Il trekking urbano è un'attività da praticare in vacanza o anche nella propria città e ti permette di conoscere i luoghi urbani in maniera speciale.

Cos'è il trekking urbano

Il trekking urbano nasce dall’unione del “passeggiare” o “fare escursionismo” e le meraviglie che ogni città o borgo italiano hanno da offrire. Il trekking urbano come espressione è nato a Siena nel 2003 ed è una proposta di turismo lento per vivere intensamente le città italiane. Non è adatto a chi sceglie il turismo “mordi e fuggi”.
La nascita di quest’espressione “trekking urbano” è dei nostri giorni ma possiamo affermare con sicura convinzione, che da millenni abitanti, viaggiatori, turisti e studiosi vagano per i nostri territori alla ricerca di bellezze da scoprire famose e meno famose.
Il trekking urbano è anche una forma di sport “dolce” adatto a tutte le età, a tutte le stagioni e anche ad una vacanza sicura in questo periodo pandemico. Il trekking urbano con le sue passeggiate all’aria aperta soprattutto nei piccoli borghi è certamente un modo per evitare gli assembramenti e i contagi del covid.
Il trekking urbano è direttamente collegato al turismo sostenibile perché rispetta la qualità della vita dei residenti e consente di scoprire i territori e tutte le loro piccole realtà: le botteghe artigiane, i punti panoramici, le piccole osterie, i monumenti da ammirare all’aria aperta.
Il trekking urbano, oltre a regalarci intense emozioni nel visitare le eccezionali bellezze italiane, fa anche bene alla salute. Gli itinerari di trekking urbano prevedono passeggiate di 20 minuti a passo sostenuto e questo tipo di attività brucia calorie e curano le conseguenze di una vita sedentaria, amplificata con i lockdown dell’anno del covid.

20210422141254trekking urbano siena copertina.jpg

Il Trekking Urbano è nato a Siena


20210422141333piazza del campo.jpg

Giornata Nazionale del Trekking Urbano

Ogni anno dal 2003 il 31 ottobre si celebra la GIORNATA NAZIONALE DEL TREKKING URBANO. Ben 68 città hanno partecipato all’iniziativa che ha per tema “Come’è green la mia città”. Ogni città ha presentato alcuni itinerari interessanti a disposizione dei turisti, residenti e liberi viaggiatori.
Visititaly.eu ha scelto 5 piccoli borghi contenuti in questi guida del TREKKING URBANO per contribuire alla conoscenza di questi itinerari e territori.

20210419015317trekking urbano logo.jpg

Trekking Urbano a Narni

Narni è un borgo in provincia di Terni in Umbria e viene considerato un ponte tra antico e moderno.
Le origini di Narni risalgono al 300 a. C.: anche se il centro storico non è molto grande, il percorso di trekking urbano, che viene proposto, è molto interessante. Inizia da Piazza dei Priori con il “Giardino dei semplici” e poi continua con il chiostro di Sant’Agostino. Una delle cose più importanti da vedere a Narni è la Rocca Albornoz, una possente e antica fortezza che è stata anche dimora di papi, cardinali e condottieri.
Narni è un piccolo gioiello nel cuore dell’Italia.

20210419015545narni.jpg

Palmanova e i suoi percorsi trekking urbani

Palmanova è una nota città in provincia di Udine in Friuli Venezia Giulia.
La città fortezza di Palmanova fondata da Venezia nel 1593 è stata nominata Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 2017, per la forma di stella a nove punte che rappresenta un esempio architettonico militare unico nella storia di epoca tardo rinascimentale. L’itinerario di trekking urbano a Palmanova include una passeggiata nel Parco storico dei Bastioni.

La pianta della città rispetta la geometria perfetta delle strutture militari che permettevano di proteggere la città da possibili attacchi nemici.

L’itinerario continua con la visita della Loggia della Gran Guardia e con l’esagonale Piazza Grande, la Fortezza e Porta Cividale: dopo questo percorso, si rientrerà in città attraverso Porta Aquileia.


20210419015653palmanova.jpg

San Marco Argentano in Calabria

Il borgo di San Marco Argentano si trova in provincia di Cosenza in Calabria. I Normanni hanno tessuto la storia di questo piccolo paese. L’itinerario di trekking urbano prevede la visita della Torre Normanna.
L’edificio è di forma circolare ed è composto di cinque sale, collegate tra loro da una scala elicoidale. L’itinerario include la Chiesa di Sant’Antonio, dove è possibile ammirare due opere dell’artista Pietro Negroni, un’artista nato probabilmente a San Marco Argentano nel sedicesimo secolo.
Anche la fontana di Sikelgaita ha probabilmente origini normanne. Nell’itinerario, la passeggiata per le viuzze del centro storico è un must che si conclude con la visita della Chiesa di Santa Maria dei Longobardi, il più antico sito religioso del borgo normanno.

20210419015825san marco argentano chiesa.jpg

Urbania: gli itinerari trekking dell'antica Casteldurante

Urbania si trova nelle Marche in provincia di Pesaro-Urbino. Il primo nome di Urbania è stato Casteldurante: il borgo ha una storia antichissima intrecciata con Urbino e con la famiglia dei Montefeltro.
Il Palazzo Ducale di Urbania risale alla fine del ‘400 ed è un palazzo monumentale che domina il fiume Metauro e la vallata con il i 6000 metri quadri progettati dall’architetto Francesco Di Giorgio Martini nel 1470. Gli itinerari di trekking urbano ad Urbania includono la visita del Palazzo Ducale e dell’incantevole centro storico.
Oltre al patrimonio culturale ed architettonico, Urbania è famoso anche per le ceramiche: nel ‘500, Castedurante era famosa per le più belle maioliche del Rinascimento.

20210419015930urbania.jpg

La colorata Tempio Pausania

Tempio Pausania è in Sardegna in provincia di Sassari. E’ la capitale della lavorazione del sughero: infatti in questo piccolo borgo è possibile visitare anche il museo delle macchine da sughero dove è possibile trovare anche una sarra a nastru (sega a nastro), timbratrici a caldo e a inchiostro, fustelle per l'estrusione dei tappi cilindrici e diversi manufatti per il lavoro industriale ed artigianale.
Il borgo si trova nel cuore della Gallura e conta una popolazione di circa 15000 abitanti. E’ denominata la “città di pietra” per via del granito di cui tutta la pavimentazione del centro storico è formata. Questa pavimentazione nel 2019 è stata colorata durante una manifestazione del 2019 e le immagini sono diventati virali.
Tempio Pausania è famosa anche per il suo spettacolare Carnevale, la cui tradizione risale alla prima metà dell’Ottocento.

20210419020108tempio colorata.jpg

Trekking urbano, trekking e cammini in Italia

Il trekking urbano è una scelta di vacanza adatta a chi ama passeggiare, muoversi all’aria aperta e conoscere nuove destinazioni. E’ una scelta perfetta per chi ama l’Italia e vuole viverla intensamente.
A questo tipo di vacanza, si affiancano le innumerevoli proposte di tour e vacanze trekking in tutto il territorio italiano da Nord a Sud. Oltre al trekking, ci sono molte possibilità ben più sfidanti: in Italia infatti ci sono centinaia di cammini religiosi e non che possono essere scelti da chi vuole vivere un’esperienza naturalistica e anche spirituale. Anche per chi non crede, infatti, il lungo cammino è un momento per ritrovare se stessi. In questo momento storico particolare che viviamo, a causa del Covid e della relativa pandemia, sia il trekking che il cammino sono una vacanza disintossicante e perfetta dopo tanti mesi di chiusura nelle quattro mura domestiche per il lockdown.

20210422141439trekking urbano 2.jpg

GIORNATA NAZIONALE DEL TREKKING URBANO 2021

Il Trekking Urbano conferma di anno in anno il suo grande successo, sia in termini di partecipazione, nell'edizione 2020 hanno aderito 70 comuni italiani, che di risonanza sui media, rimandendo uno tra gli eventi più attesi dagli amanti di questa modalità di turismo.
Ogni anno il Comune di Siena individua il tema del Trekking in base a quello indicato dal MIBACT, a ricorrenze particolare o alle attuali tematiche.
Di grande richiamo mediatico è la promozione dell’evento sulla stampa nazionale e di settore nonché sul sito internet:  https://www.trekkingurbano.info/
Con Deliberazione di Giunta Comunale n. 113 del 1/04/2021 è stato individuato il tema per l’anno 2021 “Una sana follia. Alla scoperta del territorio attraverso i suoi bizzarri personaggi”, con l'obiettivo di valorizzare i territori italiani in chiave sostenibile ed insolita, attraverso storie e racconti legati a personaggi originali e alle loro vicende, dando l'opportunità di conoscere a passo lento luoghi nascosti e sconosciuti e tutte le eccellenze che rendono meraviglioso il nostro Paese.

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo