Da ben oltre 2000 anni l’area delle Terme Euganee, immersa nel verde dei Colli Euganei, vicino a Padova, nasconde il segreto miracoloso delle sue cure termali.

Il Bacino Termale Euganeo, che include i cinque comuni di Abano Terme, Battaglia Terme, Galzignano Terme, Montegrotto Terme e Teolo, con oltre 130 stabilimenti e circa 240 piscine termali, costituisce il polo termale più grande e importante d’Europa. Per chi desidera trascorrere una vacanza rilassante a contatto con la natura, le Terme Euganee sono sicuramente la meta perfetta. 


Le Terme Euganee e le loro origini

Le Terme Euganee hanno origini antichissime dato che sin dall’VIII secolo a.C. in questa zona sorse il centro abitato di Aponus, fondato dagli antichi Veneti. Il nome della città deriverebbe dalla divinità veneta che gli antichi pagani credevano abitasse le acque termali della zona, la cui denominazione latina era per l’appunto Aponus; l’etimologia della parola stessa sarebbe strettamente collegata all’acqua, con il significato di “l’elemento che toglie dolore”. Al tempo, le caratteristiche curative di queste acque termali erano considerate di natura divina e quindi attribuite al dio Aponus, e molti erano i fedeli che si riunivano intorno a un piccolo lago circolare che era presente nell’area, che doveva essere caratterizzata da diverse sorgenti naturali di acqua calda raccolte in piccoli laghi, per portare le loro offerte votive. 

Con l’avvento dell’Impero Romano le “acque patavinae” (acque di Padova) divennero una rinomata stazione turistico-curativa, luogo in cui trascorrere periodi di relax all’insegna, non solo delle loro cure benefiche, ma anche del puro piacere e del benessere psico-fisico. Vicino alle fonti termali sorsero strutture per l’accoglienza e il tempo libero, come teatri, biblioteche e ville. Nonostante la fine dell’Impero Romano, fino alla fine del VI secolo le Terme Euganee continuarono ad essere molto popolari, poi a causa delle invasioni longobarde esse caddero in un lungo periodo d’obblio. Solo con la Repubblica di Venezia i centri di cura termali tornarono al loro originario splendore; oggi il Bacino Termale Euganeo, con oltre 130 stabilimenti e circa 240 piscine termali, costituisce il polo termale più grande e importante d’Europa.

Nonostante i Colli Euganei siano rilievi collinari di origine vulcanica, qualsiasi relazione tra le acque calde e il fenomeno vulcanico euganeo è esclusa, in quanto accurati studi hanno stabilito che le acque sono di natura meteorica (precipitazioni), le quali raggiungono il suolo nel territorio prealpino delle Piccole Dolomiti da dove iniziano la loro lenta discesa tra sistemi di fratture delle permeabili rocce calcaree, raggiungendo profondità di circa 3.000 metri, acquistando temperatura per effetto geotermico (riscaldamento naturale della crosta terrestre man mano che si scende verso il mantello). Quando ritornano in superficie, nella zona dei Colli Euganei, presentano una temperatura media di 75°C e numerosi sali minerali provenienti dallo scioglimento delle rocce. 


20210602133531136_GDX_1445.jpeg

Abano Terme: oasi termale e meta turistica da più di 2000 anni

Abano Terme, l’antica Aponus citata precedentemente, è il più importante e antico centro della zona delle Terme Euganee ed anche il più rinomato centro termale d’Europa. Sorge ai piedi dei Colli Euganei, a poca distanza da Padova, ed è circondato da alcuni dei borghi più belli del Veneto. Le acque termali di Abano, conosciute per le loro proprietà curative sin da tempi antichi, sono l’attrazione principale della città, la quale, però, essendo stata fondata nell’VIII secolo a.C., è ricca sia di monumenti storici sia di opere più contemporanee, come le sue numerose fontane. 

Durante la vostra vacanza all’insegna del relax ad Abano Terme, tra un bagno termale e l’altro, ritagliatevi del tempo anche per visitare il centro della bellissima cittadina. Il centro storico si sviluppa attorno al Duomo di San Lorenzo, che conserva al suo interno opere d'arte di notevole pregio, e in questa zona sono presenti anche numerose ville patrizie, come Villa Bassi Rathgeb, oggi sede del Museo Comunale, e Villa Trevisan Savioli, oggi sede del Museo Internazionale della Maschera. Altri edifici storici degni di nota sono sicuramente il Grand Hotel Orologio e l’Hotel Trieste & Victoria, sede del Comando Supremo Italiano durante la Prima Guerra Mondiale. Importante testimonianza storica delle antiche terme di Aponus è l’area archeologica del Colle del Montirone; questo piccolo parco collinare ai tempi dei Romani era ricco di sorgenti termali che sgorgavano naturalmente ad una temperatura di 80°C, attorno alle quali sorsero poi ville e palazzi termali. Oggi si possono ammirare ancora intatte le sue vasche di pietra e il monumentale colonnato corinzio di ingresso di inizio Novecento. La zona pedonale di Abano Terme, invece, è il cuore della Abano più moderna; si estende da Piazza Fontana ai Giardini del Montirone ed è il vero centro di animazione della città, ricco di negozi, alberghi e locali. Questa via della città, ed anche numerose piazze, sono caratterizzate dalla presenza di diverse fontane, simbolo del forte legame tra Abano e l’acqua. 

Nei dintorni di Abano è invece possibile far visita a diversi borghi storici, tra cui Arquà Petrarca, Este e Montagnana. Altri luoghi da non perdere assolutamente sono l’Abbazia di Praglia e il Giardino Monumentale di Valsanzibio. 

2021060214334613787897185_9269a1ffb2_h.jpg

Abano Terme: trattamenti termali e dove alloggiare

Una vacanza ad Abano Terme significa una vacanza di totale benessere e cura di sé. I numerosi hotel presenti nella zona, ognuno con il proprio centro termale interno, offrono servizi di fangoterapia, di massoterapia, trattamenti inalatori e altri trattamenti benessere. Oltre alle accoglienti aree wellness sono presenti ben oltre 240 piscine termali interne ed esterne dove potersi rilassare immersi nel tepore dell’acqua calda. Tutti i centri termali annessi ad ogni hotel di Abano Terme impiegano la Medicina Termale, che si avvale del fango e dell’acqua termale, per il trattamento e la prevenzione di una vasta gamma di patologie, e sono attrezzati con numerose aree relax, giardini, SPA, palestre e piscine, tutte raggiungibili dalla propria camera in accappatoio in totale relax e privacy.

Il luogo ideale dove trascorrere le proprie giornate all’insegna del relax si trova proprio ad Abano Terme: Park Hotel Terme. Quest’oasi di tranquillità si prenderà dolcemente cura di voi grazie alle sue due piscine termali comunicanti, le vasche idromassaggi Jacuzzi nella piscina coperta e getto cervicali, il Percorso Kneipp, due campi da tennis, corsi di ginnastica nell’acqua termale, una vasta gamma di massaggi, sedute di fangobalneoterapia e molti altri trattamenti termali. Situato a pochi passi dal centro storico della città, da qui è possibile visitare anche tutte le bellezze di Abano in totale tranquillità. Non vi resta che prenotare la vostra prossima vacanza in questo paradiso delle Terme Euganee, per trascorrere giorni rilassanti in un’atmosfera speciale a contatto con la natura.

CLICCA QUI PER PRENOTARE LA TUA VACANZA A PARK HOTEL TERME

Via Valerio Flacco, 31, 35031 Abano Terme PD

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo