Sei a Roma per un solo giorno? Non ti preoccupare, ci sono tante cose che puoi vedere e fare a Roma in 24 ore. Ecco a te una piccola guida.

Roma è una delle città più visitate al mondo e esplorarla tutta richiede una permanenza di diversi giorni, ma puoi ammirare le bellezze della Città Eterna anche in poche ore. In una giornata intera, infatti, puoi goderti alcune delle attrazioni più belle e  provare alcune delle esperienze più importanti della Capitale italiana. 

Questa breve guida della città romana parte dalla mattina e ti porta a cena, ma non perdiamo altro tempo, scopriamo insieme cosa vedere a Roma in un giorno.

10. I fori imperiali

Ore 09.00 - La prima tappa sono i Fori Imperiali, una volta epicentro della vita politica e sociale dell'antica Roma. Una serie di cinque piazze monumentali edificate tra il 46 a.C. e il 113 d.C. da parte di Giulio Cesare e successivamente dagli imperatori Augusto, Vespasiano, Nerva e Traiano.

Visitare questi luoghi ti permette di fare un vero e proprio viaggio nel tempo. Infatti lo stato di conservazione dei resti archeologici di quest'area ti permette di immaginare facilmente com'era come questo centro cittadino due millenni fa. 

9. Il Colosseo

Ore 10:30 - Il Colosseo non ha bisogno di presentazioni. É una delle meraviglie del mondo ed è una delle attrazioni più famose e visitate di sempre. Che tu stia un giorno o un mese a Roma, non puoi fare a meno di visitarlo. Il Colosseo è uno dei simboli più evidenti della grandezza storica di Roma. Noto come Anfiteatro Flavio, è stato teatro di spettacoli e battaglie sanguinose durante il periodo imperiale di Roma. 

Il Colosseo è il più grande teatro dell’antichità. Deve il suo nome alla sua grandezza, ma alcuni credono sia dovuto al fatto che nelle vicinanze era presente una statua enorme di Nerone in bronzo. L'edificio è alto quasi 50 metri, rivestiti in travertino, e si articola su 4 ordini.
Nel 1990 è entrato a far parte del Patrimonio dell'UNESCO e nel 2007 è rientrato tra le nuove meraviglie del mondo. 

8. Piazza Venezia

Ore 12:00 -  A due passi della Roma imperiale si trova Piazza Venezia. La piazza è situata tra via del Corso e via dei Fori imperiali. Deve il suo nome ad un palazzo donato da Roma alla Repubblica di Venezia. La sua conformazione attuale è dovuta alla costruzione dell'opera di Giuseppe Sacconi, nota come l'Altare della Patria conclusa nel 1911.

L'opera è un'architettura monumentale che, attraverso scalinate, terrazzamenti e bassorilievi, si solleva dal suolo fino ad un portico colonnato, sormontato da quadrighe di bronzo.

Dal 1921 l'altare della patria ospita la salma del Milite ignoto. Fra 1929 e il 1943, piazza Venezia e l'omonimo Palazzo Venezia furono la dimora del governo italiano. 


7. La fontana di Trevi

Ore 13:00 - A due passi da piazza Venezia, il tour prosegue verso la più famosa delle fontane romane: la Fontana di Trevi, uno scrigno di acqua e di pietra. La fontana è il terminale dell’acquedotto Vergine, unico degli acquedotti romani antichi che è attualmente ancora in uso sin dall'antichità.
Deve il suo nome  al fatto che in questo luogo confluiscono sia tre vie sia tre flussi d'acqua. L'attuale fontana di Trevi è il risultato di un concorso indetto da papa Clemente XII nel 1732 e vinto dall’architetto Nicola Salvi. Al centro della fontana domina la statua di Oceano alla guida del cocchio a forma di conchiglia. Mentre il prospetto è una sorta di arco di trionfo che rievoca la leggenda e la storia della fontana stessa.
Una delle usanze, legate alla fontana, è quella di lanciare una moneta nella fontana, che vi porterà di nuovo a Roma, mentre se siete in cerca d'amore dovrete cercare una seconda e una terza moneta.

6. Foro di Traiano e colonna traiana

Ore 15:00 - Dopo la fontana di Trevi e aver fatto una piccola pausa pranzo, il tour di Roma in un giorno prosegue verso un altro foro, quello di Traiano. Qui giganteggia la colonna Traiana. La struttura fu eretta nel 113 d.C. per celebrare la campagna di Dacia dell'imperatore Traiano. La colonna è unica nel suo genere, in quanto è la prima colonna coclide, ossia con decorazioni a spirale.

L'opera è stata progettata da Apollodoro di Damasco e raggiunge quasi i 40 metri di altezza nei suoi 17 rocchi dal diametro di circa 4 metri che compongono una storia di circa 200 metri.

La colonna ebbe anche la funzione di mausoleo dello stesso imperatore.

5. Piazza di Spagna

Ore 16:00 - Il primo pomeriggio ti porta a visitare il "salotto di Roma". Infatti Piazza di Spagna con la sua Scalinata di Trinità dei Monti è uno dei maggiori luoghi di ritrovo dei Romani.

La Scalinata di Trinità dei Monti venne realizzata agli inizi del Settecento ad opera dell'architetto Francesco De Santis e unisce piazza di Spagna e le pendici del colle Pincio alla sommità dove campeggia la chiesa della Santissima Trinità. La chiesa è stata realizzata sul finire del Quattrocento e si affaccia idealmente sulla scalinata e sulla fontana della "Barcaccia", ad opera di Pietro Bernini, padre del più noto Gian Lorenzo. 

4. Pantheon

Ore 16:30 - Lasciando alle tue spalle Piazza di Spagna, a pochi passi dal Tevere, troverai una delle opere monumentali dell'architettura antica romana, meglio conservata: il Pantheon. I maggiori architetti della storia sono passati da Roma per studiare la sua geometria e le sue proporzioni. 

Il primo impianto del Pantheon risale al I secolo a.C., realizzato da Marco V. Agrippa, collaboratore di Augusto, ma la sua forma attuale con la piazza porticata è del II secolo d.C. con l'imperatore Adriano. 

Il Pantheon (il tempio di tutti gli dei) si presenta con un corpo cilindrico, preceduto da un portico che sorregge un timpano triangolare. Il corpo è coperto da una grande cupola emisferica con al centro un oculo che illumina l'intero edificio.

Dopo l'Unità d'Italia ha assunto la funzione di sacrario dei re d’Italia, con le spoglie di Vittorio Emanuele II, Umberto I e Margherita di Savoia, oltre a quelle già presenti di Raffaello Sanzio.

3. Piazza Navona

Ore 17:00 - Il pomeriggio si avvia alla conclusione a Piazza Navona, una delle più belle espressioni della Roma Barocca. La piazza nasce dalle spoglie dello stadio di Domiziano (ancora visibile nel sottosuolo della piazza) di cui riprende la forma e per un certo periodo anche la funzione. 

Al centro della piazza, sorgono tre grandi fontane, con al centro la fontana dei Quattro Fiumi ad opera di Gian Lorenzo Bernini. Ai lati della piazza sorgono alcune tra le opere barocche più importanti di Roma come Palazzo Pamphilj e la chiesa di Sant'Agnese in Agone, modificata e completata da Borromini.

2. Castel Sant'Angelo

Ore 18:00 - Superato il Tevere, attraverso il Ponte Vittorio Emanuele II, sulla destra troverai Castel Sant’Angelo, anche conosciuto come Mole Adriana o Mausoleo di Adriano. 

La prima fondazione di Castel Sant’Angelo inizia nel II secolo d.C. con l'imperatore Adriano che fece realizzare un monumento funerario per sé e la sua famiglia come quello di Augusto.

Il mausoleo è formato da un basamento cubico in marmo sul quale si innesta un tamburo circolare.  Attraverso un corridoio alla base si accede alla camera sepolcrale che ospitava le ceneri degli imperatori Adriano, Antonino Pio, Commodo, Marco Aurelio, Settimio Severo, Geta e Caracalla. 

Perse la sua funzione di mausoleo quando nel VI secolo venne incluso nelle mura aureliane, assumendo l'attuale denominazione di Castel Sant'Angelo. Successivamente venne ulteriormente fortificato diventando dimora sicura per i papi in tempi di guerra.


1. Piazza San Pietro

Ore 18:30 - Il tour si conclude nel cuore della cristianità mondiale: Piazza San Pietro. Deve la sua forma al caratteristico colonnato realizzato da Gian Lorenzo Bernini. Il colonnato è composto da ben 284 colonne disposte su 4 file.

Le colonne sono progettate secondo una serie di illusioni ottiche che sembra far respirare il colonnato con le colonne che appaiano e scompaiono, si avvicinano e si distanziano. Ci sono anche dei dischi di marmo che ti indicano il reale centro della piazza e il punto in cui guardare il colonnato per assistere a questi effetti ottici.

L'intera piazza è avvolta nel colonnato e chiusa idealmente dalla maestosa Basilica di San Pietro, che è stata realizzata in circa 200 anni e sulla quale campeggia la cupola cinquecentesca disegnata da Michelangelo e completata da Giacomo Della Porta e Domenico Fontana. 

L'interno della Basilica e dei Musei Vaticani custodisce alcune tra le opere più famose della storia dell'umanità da Bernini a Michelangelo, passando per Giotto, Caravaggio e Borromini, nonché le spoglie di San Pietro.

Il tour può dirsi concluso, ma l'ultimo consiglio che ti diamo è quello di  salire sul belvedere del Gianicolo e goderti un bellissimo tramonto sulla magnificenza della città eterna. Queste sono le attrazioni più importanti da vedere e gustare in un solo giorno a Roma, ma ci sono ancora tantissime altre strutture e altri luoghi che meritano di essere visitati. 

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti