via dei suoi grandi spazi e per la presenza di alcune installazioni che si prestano a un’interazione, può diventare un’avventura divertente. Nei suoi spazi troverai gli impressionisti Monet, Cezanne, e ancora Klimt, Modigliani, Mondrian e alcune opere di Marcel Duchamp che il filosofo francese André Breton chiamava l’uomo più intelligente del XX secolo e molto altro ancora. Questo era il nostro terzo consiglio su cosa fare a Roma quando piove. Anche la Galleria Nazionale si trova all’interno delle esperienze del Visit Rome Pass.

7. Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Roma

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia si trova a due passi dalla Galleria Nazionale di arte Moderna e Contemporanea, ospitato in due spettacolari ville Rinascimentali immerse nel verde, raccoglie reperti appartenenti alla cultura etrusca e falisca. Le opere più famose contenute al suo interno sono il sarcofago degli sposi, le lamine di Pyrgi che hanno contribuito alla conoscenza della lingua etrusca, l’Apollo di Veio e il resto del tempio etrusco di Alatri.

Il giorno di chiusura, come tutti i musei a Roma, è il lunedì, è aperto dalle 8,30 alle 19,30 dal martedì alla domenica. Anche il Museo Nazionale è compreso tra le esperienze di Visit Rome Pass.

6. Galleria Borghese

Galleria Borghese, Roma

La Galleria Borghese è una magnifica villa rinascimentale inserita nel vasto parco di Villa Borghese, un tempo era la residenza della famiglia Borghese a cui era annesso l’enorme parco che oggi è diventato un parco pubblico.

Nella Galleria Borghese sono esposte sculture come la statua di Paolina Borghese del Canova, il David di Bernini e capolavori della pittura, come quelli del Raffaello, Caravaggio e Leonardo da Vinci. Talvolta accostate a queste opere classiche vengono accostate installazioni di arte contemporanea di richiamo internazionale.

5. Fai un giro del centro in autobus

vecchio tram

A Roma quando piove un’idea originale è quella di prendere un autobus che fa un giro circolare nel centro storico, come l’autobus numero 85, che passa per Piazza Barberini, Piazza Venezia, il circo Massimo e il Colosseo; sali al capolinea così troverai posto e fai tutto il giro.

In alternativa il vecchio tram numero 8 va dal ghetto di Roma fino a villa Pamphili, passando davanti all’isola tiberina e Trastevere. Il viaggio è economico, il costo di un biglietto è 1.50. Considera questa un’esperienza divertente, che può servire da diversivo a Roma quando piove.

4. Galleria Spada

Galleria Spada, Roma

In pieno centro storico, in via del Collegio Romano ha sede la Galleria Spada, ti trovi tra Piazza Farnese e Largo Arenula. Il Palazzo Spada nei suoi affascinati spazi ospita opere artistiche e archeologiche. Il palazzo è famoso per la sua facciata e per la falsa prospettiva del Borromini. Merita una visita anche solo per gli spazi, il palazzo è del 1540, il trompe l’oeil del Borromini, si trova nell’androne dell’accesso al cortile.

Tra le tante pitture degne di nota, vi suggeriamo l’osservazione delle due opere di Artemisia Gentileschi e del padre Orazio Gentileschi, ti segnaliamo inoltre le opere di Tiziano e Bernini; completa la collezione una serie di reperti archeologici posizionati su sgabelli secenteschi e console tardo barocche. Anche questa esperienza è tra le attività incluse nella Visit Rome Pass.

3. Basilica di San Giovanni in Laterano

Basilica di San Giovanni in Laterano, chiostro

La Basilica di San Giovanni in Laterano fa parte delle così dette sette chiese, un antico percorso cristiano che coinvolgeva anche le Basiliche di San Pietro, San Paolo fuori le mura, Santa Maria Maggiore, San Lorenzo fuori le mura, Santa Croce in Gerusalemme e la Basilica di San Sebastiano. Era un itinerario praticato dai cristiani con l’istituzione dei Giubilei, fin dal Medioevo. Avvicinandosi il Giubileo del 2025, se hai tempo  a Roma quando piove potrebbe essere un’idea originale.

La Basilica di San Giovanni in Laterano è la chiesa madre della diocesi di Roma, la chiesa è suddivisa in cinque grandi navate divise da una lunga fila di maestose colonne, nella navata centrale, all’interno delle nicchie progettate da Borromini nel Settecento troverai le statue dei santi apostoli e dei profeti. Degno di nota il chiostro, capolavoro dell’arte cosmatesca. Essendo un luogo di culto, così come nelle altre chiese bisogna rispettare un codice di abbigliamento. L’accesso a tutte le chiese è gratuito.

2. Rifugiati in un caffè storico

Caffè storico, cappuccino, Roma

Il nostro penultimo consiglio a Roma quando piove è prenderti una pausa per una bella merenda all’interno di uno dei caffè storici che offre la capitale. Il primo in ordine di importanza è l’Antico Caffè Greco. Siamo al civico 68 della lussuosa Via dei Condotti, che in pochi passi ti conduce a Piazza di Spagna. L’Antico Caffè Greco è il caffè letterario più famoso di Roma, fondato nel 1760 da un signore di origine greca. Moltissimi letterati, pittori e musicisti erano abituali frequentatori del locale e nei suoi spazi respirerete un certo fascino.

Nella vicina Piazza di Spagna si trova invece la famosa Sala da tè Babington, fondata nel 1893 da due signorine di origine inglese, da allora si è talmente inserita nella vita della capitale da essere considerata una tappa imperdibile per una piacevole merenda con una vastissima gamma di infusi e tè, è qui che si danno appuntamento personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo chissà magari ti capiterà di incontrarne uno.

1. Cosa fare a Roma quando piove, ultimo consiglio: concediti una giornata di relax alle terme

QC Terme, Roma

Eccoci all’ultimo consiglio su cosa fare a Roma quando piove. Se i tuoi giorni di vacanza sono caratterizzati da temporali e pioggia prenditi un intero giorno di relax alle terme, come facevano gli antichi romani, per ritemprare il corpo e lo spirito e consolarti nel tepore delle acque. Le QC terme si trovano a Fiumicino, circa mezz’ora da Roma, potresti prenderle in considerazione sia all’arrivo all’aeroporto di Fiumicino sia nel giorno precedente alla partenza, se a Roma piove e hai esaurito i restanti consigli.

È una grande tenuta che ospita un percorso benessere e un resort, si può acquistare il biglietto solo per l’uso delle terme o decidere di rimanere per una notte, approfittando delle bellissime camere e dell’ottima accoglienza. La nostra carrellata di suggerimenti su cosa fare a Roma quando piove, termina qui.

Potrebbe interessarti


Potrebbe interessarti