La stagione autunnale grazie al foliage è la più amata dai romantici. Ti indicheremo i luoghi più belli da visitare per ammirare il foliage in Italia.

tickets banner

Hai mai visto il foliage in Italia? Quel fenomeno per il quale le foglie, prima di cadere, cambiano colore? L’Autunno è il periodo migliore per approfittarne e fare una capatina nei boschi più suggestivi dove ammirare la magia del foliage in Italia.

La stagione dell’anno che ci avvolge in un’atmosfera affascinante e nostalgica è l’autunno, il periodo in cui ci ritroviamo intorno ai primi fuochi accesi dei camini, sorseggiando la sera, una calda tisana.
È il miglior periodo per chi ama passeggiare nei boschi, per gli amanti di paesaggi fotografici dai vividi colori dei faggi, degli aceri e dei castagni, ma anche, per chi tra un sentiero ed un altro, ama raccoglierne i molteplici frutti che questa stagione dell’anno offre come le castagne, ottime da cucinare sulla brace.
Infatti, in autunno la natura si trasforma, molti alberi cambiano colore, le loro foglie si tingono dai caldi colori come il rosso, il giallo, il dorato, il marrone e l’arancione, prima di formare, cadendo, un tappeto colorato, donandoci paesaggi pittoreschi e incantati dei nostri boschi.
Il periodo del foliage in Italia è tra la fine di settembre e novembre, ovvero, durante la stagione autunnale. Le foglie di alcune specie arboree cambiano colore, per effetto della differente escursione termica esistente tra il giorno e la notte. Le foglie non sintetizzando clorofilla entrano in uno stato di riposo vegetativo, assumendo altri colori. Dal verde brillante i colori diventano più caldi, creando un turbinio di sfumature, questo è lo spettacolare fenomeno del foliage in Italia.

Foliage in Italia: i 20 luoghi più belli da visitare

Dove vedere il Foliage in Italia

Ci sono tantissimi luoghi dove è possibile visitare questo magico fenomeno della natura. Basta scegliere il posto più adatto da visitare, munirsi di binocolo e di una macchina fotografica, e lasciarsi incantare dalla natura.

Da non perdere è quell’attimo al crepuscolo, quando la luce soffusa del sole, gioca con il pulviscolo atmosferico e il vapore acqueo, esaltando ulteriormente i colori dei boschi italiani. Uno spettacolo che appaga l’anima e il corpo, unendo alla bellezza estetica la possibilità di riconciliarsi con la pace della natura. Non perdere l’occasione di poter visitare questi meravigliosi luoghi.

Da nord a sud da est a ovest vi consigliamo i posti migliori dove poter passeggiare con la famiglia o dove fare trekking, in sentieri dai panorami fiabeschi e paradisiaci, grazie ai fantastici scenari che la nostra penisola offre ai suoi visitatori amanti del Foliage in Italia.

Cercheremo di farti visitare con le foto e con l’immaginazione, alcuni tra i più interessanti luoghi dove ammirare questo meraviglioso fenomeno naturale del periodo autunnale.

Questi sono i 20 posti dove poter ammirare il Foliage in Italia che noi di Visit Italy ti proponiamo:

20. Barbagia Express: il Trenino verde per scoprire e ammirare colori e paesaggi autunnali

Barbagia Express Trenino Verde

Si tratta di un viaggio nel cuore dell’isola della Sardegna, quello fatto di nuraghe e menhir, boschi e vigneti, dal duro lavoro nelle campagne e nelle miniere.

Il Trenino verde Barbagia Express ti permette di immergerti in questa realtà, attraversando alcuni dei luoghi storici più interessanti del centro dell’isola per dilettarsi del fantastico mondo del Foliage in Italia. Non molto distante dalla linea ferroviaria, ci sono delle importanti attrazioni turistiche, come, la reggia nuragica di Barumini, riconosciuto come patrimonio dell'umanità dall'Unesco, e la Giara di Gesturi, con i suoi cavallini selvatici, gli ultimi del nostro continente.

Non perdere l’occasione di osservare questi luoghi durante la magia di questa stagione che dal punto di vista naturalistico non ha nulla da invidiare a quello delle coste, ma ha molto più da offrire nell'archeologia, nel folklore e nell'enogastronomia.

Scopri il vero cuore di questa terra, sali a bordo del Barbagia Express il trenino verde!

Non dimenticare di visitare anche la Sardegna in miniatura, prenota i biglietti e scopri di più su questa affascinante isola del Foliage in Italia.

Scopri di più su Sardegna in miniatura

19. Il Foliage in Italia dell’Appennino siculo: i Monti Nebrodi

Monti Nebrodi

In questo periodo dell’anno, nella nostra amata isola della Sicilia, soprattutto dai Monti Nebrodi, sull’Appennino siculo, è possibile ammirare la trasformazione degli alberi che cambiano d'abito, il Foliage in Italia.

Si tratta, appunto, della variazione di colore delle foglie tendenti a divenire gialle, o di diverse gradazioni rosse, tipico della stagione autunnale. Negli ultimi anni questo fenomeno naturale tende ad attirare numerosi escursionisti soprattutto in questo luogo, dove la gamma di colori dal giallo al rosso è fortemente accentuata grazie alla variegata vegetazione presente. Ecco perché il posto che noi vi consigliamo per ammirare questa spettacolare trasformazione naturalistica è sicuramente il Monte Nebrodi.

Già che ti trovi qui, scopri gli splendidi centri barocchi della Sicilia con un esperto.

Scopri di più sugli splendidi centri barocchi della Sicilia

18. L’Altopiano della Sila e la magia della stagione autunnale nella Riserva dei Giganti

Altopiano della Sila

L’autunno, in Calabria, è una stagione magica, ci porta dalle calde giornate estive ai freddi giorni invernali e in questo periodo di transizione i suoi colori diventano una carezza per l’anima. Le foglie cambiano il loro colore e poi cadono, creando un soffice tappeto che copre il terreno. Uno spettacolo irrinunciabile, una magia che ogni anno ciclicamente si ripete, è la vita che muta, attraverso lo scorrere delle stagioni, è il Foliage in Italia.

Uno dei luoghi più rappresentativi è l’Altopiano della Sila, considerato una delle mete da non perdere per gli amanti dell’autunno, qui infatti, potrai godere di uno spettacolo unico, una vera gioia per gli occhi dell’osservatore.

La Riserva dei Giganti della Sila, unico bene FAI di questa regione, offre uno scenario fantastico, grazie ai suoi splendidi pini larici. Durante l’autunno, potrai passeggiare tra i Giganti, immerso tra i colori tipici di questa stagione, in un’atmosfera fiabesca, ricordati di portare con te la macchina fotografica per immortalare la bellezza della natura di questo meraviglioso luogo.

Scopri di più

17. Faggeta della Costara, Sasso di Castalda e l’albero di San Michele

Faggeta della Costara

Sasso di Castalda è nel parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, in Basilicata. La natura è rigogliosa e nel vicino Bosco di Costara l’autunno arriva a piccoli passi, come farfalle di tanti colori screziati danzanti.

Camminando tra gli alberi, inebriati dai colori iridescenti che balenano alla luce del sole, capita facilmente di imbattersi in cervi e cerbiatti creando l’illusione, una volta in più, di trovarsi all’interno di una fiaba, tutto questo grazie al Foliage in Italia.

Pioggia di foglie dipinte, rivestono i sentieri del bosco come un tappeto colorato per prepararci alla vista dell’albero di San Michele. Si tratta di un faggio secolare, monumentale, che ha dai 300 ai 400 anni di età ed è un “albero padre” di questa regione. Deliziarsi della sua vecchiarda bellezza è un privilegio, “rendendo” i colori della natura ancora più magici che nel corso di questa stagione si susseguono rapidi.

16. La Riserva Naturale del Parco del Gargano: la Foresta Umbra

Foresta Umbra Parco del Gargano

Nel cuore del Gargano, in Puglia, la Foresta Umbra è un’area naturalistica protetta, una Riserva Naturale con oltre duemila specie di piante, considerata Patrimonio Mondiale dell’Umanità, è meta ideale per chi ama le passeggiate e il trekking in mezzo alle tipiche sfumature autunnali degli alberi e per gli amanti del Foliage in Italia.

Chiamata appunto Foresta Umbra perché è molto ombrosa, tanto da limitare il passaggio, verso il terreno, dei raggi solari, infatti, prende il nome dal latino “umbrus”, che si traduce in cupa, ombrosa, quindi, Foresta Umbra. Durante la stagione autunnale, la foresta pugliese si tinge di giallo e di rosso, donando allo spettatore un imperdibile spettacolo.

Tra foreste, colline, uliveti, querce, aceri e faggi secolari si incrociano testimonianze preistoriche, falesie sul mare e tradizioni popolari.

All’interno della radura, ci sono numerosi itinerari da percorrere per ammirare i colori di questa stagione, da quelli più impervi, adatti agli escursionisti esperti, ma anche sentieri dolci, perfetti per le scampagnate. Nella riserva, infatti, ci sono anche tanti punti di ristoro e zone pic-nic attrezzate in cui poter sostare.

15. La Valle delle Ferriere di Amalfi

La Valle delle Ferriere

Uno dei luoghi più famosi della Campania, è la Costiera Amalfitana, molto affollato e frequentato da turisti in estate.

Ma lo sapevi che questi luoghi sono magici anche nei mesi del Foliage in Italia, probabilmente il periodo migliore per visitarli insieme alla primavera.

Se ti stai chiedendo dove vedere questo evento a dir poco spettacolare nella Costiera Amalfitana, posso consigliarti di raggiungere la Riserva Naturale Valle delle Ferriere di Amalfi.

Vedrai le piante tipiche della macchia mediterranea con le sfumature calde tipiche di questa stagione, ma potrai ammirare anche piante rare, come la pianta carnivora Pinguicola Hirtiflora e la felce gigante Woodwardia Radicans.

Non puoi perderti di fare una visita alla Valle delle Ferriere, per poi permetterti una tranquilla gita in qualche borgo della Costiera.

Scopri di più

14. Capracotta: Il Giardino della Flora Appenninica

Il Giardino della Flora Appenninica di Capracotta

Nonostante il Molise sia un lembo di terra molto piccolo, i suoi panorami sono mozzafiato. Hai mai sentito parlare del Giardino della Flora Appenninica di Capracotta?

Uno tra i più alti orti botanici naturali, ben 1525 m, dove potrai ammirare in tutta la sua magia il Foliage in Italia. Qui vengono conservate e tutelate le specie vegetali della flora montana e altomontana autoctona dell’Appennino centro-meridionale.

Per la sua morfologia, ospita numerosi ambienti naturali tipici del piano montano, come abetina, faggeta, roccaglia, rupe, palude e stagno. Inoltre sono presenti, zone tematiche gestite a fini didattici, come i terrazzi dedicati alle piante officinali e alle varietà orticole autoctone. Questi particolari angoli tematici dedicati, come il Percorso dei Sensi, lo Stagno, la Roccaglia, l’Angolo delle Farfalle, le Piante Officinali e la passeggiata tra i Frutti di Bosco, fanno vivere al visitatore una straordinaria esperienza sensoriale. Purtroppo, vi avvisiamo, che non è ammesso l'ingresso, nel giardino, agli animali domestici, fatta eccezione per i cani guida.

13. Urban Foliage in Italia: l’autunno più bello da ammirare in città

Urban Foliage Villa Borghese

Dove fare Urban Foliage in Italia, nella regione Lazio e più precisamente nella città capitolina?

Con la natura che si tinge di giallo, rosso, arancione e marrone, anche a pochi passi da casa, in città, si possono ammirare scenari davvero suggestivi. Nei parchi o nelle aree verdi cittadine, lungo i viali o lungo i grandi fiumi. E per chi vuole fare una gita fuori porta, una passeggiata a Villa Borghese è d'obbligo in questo particolare periodo dell’anno.

Tra i più grandi parchi d'Europa, con i suoi alberi e i suoi viali, permette, soprattutto in questi mesi dell’anno, di farsi ammirare in tutta la sua bellezza con le varie cromature dai vividi colori. Dove le sfumature dei colori tipici di questi mesi si mischiano a storia, arte e ai laghetti. Da percorrere a piedi da solo o con la famiglia, in bicicletta o su un risciò a noleggio, Villa Borghese d'autunno è un'esperienza assolutamente da vivere.

Gli abitanti della città eterna lo sanno bene, infatti, per riprendersi dalla vita frenetica della Capitale nulla è meglio di una passeggiata a Villa Borghese. Il grande parco nel centro della città regala momenti di relax e con la complicità dei colori caldi della natura, è ancora più suggestivo, una vista panoramica che garantisce un’atmosfera quasi onirica.

Una volta che sei qui, visita la Cappella Sistina, il Colosseo e molto altro ancora con un unico facile pass.

Scopri di più e visita la Cappella Sistina, il Colosseo e molto altro ancora

12. La Valle Incantata: piccolo scrigno di bellezza nel cuore della Maiella. La Transiberiana

Transiberiana Foliage Italia

Un luogo in cui, in Abruzzo, questo periodo dell’anno è indimenticabile, è la Valle dell’Orfento, definita anche “La Valle Incantata”. Infatti, tra i mesi di ottobre e novembre madre natura dipinge con sfumature gialle e rosse i pioppi e gli aceri della valle. Scorre impetuoso tra pietre e alberi il fiume cristallino e il soffio del vento tira giù le foglie come dorati fiocchi di neve. È un piacere camminare nella profonda gola inebriandosi dell’intenso odore di sottobosco e ascoltando il gorgoglio del fiume.

Un viaggio lento nel cuore del nostro continente lungo altopiani, vallate, piccoli paesi dove il tempo sembra essersi fermato e la natura è incontaminata, seguendo un percorso tortuoso che attraversa montagne, gole e parchi nazionali, regalando al viaggiatore uno spettacolo unico, attraverso le meraviglie del Foliage in Italia.

Tutto questo potrete viverlo viaggiando sulla Transiberiana d’Italia.

Che aspettate salite sullo storico treno, per un'avventura mozzafiato, noi di Visit Italy vi consigliamo di non perdere questa ghiotta occasione di fare un viaggio sulla Transiberiana del Foliage in Italia.

Non perdere l'occasione di fare un Tour delle cantine storiche d'Abruzzo e degustazione.

Scopri di più sul Tour delle cantine storiche d'Abruzzo

11. La Faggeta di Canfaito e il faggio più antico di questa regione

La Faggeta di Canfaito

La Faggeta di Canfaito, nelle Marche, con i suoi alberi secolari è uno dei siti più belli dove osservare il Foliage in Italia. Sembra un luogo fatato, posto a metà tra la nostra dimensione e un mondo magico.

La faggeta sorge su un altopiano, in provincia di Macerata, e fa parte della Riserva Naturale Regionale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito.

Nel bosco di Canfaito si trova il faggio più antico di questa regione, incluso nell’elenco dei 300 alberi monumentali d’Italia. Nei mesi tra ottobre e novembre questo luogo si tinge di colori meravigliosi, mille sfumature di arancio, rosso, rame, oro che si mischiano ai colori del cielo in una miscela di assoluta meraviglia. Con la nebbia, la faggeta, diventa ancora più bella, perché tutto diventa quasi surreale. Il tempo come d’incanto sembra fermarsi e l’energia dell’ambiente ti travolge, ricaricandoti immediatamente.

10. Fonti del Clitunno: qui la natura si trasforma in Poesia e Benessere per il cuore e l’anima

Fonti del Clitunno

Le Fonti del Clitunno sono un parco naturalistico raggiungibile percorrendo l’antica via Flaminia fino ad arrivare al comune di Campello sul Clitunno, in Umbria. Le sue acque sono famose per le sfumature di colore tra il verde smeraldo, turchese, giallo e azzurro, caratterizzate dalla presenza di fauna, che le abita, come anatre, cigni e altri animali acquatici.

Le Fonti del Clitunno sono perfettamente inserite in un habitat fatto di piccole cascate, rigagnoli di acqua, sentieri ben segnalati, ponti e ponticelli. Completano l’ambiente una vegetazione ricca e importante, fatta tra l’altro di pioppi cipressini, che spesso vanitosamente si riflettono nelle acque e i colori delle vesti che indossano durante il periodo del Foliage in Italia ne accentuano la bellezza. Si tratta certo di un luogo che potrà stimolare il relax e il benessere dell’anima, nonché meta ambita e luogo sacro degli Antichi romani.

9. Le Foreste Casentinesi: le più colorate del Bel Paese e il Treno del Parco

Le Foreste Casentinesi

Il luogo più conosciuto, in Toscana, dove potersi immergere in un’esperienza emozionale davvero indimenticabile è il Parco delle Foreste Casentinesi, le più colorate del Bel Paese. L’ampio assortimento di alberi presenti nel Parco, tra cui querce, carpini e faggi, regala, agli occhi dello spettatore, sfumature uniche e indescrivibili. Un incanto di colori rossastri e dorati si estendono dalle folte chiome e, le foglie cadendo, si posano soavemente sulla terra, presentandosi come un quadro impressionistico. La massima intensità dei colori, nel Casentino, si ha nelle prime due settimane del mese di novembre.

Queste foreste sono molto estese e non è possibile visitarle in lungo e largo in un weekend, ma da qualche tempo un vagone del treno della LFI (La Ferroviaria Italiana) solca la valle del Casentino raggiungendo Arezzo, dal Treno del Parco potrai godere al meglio la magia del Foliage in Italia.

Non perdere l'occasione e prenota la visita della Cattedrale di Arezzo e Museo Diocesano di Arte Sacra.

Scopri di più e prenota la visita della Cattedrale di Arezzo e Museo Diocesano di Arte Sacra

8. Monte Penna: il dominatore della Foresta della Lama e il Wild Bus per scoprirla

Foresta della Lama e il Wild Bus

Il Monte Penna è il punto panoramico da cui guardare, il Foliage in Italia, sulla sottostante Foresta della Lama e su gran parte delle valli che scendono verso l’Emilia Romagna. Lo spettacolo, che si presenterà, dalla cima del monte è uno dei più suggestivi di tutto l’Appennino. Potrai godere di una vista a perdita d’occhio e deliziarti con le foreste secolari che alla fine di ottobre si animano di colori dalle tinte più varie che richiamano la grande diversità e ricchezza delle Foreste Casentinesi. A completare questo panorama idilliaco, nelle giornate terse, con il tuo sguardo potrai raggiungere la costa adriatica e le colline romagnole.

Per giungere a questa meta unica, la Foresta della Lama, occorre faticare un po', poiché è proibito il transito ad auto e moto, quindi potrai arrivare soltanto in mountain bike seguendo una lunga pista forestale o per un sentiero a piedi. Ai margini del monte, posta al centro di una foresta bellissima e varia, c'è una stazione forestale attorno a cui si possono ammirare anche piante esotiche di dimensioni eccezionali, tra cui uno strano biancospino di circa 300 anni.

Per scoprire la Foresta della Lama è anche attiva una navetta di 16 posti, il Wild Bus, che funziona nei mesi di luglio e agosto, ma anche settembre e ottobre, quando si può scendere per ammirare i colori della foresta in Autunno. Il Wild Bus ha anche una guida ambientale che sale con voi e vi accompagna alla scoperta della Lama raccontandovi i suoi segreti.

7. Dal Lago delle Lame al Caucaso: il Parco dell'Aveto e la magia dei colori del Foliage in Italia

Lago delle Lame Parco dell'Aveto

Se si parla di luoghi dove godere del Foliage in Italia e ci troviamo in Liguria, non posso che parlarvi del Parco Naturale Regionale dell'Aveto, che si estende in una delle aree naturalisticamente più rilevanti dell'intero Appennino Ligure.

Istituito per proteggere una grande varietà geologica, faunistica e floristica, infatti il parco è ricco di noccioleti e castagneti, ma anche di querce e faggi. Per godere appieno di questa meravigliosa colorazione delle chiome degli alberi, vi consiglio l’Anello della Scoglina, che mette in comunicazione tre valli genovesi: la Val Fontanabuona, la Val d'Aveto e la Val Trebbia. Un percorso parte dal Passo del Bocco e si entra nella faggeta del Monte Zatta fino a giungere sulla vetta, da qui potrai godere di un panorama spettacolare sul Golfo del Tigullio.

Bellissimo e ricco di colori, e anche, il percorso ad anello che, partendo sempre dal passo della Scoglina, ti conduce fino al Monte Caucaso, una zona pullulante di faggi. Altro itinerario suggestivo per ammirare questo evento straordinario è quello che porta dal Lago delle Lame fino alla Cascata della Ravezza.

Compra il pass turistico di Genova che ti permette di scoprire la città come un abitante del posto!

Scopri di più sul pass turistico di Genova

6. La Val Zemola e le “montagne patinate” dei racconti d’autore

La Val Zemola

Solitaria, selvaggia e di grande suggestione, la Val Zemola, in Friuli Venezia Giulia, è una bellissima sorpresa di montagna vera, luogo ideale per ammirare il Foliage in Italia. Siamo vicinissimi eppure tremendamente lontani dalle “montagne patinate”, la voce di Mauro Corona, nei sui racconti, risuona in ogni passo mentre l’autunno dipinge scenografie a dir poco uniche.

La nostra passeggiata parte dal Rifugio Mela, dopo aver percorso una strada, in parte sterrata, ci immergiamo nella faggeta dorata, strepitosa in questo periodo. Addentrandosi sempre più nel bellissimo bosco, attraverseremo “Le Grave”, una distesa di ghiaie tra le quali scorre il torrente Zemola. Qui il paesaggio si trasforma ad ogni pioggia, il sentiero diventa un po' impervio e in salita, ma sono solo 400 i metri di dislivello per arrivare finalmente alla Casera Galvana.

La fatica sarà compensata perché l’ambiente ti lascerà senza fiato: il bosco è un mix perfetto di larici, abeti e faggi, ognuno con il suo colore e il suo carattere deciso.

Scopri Venezia con Visit Venice Pass

5. La Valle delle Sfingi: il carsismo e le cromature arboree

La Valle delle Sfingi

Il Veneto offre infiniti scenari naturali per ammirare lo spettacolo più straordinario d'autunno: il Foliage in Italia. Quel momento in cui i boschi si trasformano in un variopinto paesaggio vibrante di colori. Nelle montagne di questa regione potrai perderti nella natura, assaggiare castagne e marroni, bere buon vino e gustare un sacco di specialità gastronomiche locali.

Ma il sito che ti indico per il Foliage in Italia dove i colori si celebrano in tutto il loro splendore, è sicuramente il Parco Regionale della Lessinia; qui potrai trovare forme incredibili che il fenomeno del carsismo ha creato, come l’arco naturale più grande d’Europa, il Ponte di Veja e la Spluga della Preta, un baratro che sprofonda per circa mille metri.

Per ammirare questa meravigliosa manifestazione di colori che madre natura in questo periodo ci offre, uno dei luoghi migliori è la Valle delle Sfingi con i suoi affascinanti monoliti di calcare simili a sfingi egizie, a perfezionare il tutto i faggeti tutt’intorno che sembra abbraccino queste opere straordinarie che risplendono di sfumature ramate e dorate.

Goditi una degustazione di Amarone e di altri famosi vini locali a Verona.

Scopri di più sulla degustazione di Amarone

4. I parchi della Madonnina: Urban Foliage in Italia

Urban Foliage Milano

Urban Foliage in Italia nei parchi della Madonnina. Siamo a Milano, una città che sa sempre stupire.

Uno dei posti più belli da ammirare nel capoluogo della Lombardia, in questa singolare stagione è quello dei Giardini Pubblici Indro Montanelli, chiamati anche i giardini di Porta Venezia, dove l’atmosfera è ineguagliabile e sembra di essere chissà dove. Ma anche il Parco Sempione merita di essere visionato, stupendo in ogni stagione, ma in autunno regala sempre un pizzico di suggestione in più. Poi non dimentichiamoci del Parco Lambro, che si trova nella zona orientale della città, in questa stagione anche lui ha qualcosa da dire in fatto di meraviglia di tinte variegate.

Così come la Biblioteca degli Alberi, un angolo di città che fa tanto paesi nordici e che vale la pena non lasciarsi sfuggire nella stagione che precede il freddo inverno.

Conosci il Milan City Pass Zani Viaggi?

Scopri di più sul Milan City Pass Zani Viaggi

3. Le Langhe, il vino, la magia della natura e il Treno del Foliage in Italia

Le Langhe

Il Piemonte con le sue splendide colline coperte di vigneti, le vallate, le montagne e la bellissima zona compresa tra le province di Cuneo e Asti, mostra un’esplosione di colori e profumi di bosco. Qui, le temperature scendono e si riscoprono i sapori intensi della terra, l’atmosfera si fa magica e rarefatta, ideale per coloro che amano stringersi tra una degustazione di ottimo vino e il Foliage in Italia.

Infatti, dopo l’estate, le Langhe vengono invase da una leggera nebbiolina che lascia subito il posto ai colori magici dell'autunno: il rosso, l’arancio, il giallo, il porpora e il bronzo diventano indiscussi protagonisti di questa stagione, lasciando colline arcobaleno intorno alla regione.

Lo sai che c'è un treno che ogni anno in questa stagione, attraversa i paesaggi più belli, fatti di boschi dai colori caldi?

È il Treno del Foliage in Italia e se sei un'amante di questo evento unico al mondo non potrai perdere l’occasione di farci un giro con lo sguardo fisso fuori dal finestrino. Parte da Domodossola e fa capolinea a Locarno, ma è possibile fare diverse fermate, nonché prendere il treno presso altre stazioni. Il percorso è di 52 km, circa due ore di viaggio, dove la ferrovia attraversa i boschi della zona che in questo periodo dell'anno formano dei panorami davvero unici e suggestivi grazie agli odori e alle sfumature dell'autunno.

Conosci la Torino e Piemonte City Card?

Scopri di più su Torino e Piemonte City Card

2. I Capolavori d’Artista e di madre Natura

I Capolavori d'Artista

Quale posto migliore delle distese di boschi del Trentino Alto Adige, per osservare il famoso fenomeno del Foliage in Italia?

Ogni anno, questa terra ci regala uno spettacolo unico e sempre nuovo, da vivere immersi nella natura ad ammirare questo affascinante, romantico e suggestivo fenomeno.

Sul versante del Monte Baldo, c’è il luogo migliore in cui perdersi nella folta vegetazione, ovvero l’Altopiano di Brentonico. Indicato, per la ricca flora presente, il “Giardino d’Italia”. Qui è possibile camminare tra i sentieri che attraversano i castagneti, apprezzando le magnifiche tinteggiature delle foglie e facendo una scorpacciata di castagne.

I Capolavori d’artista e di madre Natura si fondono in opere d’arte nel Parco di Arte Sella a Borgo Valsugana, un autentico museo open air che si estende su ben quattro ettari di terreno boschivo. La particolarità di queste opere è che sono per lo più in materiale naturale, che si trasforma col trascorrere delle stagioni, nulla resta immutato nel tempo, il legno di larice, all’inizio è quasi giallastro, ma dopo un anno si ingrigisce. È un inesorabile declino, che porta al continuo rinnovamento delle opere del parco. Tutto intorno ci sono, larici, faggi, querce secolari che giocano con la tavolozza del pittore e nel mese di ottobre manifestano il massimo splendore.

Non perdere l'occasione per fare un viaggio tra natura, scienza, tecnologia e sostenibilità visita il MUSE Museo della scienza!

Scopri di più e visita il MUSE Museo della scienza

1. La Val d’Ayas luogo di pace e di bellezza

La Val d’Ayas lago di Brusson

La Val d’Ayas luogo di pace e di bellezza è un piccolo paradiso della Val d’Aosta per la leggiadria dei paesaggi mozzafiato, per le interminabili passeggiate immerse nella natura e per le sue innumerevoli attrazioni storico e culturali che valorizzano il territorio limitrofo.

In questo luogo per ammirare il Foliage in Italia ti basterà fare una semplice passeggiata intorno al lago di Brusson, spettacolare in questi mesi, dove potrai stare in pace con te stesso e staccare la spina dalla solita routine cittadina. Qui è come se il tempo si fosse fermato, i colori sono i protagonisti di questo posto, e noi non possiamo fare altro che fermarci e colmare gli occhi di tanta bellezza e pace. Speriamo che le foto che scatteremo possano rendere l’idea del meraviglioso mondo che ottobre ci offre!

Rilassati in lussuose piscine termali circondate da sublimi viste sulle montagne, scopri il Voucher QC Terme Monte Bianco Spa!

Scopri di più sul Voucher QC Terme Monte Bianco Spa

I luoghi migliori del Foliage in Italia

I luoghi migliori del Foliage in Italia

Madre natura durante questi magici mesi dell'anno dedica ai più romantici e malinconici, la magia delle foglie degli alberi, che prima di cadere, dal verde cambiano colore tingendosi di giallo, arancione, rosso e marrone, trasformando i paesaggi in quel fenomeno naturale definito “foliage”.

I 20 luoghi che noi di Visit Italy consigliamo per vivere l’esperienza del Foliage in Italia sono:

Barbagia Express: il trenino verde per scoprire e ammirare colori e paesaggi autunnali nel cuore della nostra isola sarda

● Il Foliage in Italia dell’Appennino siculo: i Monti Nebrodi

L’Altopiano della Sila e la magia della stagione autunnale nella Riserva dei Giganti

Faggeta della Costara, Sasso di Castalda e l’albero di San Michele

● La Riserva Naturale del Parco del Gargano: la Foresta Umbra

La Valle delle Ferriere di Amalfi

● Capracotta: Il Giardino della Flora Appenninica

Urban Foliage in Italia: l’autunno più bello da ammirare in città

La valle incantata: piccolo scrigno di bellezza nel cuore della Maiella. La Transiberiana del Foliage in Italia

● La Faggeta di Canfaito e il faggio più antico di questa regione

Fonti del Clitunno: il luogo in cui la natura si trasforma in Poesia e Benessere per il cuore e l’anima

● Le Foreste Casentinesi: le più colorate del Bel Paese e il Treno del Parco

Monte Penna: il dominatore della Foresta della Lama e il Wild Bus per scoprirla

● Dal Lago delle Lame al Caucaso: il Parco dell'Aveto e la magia dei colori autunnali del Foliage in Italia

● La Val Zemola e le “montagne patinate” dei racconti d’autore

● La Valle delle Sfingi: il carsismo e le cromature arboree

● I parchi della Madonnina: Urban Foliage in Italia

Le Langhe, il vino, la magia della natura e il Treno del Foliage in Italia

● I Capolavori d’artista e di madre Natura

● La Val d’Ayas luogo di pace e di bellezza

Potrebbe interessarti


Potrebbe interessarti