Il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise è una grande area verde condivisa tra tre regioni, tra centro e sud Italia. Tra montagne rocciose, sentieri immersi nei boschi e piccoli borghi, questo parco costituisce un immenso patrimonio per l'Italia.

Nel centro Italia, condivisa tra tre regioni, si trova una delle aree naturalistiche più belle e varie del paese, il Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise. È un territorio molto diversificato, che comprende montagne fino ai 2.200 metri, le quali danno origine a profonde e ripide vallate, altipiani e pianori carsici, per non parlare di forre di grande interesse e bellezza, come quella del fiume Sangro, oppure delle spettacolari gole, come quella della Foce di Barrea. È un luogo magico che offre veramente tanto da scoprire.

Flora e fauna del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio and Molise

All'interno del Parco vi sono decine di itinerari escursionistici di tutte le durate e di tutti i livelli di difficoltà, adatti ai più esperti ma anche alle famiglie con bambini. Lungo questi percorsi, oltre ai diversi spettacoli della natura, si può ammirare una fauna ricchissima, e con un po' di fortuna anche avvistare l'orso bruno marsicano. È lui il vero e proprio simbolo del parco, tanto da essere presente anche sul logo. Ugualmente affascinanti, si aggirano pacificamente per i boschi anche i meravigliosi lupi appenninici, fortunatamente salvati dal pericolo di estinzione; accanto ad essi ci sono le maestose aquile reali, i camosci, i cervi e numerose altre specie. Gli animali vivono al sicuro tra i tipici faggeti, riconosciuti come patrimonio UNESCO in quanto, con i loro 560 anni di età, sono i più antichi dell'emisfero settentrionale. Oltre ai faggi troviamo anche altre specie arboree rarissime alle quali, in primavera, si accompagna la spettacolare fioritura di un'enorme varietà di fiori e piante aromatiche. 

Centri abitati all'interno del Parco

Trattandosi di un'area molto vasta, il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise comprende anche numerose piccole città, paesi e borghi da visitare, da Scanno e Barrea (con l'omonimo, splendido lago) in Abruzzo, ad Alvito nel Lazio, a Castel San Vincenzo in Molise, solo per citarne alcuni. La scelta è in realtà molto ampia.

La gente ama il Parco, quindi è stato trovato un buon equilibrio per far convivere le aree umane con quelle selvatiche. Inoltre, ognuno di questi luoghi può vantare una storia antica e tradizioni ricche, anche culinarie. Troverai infatti musei, chiese, palazzi storici da visitare ma anche appetitosi formaggi, tartufi, funghi, insieme a miele, cioccolato e confetture che sono le colonne portanti della tradizione locale. 

Attività ed escursioni

L'intero Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise si può per lo più visitare molto facilmente in autonomia, ma numerose sono le iniziative promosse dall'Ente Parco o dai comuni in esso compresi. Visite guidate ai musei, escursioni a piedi o a cavallo, e persino gite in bus sono organizzate di frequente. L'avvistamento dei lupi sta diventando una delle attività preferite dai visitatori, mentre in primavera si possono organizzare gite in canoa lungo i numerosi corsi d'acqua. Anche in inverno c'è tanto da fare, quando le cime dei monti si coprono di neve, molti dei sentieri si percorrono con le ciaspole ai piedi, anche al chiaro di luna.

Gli orsi che popolano la zona sono un po' timidi e preferiscono stare da soli, ma con un po' di fortuna si possono avvistare lontano dai centri abitati. Il bear watching infatti è un'altra delle più emozionanti attività che si possono fare visitando il Parco.

Sono previsti inoltre anche alcuni interessanti programmi di volontariato per conoscere più da vicino il parco, collaborando al tempo stesso alla sua salvaguardia. 

Come raggiungere il Parco Nazionale di Lazio Abruzzo e Molise

Grazie alla sua posizione strategica e alla sua vicinanza con grandi città come Roma e Napoli, il Parco è ben collegato e facilmente raggiungibile. Il percorso più semplice da Roma è l'autostrada A24/A25 per l'Aquila, mentre per chi viene da sud basta prendere l'A1 da Napoli in direzione Alfedena.  
Ci sono inoltre diversi servizi di autobus che mettono in collegamento Roma con Avezzano, piccola ma ben organizzata cittadina in Abruzzo. Da qui è poi possibile proseguire ancora in bus o con i treni regionali verso numerose altre destinazioni.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Potrebbe interessarti