Sogni di passare un Capodanno in Valle d'Aosta, nella suggestiva atmosfera innevata? Ecco le migliori proposte per festeggiare.

tickets banner

La Valle d’Aosta è senz’altro una delle mete più gettonate per chi ama la montagna e gli sport invernali, ma nonostante sia la regione più piccola d’Italia la varietà delle sue innumerevoli proposte turistiche è in grado di accontentare chiunque: dalle famiglie a chi è in cerca di una vacanza all’insegna del relax, fino agli appassionati di storia e di cultura o gli amanti del vino e della buona tavola. Anche quest’anno il ventaglio di proposte per il Capodanno in Valle d'Aosta è ricchissimo, ne abbiamo selezionate alcune:

Capodanno in Valle d’Aosta in Piazza Chanoux

Capodanno in Valle d’Aosta in Piazza Chanoux

Piazza Chanoux ad Aosta

Scegliere di passare il Capodanno ad Aosta può rivelarsi una scelta strategica soprattutto per la posizione centrale e per la moltitudine di possibilità che questa città può offrire. Già a partire dal tardo pomeriggio le vie del centro, in particolare intorno a Piazza Chanoux, iniziano ad animarsi di artisti di strada e di musica con dj set fino a notte fonda. Per il cenone non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le proposte dei numerosi ristoranti e locali, la vicinanza con Pila permette inoltre di raggiungere in soli 20 minuti di cabinovia le piste da sci per cenare in baita con prodotti tipici valdostani dopo una risalita con il gatto delle nevi, e la notte del 30 dicembre assistere alla suggestiva fiaccolata dei maestri di sci.

Durante le festività inoltre, ad Aosta si svolge il "Marché Vert Noël", un mercatino natalizio molto caratteristico ospitato in casette di legno posizionate negli angoli più suggestivi della città: specialità enogastronomiche, artigianato, idee regalo, antiquariato, addobbi natalizi e le esposizioni di opere di artigiani del legno.

Nel periodo del mercatino è possibile inoltre visitare con un biglietto speciale al costo di 5 euro i siti del circuito di Aosta archeologica: il MAR - Museo Archeologico Regionale, il Criptoportico Forense, il Teatro Romano e la Chiesa paleocristiana di San Lorenzo. Si potrà inoltre partecipare a visite guidate al cantiere archeologico nei pressi della Cattedrale e visitare i monumenti romani di Augusta Praetoria, il Museo Archeologico, la Cattedrale e la chiesa di Sant’Orso.

Ecco un esempio che comprende una cena tipica nell'atmosfera calda e accogliente di una baita da raggiungere con il gatto delle nevi.

Capodanno in Valle d'Aosta: “Treinadan” a Courmayeur

Capodanno in Valle d'Aosta: Treinadan a Courmayeur

Un’altra località dove si festeggia il capodanno in piazza e per le vie del centro è Courmayeur. La località sciistica esclusiva ai piedi del Monte Bianco festeggia il “Treinadan” nella piazza del Jardin de l’Ange, cuore pulsante del centro storico, che si animerà di musica e divertimento dalle 23 all’1 di notte: anche qui innumerevoli proposte per il cenone nei ristoranti e nei pub, nell’atmosfera tipica di una delle mete più glamour delle Alpi.

Capodanno sulle piste da sci valdostane

Capodanno sulle piste da sci valdostane

Attrattiva principale della Valle d’Aosta sono sicuramente le piste da sci: 19 stazioni sciistiche, 800 chilometri di piste e 7 snowpark, e una ampia scelta di itinerari fuori pista raggiungibili con gli impianti di risalita o in elicottero dalle basi di heliski.

I grandi comprensori di sci della Valle d'Aosta sono quelli internazionali di Breuil-Cervinia (tra l'Italia e Zermatt in Svizzera), La Thuile (tra Italia e Francia) e le 3 valli italiane del Monterosa Ski: Champoluc, Gressoney e Alagna Valsesia in Piemonte. Oltre ai comprensori abbiamo Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco, Pila, collegata da una telecabina alla città di Aosta, Torgnon, Champorcher, Crévacol e altre località ideali per le famiglie.

Anche in questo caso le proposte sono innumerevoli. Qui per visualizzare le località nel dettaglio e i servizi offerti:

Capodanno nei castelli della Valle d’Aosta

Capodanno nei castelli della Valle d’Aosta

Il Castello di Fenis in inverno.

Detta anche “Valle dei 100 Castelli”, la Valle d’Aosta ospita sul suo territorio un vero e proprio concentrato di storia e di cultura nonostante sia la più piccola regione italiana: di sicuro favorita dalla sua posizione di passaggio, conserva le vestigia di tutte le genti che hanno popolato le sue vallate.

Tra le costruzioni più antiche abbiamo il Castello di Graines, a Brusson, il Chatel Argent a Villeneuve e il Castello di Cly a Saint-Denis, risalenti al periodo medievale.

Molto caratteristico anche il Castello di Verres, una tipica costruzione fortificata costruita a scopo difensivo, o il Castello di Ussel a Châtillon, primo esempio in Valle d’Aosta di castello monoblocco, ultima fase evolutiva del castello medievale. Arriviamo poi ai più recenti castelli di Issogne e di Fenis, al Forte di Bard che ospita sempre interessanti mostre d’Arte, o all’ottocentesco Castello Savoia di Gressoney-Saint-Jean. Anche la città di Aosta, oltre a conservare antiche vestigia di epoca romana ha le sue costruzioni medievali spesso edificate su fondamenta più antiche, come la Torre dei Balivi, la Torre di Bramafam o la Torre del Lebbroso.

Qui il link con un interessante pacchetto turistico per capodanno a tema “Castelli”:

https://www.lovevda.it/it/banca-dati/4/natale-e-capodanno/valle-d-aosta/capodanno-e-castelli/7021

Capodanno in mongolfiera sulle Alpi Occidentali

Capodanno in mongolfiera sulle Alpi Occidentali

Quale modo più suggestivo per iniziare il 2024 che volare su una mongolfiera circondati dalle maestose montagne della Valle d'Aosta?

Il Monte Bianco, il Grand Combin, il Monte Rosa, il Cervino e il Gran Paradiso, viste da una prospettiva assolutamente unica: l'altitudine media di ogni volo è di 2.000/3.000 metri, quota che rende questi voli più alti d'Italia e tra i più alti in Europa.

Si parte al mattino nei pressi di Aosta per consentire di ammirarla dall’alto, si prosegue poi lungo la vallata principale tra vette innevate e paesaggi incantati.

Qui il link con un interessante pacchetto turistico per il capodanno in mongolfiera.

Capodanno alle terme di Pré-Saint-Didier

Chi preferisce il relax a veglioni e feste di piazza può scegliere tra due stabilimenti termali. Pré-Saint-Didier si trova ai piedi del Monte Bianco nella parte terminale della valle: la struttura risale al 1834 ma le proprietà benefiche delle sue acque erano già conosciute in epoca romana. Recentemente l'edificio che le ospita è stato restaurato per riportare agli antichi fasti quella che fu una meta ambita da nobili e personaggi illustri, primi fra tutti i membri della famiglia reale. All’interno, il percorso benessere offre vasche idromassaggio, vasche relax con musica subacquea, cascate tonificanti, bagni di vapore aromatizzati, area fanghi, sale di cromoterapia e di aromaterapia, sale relax panoramiche.

Un'ampia area esterna ospita tre piscine termali con acqua alla temperatura di 36°, nelle quali rilassarsi al caldo anche quando dal cielo cadono i fiocchi di neve: nel giardino trovano spazio saune ricavate in baite di legno, con vetrate panoramiche che incorniciano un paesaggio incantevole in cui domina la maestosa sagoma del Monte Bianco.

Qui per saperne di più terme di Pré-Saint-Didier. Regalati una meravigliosa giornata alle terme con il ticket di Visit Italy.

Capodanno alle terme di Saint-Vincent

Saint-Vincent non ha piste da sci nelle immediate vicinanze: la località è famosa e frequentata per il suo Casinò, uno delle più grandi sale da gioco d'Europa, ma anche le sue terme costituiscono una valida attrattiva. Rispetto alle terme di Pré-Saint-Didier hanno una storia più recente: la fonte, scoperta nel 1770, fu chiamata "Fons Salutis" per le sue particolari proprietà curative.

Nel 2007, accanto al centro di cura termale originario, venne aggiunto un moderno centro benessere: situato in posizione dominante sulla vallata e sull'anfiteatro delle montagne circostanti, consente di trascorrere momenti di relax circondati da un panorama molto suggestivo.

Nella SPA troviamo tre piscine interne e 2 esterne, ognuna con differenti proposte di idromassaggi e getti d’acqua, oltre a 2 saune, tre Jacuzzi e una zona relax sulla terrazza panoramica, aperta tutto l’anno a seconda delle condizioni meteo. Coccolati e rilassati presso le favolose piscine termali incastonate alle falde del monte Bianco con il ticket di Visit Italy.

Capodanno con i Siberian Husky ai piedi del Cervino

Capodanno con i Siberian Husky ai piedi del Cervino

Un'esperienza adatta alle famiglie con bambini e agli amanti degli animali è sicuramente lo sleddog: l'attività si svolge ai piedi del Cervino, ma sembrerà di esplorare le terre artiche, lasciandosi trasportare su una slitta trainata da una muta di Siberian Husky in un incantevole paesaggio innevato.

Imparare a conoscere i cani e il loro comportamento, le dinamiche all’interno del branco, la gestione durante le gare, la conduzione di una slitta: sarà un'esperienza a tutto tondo con la guida di istruttori esperti che sapranno trasmettere tutta la loro passione per questa disciplina.

Qui per saperne di più sul Capodanno con i Siberian Husky ai piedi del Cervino.

Capodanno sul Monte Bianco

Capodanno sul Monte Bianco

Per un capodanno decisamente fuori dall'ordinario niente di meglio che prendere lo Skyway, una moderna funivia che dai 1300 metri di Courmayeur porta in due tratte alla stazione panoramica di Punta Helbronner a poco meno di 3.500 metri. Lassù, a due passi dal cielo, una terrazza circolare permette di immergersi nel panorama a 360°: il Dente del Gigante, il Cervino, il Monte Rosa, il Gran Paradiso, e in basso la Valle di Courmayeur, la Val Veny e la Val Ferret.

Lo Sky Vertigo, un'estensione totalmente in vetro, consente di provare la sensazione di camminare sul vuoto circondati dalle montagne: per completare l'esperienza un pranzo a buffet al Kartell Bistrot Panoramic e una visita alla sala dei cristalli che custodisce una preziosa collezione di minerali dell'arco alpino.

Qui per saperne di più sul Capodanno sul Monte Bianco.

Per altre informazioni e pacchetti turistici visita il sito ufficiale del turismo in Valle d'Aosta

- Capodanno in Piazza Chanoux ad Aosta con musica e animazione.

- “Treinadan” a Courmayeur, una festa con djset per le vie del paese.

- Capodanno sulle piste da sci valdostane: risalita con gatto delle nevi, cena in baita e fiaccolata.

- Capodanno nei castelli della Valle d’Aosta, tra storia e cultura dal medioevo alla Belle Époque.

- Capodanno in mongolfiera sulle Alpi Occidentali: un suggestivo volo tra le montagne più alte d’Europa.

- Capodanno alle terme di Pré-Saint-Didier, relax e coccole in una lussuosa Spa.

- Capodanno alle terme di Saint-Vincent per un capodanno all’insegna del benessere.

- Capodanno con i Siberian Husky ai piedi del Cervino: cani da slitta e atmosfere nordiche per un’avventura indimenticabile.

- Capodanno sul Monte Bianco: risalita in funivia e pranzo a 3500 metri tra le vette più iconiche della storia dell’alpinismo.

Potrebbe interessarti


Potrebbe interessarti