Pantelleria è l'isola minore della Sicilia più estesa. Si trova molto più vicina all'Africa che alla Sicilia e ciò ha regalato una notevole poliedricità all'isola.

Pantelleria è una delle isole minori italiane e si trova nel Canale di Sicilia. Geograficamente è nel bel mezzo del Mediterraneo ed è ad un passo dal continente africano; ciò ha permesso che l'isola di Pantelleria fosse storicamente un luogo di culture, tradizioni e biodiversità sempre differenti.

Ma scopriamo insieme quali sono i posti imperdibili di Pantelleria.

20210531005305mare pantelleria.jpg

Il castello di Pantelleria

Il Castello di Pantelleria è uno dei manufatti architettonici più importanti dell'isola; è un vero e proprio simbolo e monumento medievale della città. Realizzato in pietra lavica (la pietra più diffusa), si affaccia sull'isola da un alto promontorio che gli conferisce un'ottima visibilità anche dal mare. Fino al 1975 è stato utilizzato come carcere ma dal 2015 è sede museale delle più importanti scoperte archeologiche dell'area pantesca. 

Il castello viene conosciuto anche Castello Barbacane, per un errore di trascrizione, ed è stato realizzato dagli spagnoli per fortificare l'area dai continui attacchi nemici. Il castello è formato da due parti, una accessibile e l'altra più riservata.  L'ingresso al castello è preceduto da un ampio scalone monumentale. Il materiale predominante nell'edificio è la pietra lavica di Pantelleria tenuta insieme e decorata spesso attraverso l'utilizzo della calce.


20210531005510castello di barbacane pantelleria.jpg

L'arco dell'elefante

L’Arco dell’Elefante è uno dei luoghi più suggestivi di tutta l'isola. Si raggiunge facilmente in auto e  ogni anno accoglie migliaia di turisti. La sua storia è molto semplice in quanto se visto da lontano la sua morfologia ricorda il volto di un elefante con la proboscide in acqua che crea un meraviglioso arco naturale, formatosi probabilmente da una potente eruzione vulcanica che ha gettato in acqua materiale lavico, che solidificandosi ha regalato all'isola questo bellissimo scenario. Questo antro spettacolare è uno dei simboli di Pantelleria.


20210531005851arco di pantelleria .jpg

Lago di Pantelleria

Il lago del Bagno dell'Acqua o lago di Venere è un capolavoro della natura che si trova nella zona della contrada Bugeber. Il lago deve la sua conformazione ai vari fenomeni vulcanici che hanno portato alla sua forma attuale e che hanno regalato un particolarissimo ecosistema estremamente diverso dalla macchia mediterranea a cui siamo abituati. 

 Situato, più o meno, al centro dell'isola, il lago deve la sua fama anche ad altri fattori. Il primo è il racconto mitologico, infatti, si narra che in questo lago si specchiasse la bellissima Afrodite prima di incontrare Dioniso. Altro punto di interesse è che il particolare ecosistema offre una biodiversità tale che gli organismi trovati al suo interno potrebbero risalire al periodo Eone Proterozoico (circa 2 milardi e mezzo di anni fa) quando gli organismi pluricellulari non erano ancora comparsi. Il fattore che, probabilmente, rende più appetibile il lago, sono le sorgenti di acqua termale naturale. Uno spettacolo della natura che regala dei bagni di acqua calda fino a 50 gradi. I turisti sono soliti ricoprirsi la pelle con questi fanghi che possono avere effetti molto benefici.

Infine la particolarità dell'ecosistema offre anche la visita di diverse specie di uccelli in fase migratoria che decidono di stabilirsi per un periodo lungo le coste di questo lago.


20210531010118lago di pantelleria.jpg

I dammusi

I dammusi panteschi sono una delle costruzioni tipiche dell'isola di Pantelleria. La loro particolarità sta nell'utilizzo della pietra lavica, squadrata e tagliata male, che compone il perimetro murario e che sorregge un soffitto a cupola, spesso bianco. Al di fuori del centro abitato è l'unica tipologia abitativa in cui ti puoi imbattere e sono uno dei modi per immergersi a piene mani nella vita dell'isola. Infatti molti turisti affittano un dammuso per trascorrere le proprie vacanze a Pantelleria.

Queste strutture sono di influenza araba e nascono come un elemento rurale. Tengono in considerazione le caratteristiche naturali dell'isola come: il vento, il caldo, la scarsità di piogge, ecc., tanto che tutti gli elementi che compongono il dammuso sono estremamente funzionali: i tetti a cupola servono per raccogliere l’acqua piovana nelle cisterne e deviare il vento; lo spessore del muro perimetrale (fino a un metro e quaranta) garantisce un isolamento termico sia dal freddo che dal caldo, insieme alle piccolissime bucature dislocate lungo i muri.  L'esterno del dammuso è spesso caratterizzato da ampi spazi dove potersi rilassare e quasi sempre puoi trovare un jardinu, una costruzione circolare in pietra lavica che mette a riparo dal forte vento le coltivazioni da frutto.

20210531005143dammuso.jpg

La vite ad alberello

La coltivazione della vite ad alberello viene chiamata agricoltura eroica perchè si contrappone alle avverse condizioni ambientali suddette. Negli anni la tradizione pantesca ha saputo adattarsi a queste avversità tanto che ha creato delle vere e proprie pratiche agricole dal valore inestimabile. La vite ad alberello viene coltivata in delle piccole fosse che raccolgono la scarsa acqua piovana che cade e, come nel caso del recinto del giardino pantesco, proteggono la pianta dal forte vento. Questa tecnica di coltivazione risale ai fenici ed è tutt'oggi utilizzata per creare il famoso e pregiato Passito di Pantelleria.

Dal 2014 l'UNESCO ha riconosciuto l'importanza di tale pratica agricola della vite ad alberello, iscrivendola nella Lista del Patrimonio Immateriale dell'Umanità.

20210531010440vite ad alberobello.jpg

Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria

È molto difficile cercare di concentrare in pochi punti tutte le bellezze che caratterizzano l'isola di Pantelleria, ma la maggior parte sono raccolte in uno dei luoghi più belli dell'isola e d'Italia: il Parco nazionale dell'Isola di Pantelleria. Questa bellissima area naturale protetta è l'ultimo dei parchi nazionali fondati in Italia (2016) ma raccoglie in sé una variegata amalgama di biodiversità, storia e cultura che lo rendono un luogo bellissimo da visitare in ogni suo angolo. La sua estensione copre quasi tutta l'isola e raccoglie le attrazioni naturali e artificiali più belle di tutta l'isola.

Puoi trovare al suo interno aree archeologiche, architettura religiosa e civile, ma anche tutta la flora e la fauna di questi luoghi, nonchè tutti gli antri natuali di cui gode l'isola.


ENTE PARCO NAZIONALE DI PANTELLERIA
20210531010652pantelleria.jpg

La natura e le popolazioni preistoriche, corredate da dominazioni greche, romane, arabe, spagnole hanno lasciato evidenti tracce sull'attuale Pantelleria e sarebbe un peccato non visitarle. Quindi cosa aspetti? Vieni a Pantelleria a vivere la bellezza di una delle isole minori più belle d'Italia.

20210531010825pantelleria vulcanica.jpg

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Unisciti alla Community più Esclusiva di Amanti dell'Italia nel Mondo