Se esiste un luogo in Italia che ha ancora tanto da far scoprire e vedere su di sé quello è sicuramente la Sardegna. Un’isola meravigliosa che appare a chi la visita come un immenso museo a cielo aperto, ricco di archeologia, storia e natura. Un luogo che è ogni giorno una scoperta, capace di donare esperienze incredibili attraverso la propria storia millenaria: cultura, credenze, tradizioni. Algh

5 cose con cui scoprire, vedere e che vorrai fare ad Alghero

20210703202816lungomare alghero.jpg

E’ in un contesto del genere che troviamo la piccola città di Alghero, in provincia di Sassari, situata sulla costa nord-occidentale dell’Isola, rivolta verso le coste spagnole. Proprio con la Spagna, e con la Catalogna in particolare, la città conserva un rapporto storico attraverso anche l’uso del Catalano nella sua variante Algherese, riconosciuta ufficialmente dall’Italia come lingua minoritaria.

Di questo luogo veramente incantevole ecco 5 posti che non puoi assolutamente perdere durante una visita in città.

5. Perdersi nella città vecchia di Alghero

20210703232003chiesa di san michele alghero.jpg

E’ vero che le città Sarde costruiscono un particolare equilibrio con la natura, ma è anche vero che per quel che riguarda la parte più storica, artistica e architettonica, esse riflettono esattamente la cultura delle antiche città d’Europa nate in epoca medievale. Splendide inoltre da questo punto di vista sia le architetture civili che religiose della città, dal Palazzo delle antiche dogane fino al Teatro civico di plaça del Bisbe, costruito nel pieno della città antica agli inizi dell’Ottocento. In città sono oltretutto presenti sia musei e collezioni civiche sia opere legate ai luoghi di culto: da segnalare per questo la cattedrale di Santa Maria (XVI secolo), la chiesa di San Michele con la sua cupola colorata e la chiesa di San Francesco, dall’architettura tipicamente catalana. Perdersi per le piccole strade della città è la prima attività che ogni persona dovrebbe fare durante una visita ad Alghero.
Il centro storico di Alghero è sicuramente uno dei più belli della Sardegna. 

4. Passare un giorno tra le torri e le antiche mura di Alghero

20210703210454centro storico di alghero.jpg

Particolarmente interessanti il grande complesso di fortificazione Aragonese-Catalana di origine medievale, caratterizzato da grossi bastioni e un intricato sistema di torri. Queste avevano la funzione di difendere la città antica dagli attacchi esterni e ad oggi tutto ciò è perfettamente conservato.

Da ricordare la Porta Rejal oggi conosciuta come la Porta di Portaterra, antico (e per molto tempo unico) ingresso in città per chi arrivava da Nord. Assieme ad essa anche la torre di san Giovanni conosciuta anche come quella ‘di mezzo’, mentre un’altra celebre torre algherese è quella di Sulis nota per le violente battaglie avvenute nel XV secolo.


3. Rilassarsi al tramonto vicino al mare

20210703210223tramonti ad alghero.jpg

Come molte città della Sardegna e delle coste Italiane in generale è il mare ad essere protagonista. Questo perché sulle coste del Mediterraneo il clima è spesso gradevole, la temperatura dell’acqua è invitante per i bagnanti ed è quasi del tutto esclusa la presenza di grossi predatori o minacce dal mare. Possiamo dire che il Mediterraneo è un mare gentile e piacevole in cui navigare, fare attività sportive o anche solo per passeggiare. Anche la città di Alghero ha uno splendido lungomare su cui passeggiare, dove vivere la città nelle caldi estati italiane, dove consumare un aperitivo e rilassarsi assieme alle persone che si amano. A tal proposito per vivere al meglio dei momenti di Relax “vista mare” c’è un luogo da consigliare per chi fa visita in città: il Blau Skybar dell’Hotel Catalunya.

Si tratta di una terrazza affacciata sul mare che dopo il tramonto diventa il luogo ideale per i sognatori e per gli amanti delle bellezze naturali. La vista sul porto e sulla città vecchia regala un immagine dal grande fascino che vi resterà impressa per sempre. Inoltre la posizione dell’Albergo è davvero l’ideale per chi vuole godersi Alghero con il massimo del relax.

Dal Blau Skybar si gode di un panorama senza eguali nella Riviera del Corallo. Il tramonto è il momento ideale per rilassarsi su questa terrazza: il cielo sopra lo skyline del centro storico di Alghero, con la baia e Capocaccia in sottofondo, si trasformano in uno spettacolo naturale di colori mozzafiato. 

Gli Chef sono sempre pronti a preparare sfiziosi menù per cocktail e rinfreschi, per pranzi e cene a buffet o con servizio al tavolo. Il personale è a disposizione per personalizzare la disposizione delle sale ed il servizio, per adattarli ad ogni particolare esigenza. Questa location è l'ideale anche per i tuoi eventi ad Alghero.

CONTATTA SUBITO IL BLAU SKYBAR PER IL TUO EVENTO!

2. Visitare la grande archeologia del luogo e la necropoli di Anghelu Ruju

20210703205538necropolis anghelu ruju.jpg

Come abbiamo già rimarcato, la Sardegna ha una storia millenaria e tantissime sono le testimonianze archeologiche di questo territorio. A soli 5km dal centro di Alghero, e vicino all’aeroporto di Alghero, in località Li Piani, c’è l’incredibile necropoli di Anghelu Ruju, luogo di sepoltura antichissimo risalente a oltre 5mila anni fa. Esso fu scoperto per puro caso nel 1903 e comprendere circa 38 ipogei sotterranei, scavati direttamente nella roccia calcarea tipica del nord della Sardegna.

Alcune di queste antiche tombe presentano un ingresso cosiddetto a Dromos che consiste in un corridoio a cielo aperto che porta la luce all’interno mentre altre invece presentano un’architettura più complessa e verticale. Passeggiare tra questi luoghi antichissimi è un vero e proprio tuffo nel passato.

1. Sentire il profumo delle spiagge e godersi le scogliere e le grotte di Alghero

20210703203734escala del cabirol.jpg

La natura in tutta la Sardegna è stata particolarmente generosa con panorami mozzafiato e alcune delle spiagge più belle del mediterraneo. Per quel che riguarda gli immediati dintorni di Alghero puoi avventurarti nell'incredibile Baia di Capo Caccia dalla quale si possono ammirare dei tramonti meravigliosi. In queste zone potrai scendere attraverso l’Escala del Cabirol, capolavoro architettonico dell’artista, poeta e indipendentista sardo Antoni Simon Mossa, per raggiungere Grotte di Nettuno. Un luogo veramente incomparabile, ispiratore di poesia e cinema che non ti resta che esplorare. Se vuoi scoprire di più sulle spiagge di Alghero, Visit Italy propone questo articolo

Piaciuto l'articolo? Faccelo sapere

Potrebbe interessarti

Potrebbe interessarti