Per cosmetica (o cosmesi) oggi si intende una serie di pratiche volte alla cura del corpo, viso e capelli, alla detergenza e igiene personale, alla profumeria e, infine, alla cosmesi decorativa, ciò che in gergo comune viene definito con il termine inglese make up. In Italia potrete trovare una vasta gamma di prodotti Made in Italy che soddisferanno ogni vostra esigenza.

Le origini della cosmesi

La storia della cosmesi, nelle sue varie accezioni, ci riporta indietro ad un passato antichissimo e viaggia per tutto il corso della storia fino ai giorni nostri. In tempi preistorici, colorarsi il viso era associato alla caccia, a superstizioni e a riti religiosi. Con l’avanzare dei secoli e della civilizzazione, poi, la cosmesi ha cominciato ad assumere altre forme e ad associarsi prima all’igiene personale e poi alla cura e al miglioramento del proprio aspetto, abbracciando in maniera più concreta la chimica e la medicina in tempi moderni.


Busto di Nefertiti con eye liner

20210710211732Nefertiti_30-01-2006.jpg


L'Egitto

20210710204922Cosmetic_Box_of_the_Royal_Butler_Kemeni_MET_DP311793.jpg

I primi riferimenti storici alla cosmetica decorativa e alla profumeria, ad esempio, risalgono all’antico Egitto. Gli uomini e le donne egiziani erano soliti truccare gli occhi con la malachite (un minerale di rame) e la galena (minerale naturale di solfuro di piombo), e utilizzavano l’ocra rossa per dipingere il resto del viso. Inoltre, questo popolo era particolarmente affezionato all’uso di sostanze aromatiche per profumare i templi.


La Magna Grecia

20210710205054Make-up_pyxis_KAM_Athens_15598.jpg

Nella Grecia classica, invece, venivano usati prodotti naturali per l’igiene e la cura del corpo, come unguenti e oli naturali per una perfetta idratazione. Le donne usavano scurire ciglia e sopracciglia con intrugli di erbe naturali e amavano molto anche curare i capelli con unguenti a base vegetale per renderli più morbidi e proteggerli dal sole.


L'Antica Roma

20210710205132Getty_Villa_-_Collection_(5304804643).jpg

Il legame tra medicina e cosmetici si stabilisce in maniera concreta in epoca romana. Gli antichi romani, infatti, erano molto legati alle pratiche di cosmesi, al punto da cominciare ad utilizzare anche prodotti artificiali accanto a quelli naturali. Sono stati tra i primi ad usare creme depilatorie e maschere notturne per il viso. Nell’antica Roma, nacque addirittura la figura delle schiave cosmetae, cioè delle ancelle il cui ruolo era esclusivamente la produzione di cosmetici per le loro padrone.

Per quanto riguarda i trucchi, i romani solevano usare il carbone per colorare gli occhi, ma avevano anche dei trucchi per curare le piccole imperfezioni, come la pietra pomice per sbiancare i denti e la farina d’orzo per i brufoli. Inoltre, avevano anche imparato a nascondere le rughe con intrugli astringenti a base di prodotti naturali e a trovare dei metodi efficaci per la depilazione del corpo. Non mancavano colorazioni dei capelli con creme ricavate da prodotti vegetali.


Caterina de' Medici

20210710205246Catherine-de-medici.jpg

In seguito alla caduta dell’Impero Romano, la cosmesi non perse il suo valore. Anzi, aveva ormai messo forti radici nella cultura europea tutta. Nel 1500, poi, fu l’italiana Caterina de’ Medici ad elevare le pratiche di cosmesi ad un livello ancora più alto. Appassionata e grande conoscitrice di intrugli e miscele a base di essenze, la regina consorte di Francia elevò la cultura della cosmesi per la cura e la bellezza di corpo e capelli e le permise di diffondersi in tutte le corti europee più prestigiose. In sostanza, grazie a lei, la cosmetica passò dall’essere alchimia medioevale a vera e propria chimica moderna.


Le Corti Reali d'Europa

20210710211926Lautrec_woman_at_her_toilette_1889.jpg

In seguito, presso le corti Reali d’Europa, divenne usanza comune scambiarsi consigli e mode stravaganti, come truccarsi di rosso o intingersi il viso con una polvere a base di bicarbonato di piombo. Tuttavia, le mode si diffusero anche al di fuori delle mura delle residenze reali: anche le famiglie benestanti cominciavano ad interessarsi alla cosmesi, tenendo una stanza apposita per la preparazione di prodotti cosmetici.

Da qui in poi, l’evoluzione della cosmesi durante i secoli fu tutto un crescendo, fino ad arrivare ai giorni nostri in cui è di fatto uno dei mercati che più fattura a livello mondiale.


Billastore, l’e-commerce della cosmetica Made in Italy

20210710211559donna billastore.jpg

Oggi, la cosmetica italiana è tra le più apprezzate al mondo. La sua efficacia e sicurezza, unita ad una sempre maggiore attenzione per la sostenibilità, fanno dell’Italia un paese leader nella produzione di cosmetici. I numerosi e acclamati brand nazionali confermano questo traguardo. L’Italia, infatti, è anche sede di case di produzione di cosmetici di fama internazionale.

Di seguito, vi segnaliamo Billastore, nato dall’idea di professionisti del settore che, nel 2019, hanno deciso di creare uno spazio virtuale per permettere alla cosmetica Made in Italy di ampliare le sue potenzialità di crescita nel mercato nazionale e internazionale. La cosmesi italiana è un patrimonio nazionale fatto di storia e tradizioni e Billastore nasce per dare voce alle piccole e grandi aziende che lo portano avanti con orgoglio. Sul portale Billastore, infatti, potrete trovare una vasta gamma di prodotti cosmetici italiani disponibili online. Dalla cura del viso a quella del corpo, dai prodotti per capelli a quelli per le rughe, Billastore promuove esclusivamente il Made in Italy. Non mancano, poi, prodotti per gli uomini - un mercato in forte crescita – e una sezione green dedicata ai prodotti di origine vegetale.

Per un’esperienza italiana autentica, scegliete Billastore: l’eccellenza del Belpaese per la cura del vostro corpo!


Billastore

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti